Logistica automatizzata: futuro lontano o presente inarrestabile?

09 novembre 2021

La logistica automatizzata ingloba nuove tendenze già consolidate come l’implementazione dell’Internet delle Cose (IoT) o l’intelligenza artificiale nei sistemi di trasporto, stoccaggio della merce e preparazione degli ordini nei magazzini e nei centri di distribuzione.

In questo articolo, analizziamo lo stato della logistica automatizzata ed esaminiamo quali sono le soluzioni automatiche più comuni in ogni fase logistica.

Perché automatizzare la logistica

In un mercato sempre più competitivo, l’irruzione di fenomeni come l’e-commerce e il commercio unificato stanno spingendo l’automatizzazione dei cicli operativi con l’obiettivo di ridurre gli errori e massimizzare l’efficienza dei processi nel magazzino.

La consolidazione dell’e-commerce ha interrotto l’egemonia del pallet come unità di carico predominante nei centri logistici. Lo dimostra lo studio Warehouse and DC Operations Center Survey, elaborato da Peerless Research Group per Logistics Management, il quale segnala che il 70% degli intervistati combinavano la spedizione della merce su pallet a quella nei contenitori.

La complessità del controllo dei cicli operativi non è l’unica sfida che affrontano i professionisti della logistica. Anche il commercio elettronico ha abbreviato i tempi di consegna, obbligando ad adattare tutti i gradini della supply chain a nuove sfide come la gestione dei resi o l’incremento dei costi derivati dall’ultimo miglio logistico.

In un contesto di aumento della domanda e dei costi logistici, automatizzare i cicli operativi come il flusso della merce, l’ubicazione dei prodotti (o slotting) o la preparazione degli ordini può marcare la differenza. La tecnologia aiuta a disporre di un controllo dello stock esaustivo e a garantire un servizio efficiente, con consegne nel luogo e all’ora previamente accordati con il cliente.

La logistica automatizzata comprende dai dispositivi di identificazione a radiofrequenza fino ai droni per movimentare i carichi
La logistica automatizzata comprende dai dispositivi di identificazione a radiofrequenza fino ai droni per movimentare i carichi

Come sarà il futuro della logistica automatizzata?

Bisogna guardare alla logistica automatizzata come un processo globale di adozione di nuove tecnologie che è arrivato per restare. Questo viene riportato in uno studio della Società di Consulenza nordamericana McKinsey, il quale segnala che in meno di un decennio l’intelligenza artificiale avrà un ruolo da protagonista in tutti i processi logistici: “Molte operazioni potranno essere automatizzate nel 2031, nella misura in cui l’intelligenza artificiale si farà carico delle numerose attività logistiche ripetitive delle aziende. Sicuramente vedremo magazzini totalmente automatizzati con scaffalature altissime, con veicoli autonomi che circolano per i corridoi, mentre i sistemi di gestione magazzino realizzano un controllo dell’inventario in tempo reale.

I dati confermano questo pronostico. Secondo uno studio di MarketsandMarkets, tra il 2020 e il 2026 il mercato dell’automatizzazione logistica crescerà circa del 10% all’anno, fino a superare un volume di attività di 88.000 milioni di dollari.

Lo studio Operations management of smart logistics: A literature review and future research, pubblicato dai professori Bo Feng e Qiwen Ye nella rivista scientifica Frontiers of Engineering Management, enumera le principali tendenze che stanno trasformando la logistica. Questo studio attesta che il settore logistico si è affrettato a implementare tecnologie dell’informazione intelligente come i dispositivi di identificazione a radiofrequenza (RFID), le blockchain, le analisi di big data, l’intelligenza artificiale (IA) e i droni per la visualizzazione, la tracciabilità e il processo decisionale intelligente durante la fase logistica.

Un WMS gioca un ruolo fondamentale nella consolidazione della logistica automatizzata in una società
Un WMS gioca un ruolo fondamentale nella consolidazione della logistica automatizzata in una società

Il futuro passa per la robotizzazione non solo delle fasi logistiche dentro e fuori dal magazzino, ma anche per l’automazione del processo decisionale, eliminando qualsiasi rischio di errori derivati dalla gestione manuale dei prodotti. In questo scenario, l’introduzione di sistemi digitali come un software di gestione magazzino (WMS) o un sistema MES (sistema di controllo della produzione) acquistano protagonismo.

