Il takt time calcola il tasso di produzione che una catena di approvvigionamento dovrebbe mantenere per soddisfare la domanda

Takt time: produrre al ritmo del cliente

04 giugno 2021

Il takt time è un concetto che indica il ritmo di produzione da mantenere per soddisfare la domanda dei clienti. Questa strategia produttiva è utile soprattutto quando il tempo a disposizione è limitato e la domanda dei clienti è costante.

In questo articolo, spieghiamo che cos’è esattamente il takt time, come calcolarlo e quali vantaggi apporta alla logistica e alla supply chain.

Takt time: definizione

Il termine takt è di origine tedesca e significa velocità, ritmo o battito. Con takt time, si intende il ritmo che un processo produttivo deve seguire per soddisfare la domanda del cliente. Si tratta di un concetto associato a metodologie quali Lean Logistics, Lean Manufacturing o just-in-time.

Pertanto, si definisce takt time l’intervallo medio di tempo tra l’inizio della produzione di un’unità e di quella successiva. Il tempo in questione dovrà essere modulato in base al livello degli ordini che l’azienda riceve in un determinato momento.

Il takt time deve essere calcolato preventivamente in base alla capacità produttiva e alla previsione della domanda. Per spiegare il concetto in modo semplice: se in un panificio ogni minuto entra un cliente e compra una pagnotta, il takt time dovrebbe essere inferiore al minuto. Ossia, il panificio deve produrre una pagnotta ogni 60 secondi per soddisfare la domanda.

Differenza tra takt time e lead time

Spesso si confonde concetto di takt time con quello di lead time, tuttavia le finalità sono diverse.

Il lead time (o tempo di risposta, di consegna o di fornitura) indica il tempo che intercorre dall’inserimento di un ordine fino alla consegna al cliente (o al ricevimento dal fornitore), in cui si svolgono tutte le attività logistiche. Il lead time può essere misurato con un cronometro.

Invece, il takt time è limitato alla fase di produzione ed è il tempo massimo di elaborazione di un prodotto ai fini di soddisfare la domanda. Diversamente dal lead time, è un tempo teorico, una stima che funge da indicatore per determinare se il ritmo di produzione è superiore o inferiore al previsto.

Calcolare il takt time: esempio

Il takt time si calcola dividendo il tempo a disposizione per il numero di unità ordinate dal cliente.

Takt time = tempo disponibile / domanda del cliente

Ad esempio, un’impresa riceve un ordine di 1.500 tazze (unità) da produrre in 24 ore. Come si calcola il takt time? Considerando che l’azienda produce senza interruzioni 24 ore su 24, che in totale sono 86.400 secondi, calcoliamo:

86.400 secondi / 1.500 unità = 57,6 secondi/unità

Il takt time indica che, per soddisfare la domanda del cliente, la velocità di produzione deve essere 57,6 secondi per ogni tazza. L’impresa dovrà quindi stabilire un ritmo di produzione pari o inferiore al risultato ottenuto. Qualora il volume degli ordini sia fluttuante, il takt time del prodotto, deve essere regolato in modo da sincronizzare domanda e produzione. Si evita così l’overstock per sovrapproduzione, ovvero la rottura di stock per mancata soddisfazione della domanda.

Per calcolare il takt time si divide il tempo disponibile per le unità richieste
Per calcolare il takt time si divide il tempo disponibile per le unità richieste

Quale impatto ha il takt time sulla logistica?

Logistica e produzione sono due fasi della supply chain direttamente collegate tra loro. Di conseguenza, un uso ottimale del takt time influisce positivamente sulla logistica aziendale.

Il takt time favorisce una gestione efficiente dello stock destinato alle linee di produzione, con l’obiettivo di mantenere i livelli di produttività senza incorrere in rotture di stock. In altre parole, con un ritmo di produzione definito è decisamente più facile sviluppare una logistica di approvvigionamento efficiente che svolga i seguenti cicli operativi: acquisizione della merce, stoccaggio e gestione dell’inventario.

Quando si utilizza il takt time, si adotta implicitamente una strategia just-in-time, per cui i costi di stoccaggio si riducono drasticamente. Si evita di produrre o stoccare materia prima in esubero basandosi sulla domanda. Quali sono i vantaggi? Contenimento dei costi logistici, poiché è necessario uno spazio minimo di stoccaggio, mancata obsolescenza dello stock, disponibilità costante del personale ecc.

Per gestire tutta la logistica collegata alla produzione, si consiglia di installare un software gestione magazzino. Easy WMS di Mecalux propone il modulo Software Gestionale della Produzione, che garantisce un approvvigionamento costante di materia prima alle linee di produzione. Tra le varie funzioni, il modulo gestisce la distinta base (Di.Ba.) e genera una lista completa di materie prime, parti e attrezzature necessarie per la produzione di un determinato articolo.

Il modulo Software Gestionale della Produzione di Easy WMS gestisce tutti i cicli operativi relativi alla produzione
Il modulo Software Gestionale della Produzione di Easy WMS gestisce tutti i cicli operativi relativi alla produzione

Vantaggi del takt time

Il takt time e il just-in-time sono due concetti correlati. Per questo motivo, i vantaggi dell’utilizzo del takt time equivalgono a quelli apportati dalla strategia just-in-time:

  • Eliminare la sovrapproduzione. Una volta calcolato il takt time, il ritmo di produzione è determinato dalla domanda. In tal modo, si evita un esubero produttivo.
  • Riduzione dei costi. L’overstock comporta considerevoli costi aggiuntivi che costringono le aziende a ridurre i prezzi o scartare i prodotti per abbassare il livello dell’inventario. Soluzioni peraltro non necessarie se si produce in base a un takt time, mantenendo così i margini di vantaggio e tagliando i costi di stoccaggio.
  • Ottimizzazione delle risorse. Se il ritmo di lavoro è inferiore a quello richiesto, si dovranno investire più risorse per raggiungere i livelli di produzione necessari. Il takt time contribuisce a definire i turni di lavoro, calcolare la periodicità dell’approvvigionamento o adeguare la produzione alla relativa capacità della macchina.
  • Riduzione degli errori. Quando si produce in modo rapido e imprevisto, il rischio di errori aumenta. Quando, invece, il ritmo di lavoro è più costante, la percentuale di errori diminuisce drasticamente.

In sostanza, il vantaggio principale del takt time è un notevole incremento dell’efficienza di tutti i cicli operativi collegati alla produzione.

Il cliente stabilisce il tempo

Per soddisfare la domanda, un’azienda deve produrre al ritmo determinato dal takt time, che corrisponde poi a quello imposto dal cliente. Oltre a permettere di offrire un servizio migliore e di risparmiare sui costi operativi, il takt time ha un impatto positivo sulla logistica di qualsiasi produttore: un elemento essenziale per una supply chain efficiente.

Nella supply chain perfetta tutti i reparti coinvolti lavorano in modo sincronizzato. Se ritieni che sia arrivato il momento di stimolare la tua supply chain e migliorare i sistemi di stoccaggio e la gestione del magazzino dedicato alla produzione, non esitare a contattare Mecalux. Siamo esperti in soluzioni volte a migliorare la logistica dei processi produttivi.