Un magazzino efficiente è in grado di dare un eccellente servizio ai clienti con la minima spesa

25 consigli per un magazzino efficiente

07 aprile 2022

Un magazzino efficiente è un’installazione nella quale i costi di manipolazione della merce sono ridotti al minimo, viene aumentata la produttività e si garantisce la massima qualità nell’attenzione al cliente.

Considerando l’importanza del magazzino per l’attività di qualsiasi azienda, abbiamo preparato una serie di consigli per migliorare l’efficienza di un magazzino e raggiungere così un’adeguata organizzazione dei cicli operativi e delle risorse disponibili.

1. Ottimizzazione del layout del magazzino

Ottimizzare il layout del magazzino è un modo per sfruttare al massimo lo spazio e semplificare i cicli logistici che si svolgono nella struttura. Un magazzino efficiente è dotato di sistemi di stoccaggio che incrementano la produttività e utilizzano tutta la superficie disponibile. I magazzini possono essere attrezzati con soluzioni manuali (gli operatori inseriscono e prelevano la merce dalle ubicazioni) o automatiche (i mezzi di movimentazione gestiscono autonomamente la merce).

2. Segnaletica nel magazzino

La segnaletica nel magazzino è una misura di prevenzione destinata a diminuire i rischi per i professionisti della logistica. In un magazzino efficiente vengono utilizzati colori, pittogrammi, segnali luminosi e acustici che aiutano gli operatori ad identificare zone di accesso limitato o aree di passaggio di carrelli elevatori. L’obiettivo della segnaletica è vegliare sulla sicurezza di operatori e merce, così come accrescere l’efficienza. In un magazzino con la segnaletica corretta, i movimenti e le azioni degli operatori sono delimitati in modo da evitare possibili incidenti e ottenere la massima produttività in ogni ciclo operativo.

3. Etichettatura dei prodotti

La codifica degli articoli è un processo centrale per avere un magazzino efficiente. I prodotti devono essere adeguatamente etichettati con codici a barre, codici QR o etichette RFID per facilitarne l’identificazione e la successiva localizzazione. Codificare i prodotti permette all’azienda di conoscere rapidamente le caratteristiche di ciascun articolo come, ad esempio, la referenza, la data di entrata nel magazzino, il confezionamento, gli ingredienti o la pericolosità. La corretta codificazione della merce dà la possibilità di effettuare una tracciabilità più rigorosa dei prodotti e quindi di accelerare i cicli operativi del magazzino.

4. Classificare l’inventario in base alla sua rotazione (analisi ABC)

Una buona organizzazione della merce incide positivamente sulle differenti fasi operative del magazzino. La classificazione degli articoli secondo l’analisi ABC permette di distribuire i prodotti tenendo conto della loro importanza per l’azienda, il loro valore e la rotazione. Si tratta di organizzare la merce basandosi sulla Legge 80/20, la quale indica che il 20% degli articoli genera l’80% dei movimenti nel magazzino. Secondo l’analisi ABC, ad esempio, i prodotti venduti in maggiore quantità vengono solitamente stoccati vicino alle baie di carico per velocizzarne l’entrata e l’uscita.

5. Definizione del criterio per la preparazione degli ordini

In un magazzino efficiente è imperativo implementare un metodo che favorisca la preparazione del maggior numero di ordini possibili. Questo dipenderà dalla quantità di ordini giornalieri, dalle dimensioni, dalle caratteristiche degli articoli e dalla grandezza del magazzino. Quali sono i metodi di preparazione degli ordini più comuni? Uno è il metodo “person-to-goods” (in italiano, uomo a merce), in base al quale gli operatori si muovono all’interno del magazzino fino alle ubicazioni in cui si trovano i prodotti necessari per preparare gli ordini; un altro è il metodo “goods-to-person” (in italiano, merce all’uomo), che elimina per gli operatori la necessità di spostarsi e, di conseguenza, fa crescere la produttività.

Metodo person-to-goods in un magazzino automatico efficiente
Metodo person-to-goods in un magazzino automatico efficiente

6. Realizzare il cross-docking quando è possibile

Un magazzino può raggiungere una maggiore produttività eliminando cicli operativi superflui. Una maniera per riuscirci è applicando il cross-docking, una tecnica nella quale la merce entra nel magazzino e si spedisce immediatamente. In questo modo il tempo di stoccaggio è molto breve o può essere persino inesistente.