Scommettere sulla tecnologia ha come obiettivo principale: ottimizzare le risorse logistiche per raggiungere un maggior beneficio. Lo studio Supply Chain Leadership della Società di Consulenza americana Deloitte punta in questa direzione: il 79% delle aziende con supply chain ottimizzate raggiungono un livello di fatturazione superiore alla media del loro settore.

Principali soluzioni di automatizzazione logistica

La logistica automatizzata contempla l’introduzione di ogni tipo di tecnologia nelle distinte fasi della supply chain: dal rifornimento alle linee di produzione, passando per lo stoccaggio o il trasporto della merce. Queste sono alcune delle soluzioni di automazione logistica di ogni fase:

Come automatizzare il controllo dell’inventario

Un software di gestione magazzino è la soluzione ideale per garantire un controllo rigoroso di tutti i cicli operativi svolti nel magazzino, in particolare la ricezione e la spedizione della merce. Questo controllo permette che il Responsabile Logistico disponga di una totale tracciabilità del prodotto e della disponibilità di stock in ogni momento.

Un sistema di gestione lavora come il cervello dell’installazione, automatizzando i processi come il controllo dell’inventario, l’assegnazione della rotazione di ogni articolo o la gestione delle ubicazioni (slotting) in base a regole prestabilite dal Responsabile.

Come automatizzare lo stoccaggio, il trasporto e la preparazione degli ordini

La digitalizzazione del magazzino può essere integrata con soluzioni di stoccaggio come i trasloelevatori per pallet che spostano la merce lungo i corridoi e la collocano nell’ubicazione corrispondente o con sistemi di trasporto automatico come i sistemi di trasporto per pallet o i veicoli AGV, in particolare quando i flussi di merce sono costanti.

Nel caso dei magazzini senza percorsi fissi, la logistica automatizzata si affida a sistemi basati sull’intelligenza artificiale come i robot mobili, incaricati di movimentare liberamente per il magazzino le unità di carico come i contenitori o i pallet in base alle indicazioni del sistema di gestione magazzino.

Per la preparazione degli ordini, una delle fasi più costose e complesse da automatizzare, le aziende installano dispositivi di assistenza al picking come i dispositivi pick-to-light, che ottimizzano le attività dei pickers o addetti al picking. Quando la preparazione suppone la movimentazione di carichi pesanti o che richiedono un elevato sforzo fisico, è possibile installare un robot pick & place, utile quando i movimenti risultano ripetitivi.

I sistemi di trasporto automatici velocizzano il flusso della merce
I sistemi di trasporto automatici velocizzano il flusso della merce

La logistica automatizzata si affida anche a soluzioni digitali che integrano le funzioni del sistema di gestione per ottimizzare i percorsi della merce fuori dal magazzino. Questi software, come ad esempio il modulo per la Gestione di Spedizioni Multi-Corriere di Easy WMS di Mecalux, organizzano efficientemente tutto il processo di spedizione per poter consegnare la merce ai clienti con maggiore rapidità.

L’introduzione di sistemi digitali non è l’unica via: esistono soluzioni automatiche come, ad esempio, i veicoli autonomi per muovere i carichi negli spazi esterni. Il mercato offre anche altri sistemi che utilizzano l’intelligenza artificiale e che sono già alle porte. Questo è il caso dei droni, la cui applicazione rivoluzionerà certi processi come il rifornimento delle linee di produzione o gli invii ultra-rapidi.

Logistica automatizzata: il cammino verso l’ottimizzazione e l’efficienza

La sostituzione dei cicli operativi manuali con sistemi automatici garantisce l’ottimizzazione di tutte le fasi della logistica, dal trasporto della merce o il rifornimento dei prodotti fino alla gestione delle ubicazioni nel magazzino.

Tecnologie come i sistemi di stoccaggio automatici, i robot autonomi e i droni integrano il lavoro degli operatori, riservando a quest’ultimi lavori in cicli operativi che apportano maggior valore aggiunto.

Mecalux offre soluzioni di stoccaggio automatico per l’intralogistica in grado di rispondere a tutte le necessità dei nostri clienti. Se desideri ottimizzare le risorse del tuo magazzino e raggiungere la massima produttività, non esitare a contattarci. Un nostro esperto ti aiuterà a trovare la soluzione più adatta a garantire la massima efficienza della tua logistica.