Nella logistica e-commerce l'organizzazione del magazzino è fondamentale

La gestione della logistica e-commerce spiegata in 5 punti

05 luglio 2019

Il concetto di logistica e-commerce si riferisce all'insieme di cambi che si sono prodotti nella forma di organizzare le operazioni logistiche sia a livello strutturale, sia su un piano gestionale a seguito dell'ascesa del commercio elettronico. Oggi più che mai per le imprese è importante comprendere tali trasformazioni del settore per avere successo online.

Vediamo quindi quali sono le caratteristiche della logistica e-commerce e cosa cambia rispetto alla logistica tradizionale.

Differenza tra logistica e-commerce e logistica

I profondi cambi nei metodi di distribuzione tradizionali hanno trasformato molteplici aree della logistica, evidenziando le differenze tra il modello tradizionale e moderno. Le schematizziamo qui di seguito.

CaratteristicheLogistica tradizionaleLogistica e-commerce
Tipo di ordine/invioSi lavora con carichi grandi e completi. Avviene il consolidamento delle merciPredominano colli di piccoli dimensioni, casse e pacchetti
ClienteL'azienda dispone di un identikit preciso del proprio cliente. FidelizzabileL'azienda non conosce il proprio cliente. Difficilmente fidelizzabile.
Flusso di merciRegolareIrregolare e complesso
Tipo di scambio commercialeB2B. Lo scambio avviene soprattutto con altre imprese o retailerB2C, sebbene possano esistere casi di e-commerce B2B
DomandaStabile e prevedibileFluttuante e difficile da prevedere

Non è detto che i due modelli debbano essere isolati fra loro, ma possono convivere, specie all'interno di un modello omnicanale.

I 5 punti chiave per una logistica e-commerce di successo

I cinque fattori che impattano maggiormente sulla logistica sono: la centralità del cliente, l'omnicanalità, l'adeguamento delle procedure di picking, la gestione dell'ultimo miglio e dei resi. Analizziamoli nel dettaglio.

1. La soddisfazione del cliente è al centro delle strategie

Nella logistica e-commerce il livello di servizio rientra nell'offerta di valore della marca. Si tratta di una pedina che fa la differenza sullo scacchiere altamente competitivo del mercato digitale. Però quanto più le imprese incrementano il livello di servizio, più alti saranno i costi logistici e di magazzino.

Come raggiungere l'equilibrio tra soddisfazione del cliente e costi?

  • Customer care e assistenza al cliente: qualsiasi errore in fase di acquisto o consegna dei prodotti può allontanare un cliente e far sì che rilasci un feedback negativo, influenzando così il comportamento degli altri consumatori. Dal momento che commenti, opinioni e recensioni si propagano facilmente nella rete, bisogna ridurre questa possibilità attraverso un servizio di customer care impeccabile che risolva le incidenze in tempi brevi.
  • Comunicazione in tempo reale: i clienti vogliono tracciare il loro ordine ed essere sempre aggiornati sullo stato della consegna. Si tratta di un aspetto essenziale che mitiga l'incertezza per entrambi gli attori coinvolti nel processo distributivo (cliente e operatore logistico). Il controllo delle informazioni viene garantito dall'integrazione dei software, imprescindibili per articolare una logistica 4.0.

2. Controllo dello stock e omnicanalità per una gestione integrata delle informazioni

Nel mondo dell'e-commerce i dati occupano un ruolo predominante. Le informazioni relative all'inventario disponibile devono essere precise e affidabili. In un magazzino in cui si gestiscono numerosi ordini in tempi ridotti, tutto ciò si converte in una vera e propria sfida in quanto, oltre alla presenza di grandi quantità di SKU, i flussi si fanno più complessi, poiché sono diretti tanto a dettaglianti come a privati.

Come approcciare l'omnicalità e gestire lo stock in maniera efficace?

