Un magazzino semiautomatico beneficia delle caratteristiche offerte dal sistema Pallet Shuttle

Magazzino semiautomatico: tecnologia unita al fattore umano

05 agosto 2021

Il magazzino semiautomatico, soluzione logistica predefinita per quelle aziende che non richiedono o non possono optare per un’automazione completa, combina la tecnologia con il lavoro umano per sfruttare i vantaggi che apportano i sistemi automatici e i lavori di esecuzione manuale.

Quali sistemi di stoccaggio semiautomatici offre il mercato? Quando è meglio puntare su di essi e quali benefici presentano? In questo articolo risponderemo a queste domande.

Cos’è un magazzino semiautomatico

Un magazzino semiautomatico è quello che fonde soluzioni automatiche di stoccaggio, gestione o trasporto con operazioni manuali. Nonostante siano magazzini tecnologicamente più avanzati di quelli convenzionali, in essi il fattore umano continua a ricoprire un ruolo molto importante.

Affinché un magazzino possa essere catalogato come semiautomatico è necessario che vengano realizzate determinate fasi dell’intralogistica (ricezione, trasporto, stoccaggio, preparazione degli ordini, spedizioni) con un certo livello di automazione, mentre altri processi devono continuare a essere realizzati manualmente.

7 vantaggi del magazzino semiautomatico

Un magazzino semiautomatico presenta i seguenti vantaggi:

1) Diminuzione degli errori. Evita imprecisioni derivate da un funzionamento completamente manuale.

 

2) Aumento della produttività. Sia le attrezzature automatiche sia i dispositivi di supporto per il picking incrementano in modo significativo il rendimento degli addetti al magazzino.

 

3) Valore aggiunto. Quando vengono automatizzati certi processi come, ad esempio, la movimentazione della merce, gli operatori si possono dedicare ad altre mansioni che portano più valore.

 

4) Diminuzione dei costi di mantenimento. La manipolazione automatica della merce riduce l’usura e i danni associati al continuo uso dei mezzi di sollevamento come carrelli elevatori e sollevatori.

 

5) Maggiore soddisfazione del personale. L’introduzione di determinate soluzioni automatiche sollevano gli operatori dalle attività più faticose, migliorando indubbiamente il loro livello di soddisfazione lavorativa.

 

6) Incremento della sicurezza della merce. Il trasporto automatico della merce aiuta a mantenerla in perfetto stato.

 

7) Realizzazione di un inventario permanente. L’utilizzo di un sistema di gestione magazzini (WMS) permette di identificare e controllare lo stock in tempo reale. Con lo storico dei movimenti, si può realizzare un rigoroso controllo della tracciabilità dei prodotti.

 

Introdurre un certo grado di automazione in un magazzino tradizionale aiuta a migliorare il rendimento logistico e a diminuire errori e costi operativi.

In un magazzino semiautomatico, i sistemi di trasporto dinamizzano il flusso interno della merce e portano i prodotti fino alle postazioni di picking.
In un magazzino semiautomatico, i sistemi di trasporto dinamizzano il flusso interno della merce e portano i prodotti fino alle postazioni di picking.

Soluzioni semiautomatiche per magazzino: esempi di applicazione

La soluzione semiautomatica per eccellenza è il Pallet Shuttle semiautomatico, un sistema di stoccaggio intensivo nel quale una navetta motorizzata si sposta all’interno dei canali di stoccaggio realizzando il carico e scarico dei pallet. In questo modo, gli operatori devono solo collocare il pallet nella prima posizione di ogni canale con l’aiuto di un muletto. Alisson Ferreira, Responsabile della Pianificazione e delle Operazioni logistiche di Coca-Cola Refrescos Bandeirantes (Brasile), spiega i vantaggi offerti da questa soluzione al suo magazzino: “Il Pallet Shuttle ci offre una maggiore produttività perché la navetta motorizzata s’incarica di trasferire automaticamente i pallet all’interno dei canali. Gli operatori si sono subito adattati e, dal primo giorno, percepisco che il lavoro si svolge più rapidamente e in modo più sicuro.

Un’altra applicazione del magazzino semiautomatico consiste nell’automazione del flusso della merce. I sistemi di trasporto per pallet, ad esempio, consentono di meccanizzare il movimento interno tra due differenti zone per poi proseguire con cicli operativi manuali. Una soluzione con queste caratteristiche è quella che ha installato Tadim, multinazionale che commercializza noci e frutta secca, il cui Responsabile della Logistica afferma: “Mettendo in comunicazione magazzino e produzione con sistemi di trasporto per pallet abbiamo aumentato del 73% il numero di ricezioni.”

