Il Micro-fulfillment center è il futuro del retail

Micro-fulfillment center: il futuro del retail

07 agosto 2020

La veloce transizione del retail tradizionale verso il nuovo paradigma legato all’e-commerce ha comportato una riorganizzare dell'intera supply chain, iniziando con l'adattamento del magazzino alla strategia omnichannel. I Micro-fulfillment center, ovvero i mini hub logistici situati nei pressi delle grandi aree urbane, nascono per soddisfare le necessità del commercio elettronico, tra le quali c’è l’avvicinamento del prodotto al cliente.

Questi centri sono più piccoli ma più dinamici, una caratteristica fondamentale per gestire ordini più complessi e raggiungere i tre obiettivi per cui nascono: ridurre la distanza con i clienti, aumentare la velocità di consegna e ridurre i costi logistici.

In questo articolo passeremo sotto la lente di ingrandimento i Micro-fulfillment Center e i vantaggi che apportano alla logistica. Inoltre, esamineremo il ruolo dell'automazione nel processo di evasione degli ordini che avviene in questi hub.

Cos’è un Micro-Fulfillment Center?

I Micro-fulfillment center sono mini hub logistici altamente performanti che si trovano nei pressi delle città. Questi magazzini vengono attrezzati con sistemi automatici tali da consentire la preparazione di un numero elevato di ordini in maniera praticamente autonoma. Il micro-fulfillment è in effetti una strategia efficace sia per gestire l’evasione degli ordini dell’e-commerce, sia per velocizzare le fasi di consegna.

La diffusione di questa strategia di evasione degli ordini è legata all'ascesa del commercio elettronico, a cui è seguita una trasformazione delle abitudini dei consumatori. Oggi i clienti esigono spedizioni in 24 ore e ciò implica un cambio di paradigma anche a livello logistico, visto che il lavoro dei magazzini incide direttamente sulla customer satisfaction dei clienti.

I micro-fulfillment center velocizzano le operazioni di picking
I Micro-fulfillment center sono progettati specificamente per il picking nell’e-commerce

Magazzini progettati per il micro-Fulfillment

La prima caratteristica per importanza delle micro piattaforme logistiche è la posizione geografica: avvicinare i magazzini ai consumatori finali è indispensabile per accorciare i tempi di consegna degli ordini e migliorare la consegna dell’ultimo miglio, uno dei punti più critici della logistica dell'e-commerce.

Spesso trovare degli spazi in città in cui costruire questi microhub può risultare complesso. Una buona strategia per ovviare a tale problema risiede nella trasformazione degli ambienti presenti negli spazi commerciali (ad esempio riallestendo il magazzino di un ipermercato). In tal maniera si ottimizza uno spazio già in possesso dell’azienda senza sacrificare le scorte.

La seconda caratteristica di questi micro-centri logistici è la forte presenza dell'automazione nelle attività di stoccaggio e di gestione degli ordini. Si tratta infatti di hub altamente tecnologici in cui i dispositivi e i sensori semplificano le operazioni di magazzino.

Le soluzioni più diffuse per l'automazione nei centri di Micro-fulfillment sono i sistemi miniload o trasloelevatori per contenitori, i soppalchi montati in combinazione con nastri trasportatori e, infine, i magazzini lights-out (magazzini senza illuminazione in quanto completamente automatici e senza presidio dell’operatore). Per ultimo, ma non meno importante, troviamo il sistema di gestione del magazzino (WMS): un must per ottenere prestazioni logistiche elevate.

Vantaggi e svantaggi del Micro-Fulfillment

La strategia di micro-fulfillment conferisce una maggiore velocità nella fasi di consegna degli ordini e predispone il centro all’implementazione di una strategia omnicanale. Ecco altri vantaggi legati ad essa:

  • Consegne più rapide: la distanza tra il magazzino e il consumatore finale è direttamente proporzionale al tempo di consegna degli ordini. Un mini hub ubicato nei pressi del centro urbano riduce notevolmente i tempi delle consegne dell’ultimo miglio.
  • Ottimizzazione della strategia omnicanale: il decentramento logistico migliora l’evasione degli ordini e la gestione del reso omnicanale, rendendo più fluida la consegna e la restituzione degli articoli attraverso canali diversi (nel negozio fisico, a casa, in un punto click & collect).
  • Riduzione dei costi relativi al trasporto e alla superficie di stoccaggio: la vicinanza al cliente finale fa diminuire i costi di trasporto. Inoltre, i micro-fulfillment center sono noti per apportare una migliore redditività degli spazi.