7. Digitalizzare la gestione del magazzino

La digitalizzazione del magazzino è il primo passo per incrementare l’efficienza logistica. Uno strumento essenziale è il software di gestione magazzino (ad esempio, Easy WMS di Mecalux). Questo programma attua come cervello dell’installazione, coordinando tutti i processi e guidando gli operatori in ciascuna delle attività a loro assegnate. L’implementazione di questo software elimina il rischio di errori nella movimentazione dello stock, nel prelievo e nell’ubicazione dei prodotti, oltre che nella preparazione degli ordini. Accelera anche i cicli operativi, poiché riduce le distanze da percorrere e automatizza le decisioni. Inoltre, il sistema è in grado di aumentare la capacità effettiva del magazzino grazie a una gestione intelligente dello spazio.

8. Organizzazione dell’inventario

Lo stock è il bene principale di qualsiasi azienda; è perciò necessario effettuare una corretta gestione dell’inventario. La rottura di stock dovuta alla mancanza di previsione provoca che gli ordini vengano consegnati in ritardo ai clienti. D’altro canto, può prodursi anche un overstock, ovvero, avere un eccesso di prodotti nel magazzino, il che implica maggiori spese e il rischio di deterioramento degli articoli. Come si pianifica l’inventario per avere un magazzino efficiente? Con l’aiuto della tecnologia. Ad esempio, un software di gestione magazzino può realizzare un monitoraggio preciso dei prodotti e coordinare le attività di approvvigionamento in funzione delle necessità dell’azienda e al numero di ordini da completare.

9. Controllo dell’inventario in tempo reale

Il controllo dell’inventario in tempo reale è fondamentale per le aziende che gestiscono un amplio catalogo di referenze o che dispongono di diverse installazioni logistiche e punti vendita. L’installazione di un software di gestione inventario, come un sistema di gestione magazzino, rende più semplice il controllo dello stock: ogni movimento di un prodotto (dalla ricezione fino alla spedizione) viene registrato dal software grazie all’uso di terminali a radiofrequenza. In questo modo, il Responsabile della Logistica possiede una totale visibilità dell’inventario, ottenendo una tracciabilità completa della merce ed evitando rotture di stock.

10. Diminuzione degli spostamenti nel magazzino

In un magazzino efficiente gli spostamenti degli operatori e dei prodotti sono minimi. L’installazione può essere divisa, ad esempio, in zone di lavoro, ciascuna destinata a un numero specifico di operatori. In questo modo, ogni operatore lavora nella zona a lui assegnata senza dover percorrere tutto il magazzino per localizzare i prodotti. Un software di gestione consente di progettare percorsi di picking e di movimentazione dello stock più adeguati.

Seguendo le istruzioni del software di gestione, gli operatori percorrono distanze minime all’interno del magazzino per la preparazione degli ordini
Seguendo le istruzioni del software di gestione, gli operatori percorrono distanze minime all’interno del magazzino per la preparazione degli ordini

11. Semplificare le spedizioni

La spedizione della merce è una fase essenziale per assicurare un buon servizio logistico. Pianificare gli invii, classificare gli ordini e preparare la documentazione necessaria in anticipo sono processi che devono essere ottimizzati per disporre di un magazzino efficiente. Implementare un programma specifico per questa fase (come il Software per la Gestione di Spedizioni Multi-Corriere di Mecalux) rende più veloce e performante il processo di spedizione. Questo tipo di programma può essere integrato con i software delle principali agenzie di trasporto per creare senza errori le etichette per i trasportatori e le bolle di consegna per ogni ordine in uscita.

12. Introdurre un sistema di assistenza al picking

La preparazione degli ordini è uno dei processi più esigenti in un magazzino. Per incrementare la produttività di questo ciclo operativo, esistono dispositivi di assistenza che guidano gli operatori in ogni momento, oltre a eliminare il rischio di errori. In che modo? I dispositivi pick-to-light o voice-picking sono collegati al software di gestione per trasmettere agli operatori le indicazioni (ad esempio, gli articoli e la quantità esatta da prelevare in ogni ubicazione) che gli aiutino a completare il maggior numero di ordini nel minor tempo possibile.