L’automazione del trasporto delle merci serve anche per implementare metodi di picking come il goods-to-person (GTP), una strategia di preparazione degli ordini nella quale di solito un circuito di sistemi di trasporto per contenitori invia la merce fino alle postazioni di picking nelle quali gli operatori classificano la merce manualmente. Nel magazzino che Grupo Rossignol possiede a Saint-Étienne-de-Saint-Geoirs (Francia), per esempio, l’installazione di un sistema di trasporto che unisce il soppalco con la zona di consolidamento e imballaggio ha ottimizzato il rendimento dei cicli operativi, permettendo agli operatori di preparare fino a 5.000 ordini al giorno.

In un magazzino semiautomatico possiamo trovare anche soluzioni di automazione in relazione alla preparazione degli ordini. Qui, di solito, si utilizzano sistemi di aiuto per il picking, come il pick-to-light, un metodo dove mediante segnali luminosi si indicano agli operatori le unità di prodotto che devono estrarre da ogni contenitore. Questa è la soluzione installata nella zona di preparazione degli ordini di prodotti ad alta rotazione del magazzino di AS Healthcare a Parigi, che si compone di due blocchi di scaffalature a gravità con il sistema pick-to-light.

Un altro sistema da evidenziare è il voice picking con il quale gli operatori ricevono istruzioni verbali che li informano su cosa devono fare in ogni momento. L’azienda di articoli sportivi Decathlon ha incorporato questa tecnologia in tre nuovi magazzini in Italia per poter far fronte alla crescente domanda di ordini online.

Infine, l’installazione di un sistema di gestione magazzino (WMS) in una installazione convenzionale è adatta anche a un magazzino semiautomatico, in quanto combina sistemi di stoccaggio, manipolazione e sistemi di trasporto manuali con la gestione informatizzata del magazzino. Un esempio di questo sistema è quello che ha implementato la multinazionale di prodotti alimentari Danone, nel cui magazzino omnicanale di Valdemoro (Spagna) si preparano 700 ordini giornalieri con l’aiuto di Easy WMS di Mecalux.

Sistemi di picking semiautomatici come il pick-to-light combinano la tecnologia con il lavoro manuale
Sistemi di picking semiautomatici come il pick-to-light combinano la tecnologia con il lavoro manuale

Quando puntare su un magazzino semiautomatico?

Esistono differenti motivi per i quali un’azienda potrebbe puntare sull’automazione di una parte dei cicli operativi, tra questi:

  • Ottimizzare lo stoccaggio di una stessa referenza. Scenario ideale per l’installazione del sistema Pallet Shuttle semiautomatico.
  • Aumentare l’efficienza nel picking. Sistemi di aiuto come il pick-to-light o il voice picking potenziano il rendimento degli operatori durante le attività di preparazione degli ordini e, a sua volta, riducono la probabilità di commettere errori.
  • Dinamizzare il trasporto interno della merce. I mezzi di sollevamento automatici come i sistemi di trasporto sono altamente consigliati quando è necessario superare grandi distanze tra due zone o tra cicli operativi differenti.
  • Migliorare la gestione del magazzino. Non c’è bisogno di avere un magazzino completamente automatico per installare un software di gestione, grazie a un WMS, lo si può fare anche in un magazzino convenzionale.

Non è mai troppo tardi per aumentare il grado di automazione di un magazzino, soprattutto perché facendolo si incrementerà il rendimento degli operatori e l’efficienza dei cicli operativi.

Un magazzino semiautomatico può integrare un WMS con soluzioni di stoccaggio convenzionali
Un magazzino semiautomatico può integrare un WMS con soluzioni di stoccaggio convenzionali

Equilibrio tra automazione e intervento umano

Il magazzino semiautomatico è, oggi giorno, la soluzione logistica preferita dalle aziende che non hanno bisogno di avere un magazzino completamente automatico, principalmente perché per loro non sarebbe redditizio. In questi casi, la chiave sta nell’identificare che cicli operativi si possono ottimizzare mediante l’automazione e quali conviene mantenere con esecuzione manuale.

Mecalux è specializzata nell’installazione di sistemi di stoccaggio automatici che si adattano alle necessità di ogni azienda, indipendentemente dal suo settore. Se credi che sia arrivato il momento di trarre vantaggio dall’automazione di determinati cicli operativi del tuo magazzino, contattaci e ti aiuteremo a trovare una soluzione logistica progettata appositamente per la tua attività.