Tuttavia, questa nuova tendenza logistica non è esente da complessità:

  • Capacità di stoccaggio limitata: gli hub urbani non dispongono di ampie aree di stoccaggio.
  • Poche unità per referenza: le aziende di e-commerce tendono a vendere poche unità per referenza e i loro magazzini sono caratterizzati da una grande diversità di prodotti. Ciò comporta maggiori difficoltà nell’ottimizzazione degli spazi rispetto ai magazzini in cui si conservano merci uniformi.
  • Preparazione degli ordini più complessa quando il magazzino è in negozio: l’evasione di una grande una quantità di ordini appare più difficile.

Soluzione integrale: gestione e operatività automatiche

L’implementazione di una strategia basata sul micro-fulfillment richiede l’installazione di sistemi avanzati capaci sia di adattarsi alle esigenze del magazzino sia di garantire un funzionamento efficiente nella gestione dell’omnichannel retail.

Quando le dimensioni dell’hub logistico lo consentono, il magazzino automatico si rivela una soluzione efficace in quanto da un lato massimizza lo sfruttamento dello spazio, dall’altro velocizza le fasi di prelievo grazie all’applicazione del criterio goods-to-men ( gli articoli viaggiano verso le postazioni di picking dove si trovano gli operatori e non viceversa).

Sarebbe impossibile parlare di sistemi automatici senza citare l’importanza del software di gestione del magazzino. Easy WMS di Mecalux, ad esempio, si occupa del monitoraggio di tutti i processi che vengono eseguiti, il che si traduce in performance elevate e rapido ritorno sull'investimento (ROI).

In più Easy WMS dispone di diversi moduli che migliorano la gestione dei Micro-fulfillment Center:

  • Store Fulfillment: questo modulo controlla l'inventario del negozio fisico e quello del magazzino in tempo reale, contribuendo ad evitare situazioni di out-of-stock e a una migliore sincronizzazione tra le attività del magazzino e quelle negozio fisico (preparazione degli ordini, rifornimenti, resi, ecc.)
  • WMS per e-commerce: garantisce la scalabilità di un e-commerce, oltre a ottimizzare i costi della logistica omnicanale. Questo modulo semplifica i flussi di lavoro, migliora i tempi di picking e previene eventuali errori nella preparazione degli ordini.
  • Multi Carrier Shipping Software: incorpora funzionalità avanzate per gestire le operazioni relative al processo di imballaggio ed etichettatura, nonché i collegamenti con le principali agenzie di trasporto.
Magazzino automatico migliora performance del micro-fulfillment
Il magazzino automatico per casse e contenitori migliora la performance dei centri che hanno implementato una strategia di micro-fulfillment

Presente e futuro dei magazzini del retail

Nel mercato odierno, innovazione e competitività procedono di pari passo. Se un'azienda non “aggiorna” i propri processi, rischia di rimanere indietro e di accumulare un certo gap con i competitor. In questo senso il Micro-fulfillment rappresenta le necessità logistiche di oggi, oltre a rivelarsi come una strategia idonea per superare le sfide del retail, specialmente quelle legate all’omnicanalità e alla nuova mentalità del consumatore.

Mecalux dispone di un ampio catalogo di sistemi di stoccaggio che si adattano a qualsiasi spazio e di un software sviluppato per rendere più efficienti questi i processi logistici. Se sei alla ricerca di una consulenza personalizzata per mettere le ali al tuo e-commerce, contattaci, saremo lieti di mostrarti le nostre soluzioni 4.0.