  • Estrapolando i dati relativi all'inventario direttamente dall'ERP e dal WMS: in genere i dati generali relativi ai processi aziendali sono forniti dal sistema ERP, ma è il software di gestione del magazzino (in sinergia con i dispositivi di registrazione e identificazione) che si occupa di aggiornare i dati in tempo reale. Senza questi sistemi sarebbe impossibile comunicare ai clienti l'effettiva disponibilità dei prodotti sul sito web.
  • Magazzino flessibile e rapido: il magazzino è al centro di qualsiasi strategia omnichannel. Le fasi operative in questi impianti devono essere in grado di rispondere tempestivamente alla domanda dei clienti online. In questo senso esistono moduli per i software WMS disegnati in maniera specifica per migliorare le complesse fasi del picking dei magazzini e-commerce.
Nella logistica e-commerce si gestiscono grandi volumi di referenze
Nella logistica e-commerce si gestiscono grandi volumi di referenze

3. Preparazione ordini e picking come assi operativi centrali

In un contesto logistico normale, il picking e la preparazione ordini assorbono la maggior parte delle risorse, tanto a livello di personale, come a livello di sistemi. Quando si ragiona in un'ottica di e-commerce, questa situazione si accentua ulteriormente con il proliferare di referenze e codici univoci in magazzino.

Come gestire il moltiplicarsi delle operazioni di picking?

  • Con una preparazione degli ordini reattiva e flessibile: le soluzioni digitali permettono di realizzare previsioni più precise della domanda e, pertanto, di ottimizzare le procedure di picking anche durante i picchi di lavoro stagionali.
  • Con dispositivi e attrezzature a supporto delle operazioni di prelievo: da un lato quelli destinati agli operatori quali il pick-to-light, il voice picking o put-to-light. Dall'altro, i sistemi automatici che velocizzano la movimentazione dei carichi, come i circuiti di trasportatori a rulli.
  • Ottimizzando il layout e organizzando in maniera efficiente lo stock: alcuni sistemi consentono di ricavare spazio e migliorare la gestione delle scorte senza spendere una fortuna. Le scaffalature con passerelle, ad esempio, offrono la possibilità di creare diversi livelli di stoccaggio sfruttando lo spazio in altezza. In questo modo, oltre ad aumentare la capienza del magazzino, si migliora l'organizzazione delle merci incrementando i livelli di efficienza.
Trasportatori a rulli all'interno di un magazzino e-commerce
Trasportatori a rulli all'interno di un magazzino e-commerce

4. L'ultimo miglio, dove ci si gioca tutto

La gestione dell'ultimo miglio, termine nato da poco e con cui si intende il trasferimento delle merci dal magazzino alla destinazione finale, è un elemento portante nella filiera di consegna. Per la logistica e-commerce è lo step decisivo in cui culminano tutte le attività precedenti alla delivery che compongono la supply chain.

Come ottimizzare l'ultimo miglio?

  • Sviluppando strategie atte a migliorare le condizioni in cui avvengono le consegne: mediante la creazione di punti click & collect o inviando un avviso SMS al cliente informandolo sullo stato della consegna (aumentando così le probabilità che il destinatario sia al presente al momento dell'arrivo del corriere).
  • Utilizzando software: sono disponibili moduli per ottimizzare i tragitti delle flotte e migliorare la coordinazione tra magazzino e corrieri.

5. Logistica inversa e resi

Numerose imprese hanno strutturato la propria logistica e-commerce includendo piani specifici di reverse logistics. In questo modo cercano di agevolare e flessibilizzare i resi, un aspetto di fondamentale importanza per il cliente digitale.

Come migliorare la gestione dei resi?

  • Considerando la logistica inversa come una fase operativa principale del magazzino al pari delle altre: per una gestione dei resi più efficace è bene potenziare il controllo qualità (in fase di invio) e migliorare la gestione delle ubicazioni della merce resa (in fase di ricezione, magari destinando un'area specifica del magazzino a queste attività).
  • Individuando le cause di un reso e i modi per trasformarlo in opportunità: se un cliente richiede un cambio di taglia, ad esempio, si può sfruttare il viaggio del corriere per consegnare il prodotto della misura corretta e ritirare il reso. Per quanto concerne la preparazione dell'ordine, una volta ricevuto il resto è bene analizzare i dati per capire in che punto della procedura è avvenuto l'errore.

Per una logistica e-commerce efficiente bisogna disporre di un magazzino e di sistemi preparati per superare la sfida del commercio elettronico. Mecalux, grazie alla larga esperienza guadagnata sul campo in più di 50 anni di attività, è il partner che può mettere le ali al tuo business.

Scopri le nostre soluzioni automatiche e digitali, contattaci, i nostri tecnici saranno lieti di rispondere a tutte le tue domande.