13. Organizzare le ubicazioni del magazzino

La disposizione della merce nel magazzino è un processo complicato che può generare sovraccosti quando viene gestita manualmente. Un’organizzazione manuale della merce può provocare una perdita di spazio effettivo e complicare maggiormente i percorsi che devono effettuare gli operatori. In magazzini con un gran numero di SKU, un software di gestione organizza le ubicazioni del magazzino in modo più efficace. Ad esempio, Easy WMS di Mecalux include un software di slotting che analizza la domanda e la rotazione dei prodotti con l’obiettivo di assegnare automaticamente l’ubicazione perfetta a ciascuna referenza.

14. Sincronizzare lo stock del magazzino con i negozi online e fisici

L’omnicanalità ha reso la logistica più complessa perché ha obbligato le aziende a sincronizzare lo stock dei loro molteplici punti vendita (sia online che fisici). Qualsiasi discrepanza tra lo stock presente nel magazzino e quello che appare nella pagina web o marketplace può ritardare la consegna di un ordine. Per affrontare le sfide dell’omnichannel, le imprese ricorrono alle soluzioni digitali. Ad esempio, i programmi Marketplaces & Ecommerce Platforms Integration e Store Fulfillment di Mecalux sincronizzano lo stock del magazzino con il catalogo di prodotti dei punti vendita online e dei negozi fisici. In questo modo, si ottimizza l’approvvigionamento dei prodotti tra il magazzino centrale e i differenti negozi fisici.

15. Incrementare la capacità del magazzino

Per guadagnare efficienza è imprescindibile sfruttare al massimo la capacità del magazzino. Esistono molteplici soluzioni che consentono di aggiungere spazio di stoccaggio senza dover acquistare altri terreni: nel caso dei magazzini per picking si possono installare soppalchi che moltiplicano i livelli dell’installazione, o scaffalature leggere a gravità che ampliano la profondità e semplificano la preparazione degli ordini. Esistono anche soluzioni in grado di aumentare la capacità nei magazzini per pallet come le scaffalature su basi mobili, le scaffalature drive-in e il sistema Pallet Shuttle.

Scaffalature compatte che sfruttano la superficie disponibile per raggiungere la massima capacità di stoccaggio
Scaffalature compatte che sfruttano la superficie disponibile per raggiungere la massima capacità di stoccaggio

16. Compattare la merce senza perdere velocità

Tra i sistemi di stoccaggio intensivi, il Pallet Shuttle è quello che apporta maggiore velocità alla gestione della merce. Si tratta di una soluzione che sfrutta al massimo lo spazio di stoccaggio compattando i pallet. È un sistema nel quale una navetta con motore elettrico introduce e preleva la merce dalle sue ubicazioni. Come risultato, il Pallet Shuttle riduce i tempi di carico e scarico dei pallet dalle scaffalature.

17. Automatizzare l’inserimento e il prelievo della merce

I sistemi automatici compattano lo spazio di stoccaggio e, allo stesso tempo, accrescono la velocità nella movimentazione dei prodotti. Soluzioni come i trasloelevatori per pallet o i Miniload per contenitori assicurano cicli combinati di inserimento e prelievo della merce che accelerano l’approvvigionamento dei prodotti alle postazioni di picking. Allo stesso modo, queste soluzioni lavorano ininterrottamente, ottenendo il massimo rendimento.

18. Automatizzare il flusso interno della merce

I magazzini con movimenti costanti e ripetitivi dello stock possono sostituire i mezzi di movimentazione manuali con soluzioni automatiche che velocizzino il flusso interno della merce. In funzione di variabili come il tipo di unità di carico movimentato o il layout del magazzino, esistono differenti soluzioni automatiche per il trasporto della merce, tra cui i trasportatori per pallet o per contenitori, le elettrovie o i veicoli a guida automatica.

19. Automatizzare la preparazione degli ordini

Per accrescere l’efficienza nella preparazione degli ordini, sempre più aziende si affidano a sistemi per automatizzare il picking. Le postazioni di picking dove si preparano gli ordini secondo il criterio “prodotto a uomo” raggiungono risultati molto vantaggiosi. Automatizzando queste attività gli operatori ricevono i prodotti necessari senza spostarsi, perciò possono essere più rapidi e completare gli ordini senza commettere errori.

