La logistica di approvvigionamento si riferisce all'acquisto e allo stoccaggio di merci

Logistica di approvvigionamento, un segmento fondamentale della supply-chain

23 marzo 2021

La logistica di approvvigionamentosi riferisce alla prima fase della supply-chain che i prodotti attraversano. Più precisamente, è la fase dell’acquisizione e dello stoccaggio. Cosa si può fare per accelerare questo processo e aumentare la produttività?

In questo post risponderemo a questa domanda e vedremo l’impatto della logistica di approvvigionamento sui costi di produzione. Inoltre, analizzeremo i vantaggi e i tipi di approvvigionamento esistenti. 

Che cos’è la logistica di approvvigionamento?

La logistica di approvvigionamento gestisce le forniture necessarie per la vendita e la produzione di lavorati, semilavorati e materie prime, con l’obiettivo di garantire un corretto funzionamento degli altri cicli operativi della supply-chain. 

Per approfondire ulteriormente il concetto di logistica di approvvigionamento, è necessario definire l’essenza del concetto di approvvigionamento. Approvvigionare significa acquisire il materiale necessario per le attività di un’azienda (produzione e/o vendita) e stoccarlo fino all’inizio del processo di produzione o commercializzazione. 

Se si parla ad esempio di un’azienda produttrice, la sua logistica di approvvigionamento si incentrerà sull’acquisizione di materie prime, materiali, componenti ecc. Se, invece, si intende un’azienda di servizi, la logistica di approvvigionamento gestirà merci e prodotti finiti dal fornitore al magazzino.

Funzioni della logistica di approvvigionamento

È possibile sintetizzare e raggruppare tutte le funzioni svolte dalla logistica di approvvigionamento in tre cicli operativi

La prima è relativa all’acquisizione della merce, ossia al processo di acquisto dei prodotti necessari all’impianto di produzione e/o all’ufficio commerciale, che prevede la scelta dei fornitori tenendo conto di fattori quali costo, qualità, termine di consegna, condizioni di pagamento ecc. 

La seconda concerne lo stoccaggio, poiché è necessario allestire uno spazio per depositare i prodotti che successivamente verranno utilizzati in produzione. Inoltre, anche il prodotto finito deve essere stoccato fino al momento della spedizione e della distribuzione al cliente finale. 

L’ultima funzione è la gestione dell’inventario che mira a stabilire la quantità di scorte disponibili e la frequenza degli ordini di fornitura per soddisfare le esigenze produttive e commerciali dell’azienda.

Lo stoccaggio è il secondo ciclo operativo all’interno della logistica di approvvigionamento
Lo stoccaggio è il secondo ciclo operativo all’interno della logistica di approvvigionamento

Tipi di approvvigionamento

Le modalità di approvvigionamento si diversificano in base ai tempi di ricevimento delle forniture o alla variazione della domanda dell’azienda. Vediamo i tre principali metodi di gestione dell’approvvigionamento aziendale: 

  • Just-in-time: con il just-in-time (o JIT) le forniture vengono acquisite secondo necessità, per cui lo stoccaggio non è necessario. Questa tecnica riduce i costi di stoccaggio, ma aumenta il rischio di carenza di stock e di eccessiva dipendenza dai fornitori.
  • Sincronizzazione con la produzione: le esigenze di produzione segnano il ritmo dell’acquisizione delle scorte. In questo modo, si programmano in anticipo le date esatte di consegna dei fornitori. Questo sistema riduce i costi di stoccaggio e, al contempo, minimizza eventuali problemi di carenza di scorte.
  • Stock di sicurezza: creando uno stock di sicurezza, si hanno a disposizione scorte extra per affrontare eventuali imprevisti legati alla variazione della domanda o ai ritardi dei fornitori. Questo metodo implica costi di stoccaggio più elevati ed elimina ogni possibilità di carenza di scorte. Ovviamente, impone un controllo più rigoroso dell’intero processo di approvvigionamento, produzione e commercializzazione, poiché tempi troppo lunghi possono essere causa di una perdita di qualità e di un deterioramento dello stock.

Non esiste un metodo di approvvigionamento migliore dell’altro, spettaall’azienda decidere come implementarne uno in base alle proprie caratteristiche, alla metodologia di lavoro e alle sue risorse.   

Fattori da considerare nella logistica di approvvigionamento

Per organizzare una logistica di approvvigionamento dinamica ed efficiente, le aziende devono considerare una serie di variabili, in particolare: 

  • Flussi di fornitura. Decidere e gestire le quantità di stock da fornire e la periodicità dell’approvvigionamento per avere sempre a disposizione la merce necessaria. 
  • Tipo di inventario. Definire il modello di gestione dello stock che meglio si adatta alla propria supply-chain e che incrementi il livello di servizio al cliente e la produttività aziendale.
  • Domanda. Si tratta della stima della domanda futura dei clienti partendo dai dati storici (Big Data). 
  • Fornitori. Una buona scelta dei fornitori garantisce la qualità del prodotto e la consegna puntuale della merce.
  • Ricevimento del materiale. Bisogna sempre controllare la merce ricevuta e accertarsi che corrisponda a quella ordinata.
  • Unità di carico. Scegliere l’unità o le unità di carico che verranno utilizzate per lo stoccaggio, il trasporto e la manutenzione della merce (scatola, pallet, contenitore e così via). 
La corretta gestione dello stock è essenziale per una logistica di approvvigionamento efficiente
La corretta gestione dello stock è essenziale per una logistica di approvvigionamento efficiente

Quali vantaggi offre la logistica di approvvigionamento?

Programmazione e strategia sono fondamentali per l’acquisto e il successivo stoccaggio dei materiali. Per questo motivo, conviene implementare una logistica di approvvigionamento ottimale che consenta, ad esempio, di prevedere con più esattezza i tempi di consegna e, di conseguenza, migliorare precisione e rendimento dei cicli operativi.

Un altro grande vantaggio di una logistica di approvvigionamento efficiente è la riduzione dei costi. Non è più necessario acquistare prodotti oltre il necessario con il rischio che diano vita a stock inattivo causando inutili costi di stoccaggio. Anche i costi di produzione diminuiscono, dal momento che si ha sempre a disposizione la merce necessaria a mantenere i livelli di produzione previsti senza che si verifichino rotture di stock.  

Analogamente, la scelta di fornitori appropriati consente di ridurre al minimo i costi di trasporto e di avvalersi di un regolare ed economico approvvigionamento con materiale di qualità. Di conseguenza, ne guadagnano il servizio al cliente finale e l’immagine dell’azienda che dimostra impegno e interesse per i vantaggi di una supply-chain sostenibile e competitiva. 

Sistemi e tecnologie da implementare nella logistica di approvvigionamento 

L’implementazione di software come MRP, ERP o WMS contribuisce a digitalizzare il controllo di tutti gli ordini per i processi di produzione e commercializzazione. Un’altra tendenza in ascesa è l’e-procurement, che prevede il disbrigo di tutte le formalità con i fornitori (in particolare per quanto riguarda gli acquisti) in modalità digitale. 

A livello logistico, un software gestione magazzino, totalmente compatibile e integrabile con un ERP, mantiene sempre a livelli ottimali lo stock destinato alla produzione o alla vendita mediante notifiche e rapporti. Inoltre, è predisposto per inserire automaticamente gli ordini ai fornitori e, quindi, ripristinare la merce prima che raggiunga i livelli minimi previsti. 

Una volta arrivata e identificata la merce in magazzino, il software elabora la strategia dell’ubicazione della merce (slotting) sulla base della rotazione, della data di scadenza, dell’accessibilità ecc. 

Per concludere, un software come Easy WMS di Mecalux garantisce anche la totale tracciabilità dei prodotti in ogni fase. Infatti, è in grado di monitorare le movimentazioni al fine di produrre rapporti con uno storico dei dati che consenta di anticipare e di essere preparati ai picchi della domanda stagionali o periodici, ottimizzando così le previsioni.

Il WMS garantisce una totale tracciabilità dei prodotti in ogni fase della logistica di approvvigionamento
Il WMS garantisce una totale tracciabilità dei prodotti in ogni fase della logistica di approvvigionamento

Best practices alla portata di tutti

Il riconoscimento dell’importanza della logistica di approvvigionamento è fondamentale per lo sviluppo della supply-chain. Gestire in tutta la loro complessità la quantità e la periodicità delle forniture, controllare la previsione della domanda e il modo in cui influisce sull’inventario, oppure migliorare la comunicazione con i fornitori sono alcune delle sfide che presenta la logistica di approvvigionamento. 

L’implementazione delle best practices è più facile di quanto sembri: è sufficiente avere a disposizione le risorse necessarie, come sistemi di stoccaggio idonei e un software gestione magazzino competitivo. Mecalux è specializzata nella progettazione di soluzioni logistiche in grado di soddisfare le esigenze del cliente e, nel caso della logistica di approvvigionamento, Easy WMS offre il modulo del Software Gestionale della Produzione, che garantisce la totale integrazione dei processi di approvvigionamento nelle linee di produzione e in magazzino. Contattaci per ricevere le informazioni che ti aiuteranno a ottimizzare i processi del tuo magazzino.