20. Impiegare la strategia lean logistics

La metodologia lean logistics in un magazzino favorisce l’identificazione e l’eliminazione delle mansioni che non apportano valore. In questo modo, il Responsabile del Magazzino può incrementare il flusso della merce e abbassare le spese. Il lean logistics è una tecnica di gestione e organizzazione delle operazioni che aiuta a individuare opportunità di miglioramento ed evitare sprechi di risorse nel magazzino come, ad esempio, i tempi di attesa nel picking, il rifornimento dei prodotti o l’overstock in una o più aree di lavoro.

Il lean logistics ha come obiettivo la diminuzione delle spese logistiche enfatizzando l’individuazione di opportunità di miglioramento
Il lean logistics ha come obiettivo la diminuzione delle spese logistiche enfatizzando l’individuazione di opportunità di miglioramento

21. Introdurre tecniche di gamification

La gamification è una strategia di lavoro utilizzata per motivare gli operatori con l’introduzione di tecniche tipiche del gioco nello svolgimento dei cicli operativi di stoccaggio come la preparazione degli ordini, il ricevimento della merce o il rifornimento. Le strategie di gamification favoriscono la promozione e la conservazione del talento nelle aziende premiando il rendimento degli operatori.

22. Ricorrere alle ultime tecnologie

Le nuove sfide logistiche richiedono cicli operativi di stoccaggio intelligenti. Tecnologie come il blockchain, i gemelli digitali (digital twins) o l’Internet delle Cose industriali incoraggiano la sostituzione di cicli operativi manuali con soluzioni automatiche. L’automazione dei processi logistici si basa sulle nuove tecnologie come la realtà aumentata o il machine learning per incrementare la produttività e l’efficienza di tutte le attività che si svolgono dentro o fuori dal magazzino.

23. Identificare le principali metriche di efficienza nel magazzino

L’efficienza di un magazzino si misura mediante indicatori di performance che offrono informazioni relative al funzionamento dei cicli operativi di stoccaggio. A causa dell’elevato volume di informazioni che si producono ogni giorno nel magazzino, è indispensabile definire un insieme di metriche di efficienza e misurarle periodicamente. Per ricavare questi dati, esistono programmi come il modulo Supply Chain Business Intelligence di Mecalux, che effettua il monitoraggio dei cicli operativi del magazzino, mostrando al Responsabile del Magazzino o al Supply Chain Planner informazioni precise sulle reali performance dell’installazione.

24. Formare i dipendenti sulla pianificazione logistica

Avere dipendenti che conoscano dettagliatamente il funzionamento di ogni ciclo operativo del magazzino minimizza il numero di errori nell’installazione e migliora l’efficienza nello svolgimento dei processi logistici. La formazione all’interno del magazzino deve garantire che gli operatori capiscano concetti quali, ad esempio, come funziona la strategia di preparazione degli ordini, i criteri di gestione delle ubicazioni o le mansioni di valore aggiunto.

25. Consultare un esperto in stoccaggio

Ogni magazzino richiede una soluzione logistica su misura, è quindi consigliabile affidarsi alla consulenza di un esperto in stoccaggio che analizzi le necessità logistiche e determini come accrescere l’efficienza e la produttività nella gestione delle ubicazioni, nel flusso della merce o nella preparazione degli ordini.

Mecalux offre un ampio catalogo di soluzioni di intralogistica, da un software di gestione magazzino con funzioni avanzate per adattarsi a qualsiasi settore, ad ogni tipo di sistema di trasporto e stoccaggio automatico, sia per contenitori che per pallet.

Un magazzino efficiente con l’aiuto di Mecalux

Il magazzino è un’installazione fondamentale per l’attività logistica di qualsiasi azienda. Nella scelta delle attrezzature e della loro sistemazione, non bisogna perdere di vista l’obiettivo, ovvero, soddisfare le specifiche necessità che contribuiscono a migliorare la capacità e i cicli logistici.

In un magazzino efficiente è possibile implementare soluzioni che vanno da sistemi di stoccaggio manuali a quelli automatici. Le possibilità sono tante quanto le esigenze di ciascun cliente. Pertanto, l’ideale è affidarsi alla consulenza di un esperto in stoccaggio. Contattaci e ti aiuteremo a trovare la soluzione per ottimizzare l’efficienza del tuo magazzino.