Il flusso della supply chain di un'azienda deve essere efficiente per aumentare il rendimento

Flusso logistico: elemento chiave per una supply chain ottimizzata

27 maggio 2021

Con flusso logistico, si fa riferimento a tutti i processi che si susseguono  dalla produzione alla commercializzazione di un articolo fino alla consegna al cliente finale. 

L’importanza che questo concetto assume nel funzionamento di un’azienda e soprattutto nella supply chain è determinante. Il motivo? Dalla corretta gestione del flusso logistico dipende la capacità di creare o fornire un servizio per poi di offrirlo al cliente affinché lo usi nei termini e alle condizioni previsti. 

In questo articolo, spieghiamo che cos’è il flusso logistico, i diversi tipi di flusso esistenti e in che modo ottimizzarli per migliorare il rendimento della supply chain.

Che cos’è il flusso logistico?

Il flusso logistico comprende tutte le fasi che attraversa un articolo: dalla produzione alla commercializzazione, compreso il trasporto, lo stoccaggio e la distribuzione.

Gestire correttamente queste attività, caratterizzate dal costante movimento delle risorse e delle informazioni, è il primo passo per avere una supply chain ottimizzata. Pertanto, è importante conoscere nel dettaglio la logistica della propria azienda.

La progettazione di un flusso logistico ottimale comincia con l’analisi e la pianificazione della domanda. Diversamente, è impossibile programmare il ritmo della produzione, effettuare l’inventario, definire la strategia di trasporto fino al punto di vendita e così via.

Un flusso logistico efficiente, che aumenti il rendimento della supply chain, non dipende solo dalle attività proprie della logistica (rifornimento, preparazione degli ordini e distribuzione), ma anche dal lavoro coordinato dei vari reparti dell’azienda.

Definire la strategia di trasporto fino al punto vendita o al cliente finale è di vitale importanza per un flusso logistico efficiente
Definire la strategia di trasporto fino al punto vendita o al cliente finale è di vitale importanza per un flusso logistico efficiente

Tipi di flussi logistici

A seconda della fase, esistono due grandi tipi di flussi logistici:

  • Flussi interni. Noti anche come flussi di produzione, si riferiscono alle movimentazioni dei componenti e dei materiali necessari in produzione (approvvigionamento). Comprende i processi di trasformazione, produzione, movimentazione, stoccaggio e trasporto di materie prime. 
  • Flussi esterni. Sono suddivisi in due tipi: flusso di alimentazione e flusso di distribuzione. Il flusso di alimentazione riguarda la circolazione di materie e materiali di consumo dal fornitore al magazzino. Il flusso di distribuzione, invece, concerne la movimentazione dei prodotti finiti o semilavorati dal magazzino al cliente finale. 

Inoltre, in base alle esigenze di erogazione, possiamo classificare diverse strategie di gestione dei flussi:

  • Flusso push. Si producono gli articoli necessari in base alla previsione della domanda.
  • Flusso pull. L’ordine di produzione dell’articolo viene eseguito solo a fronte di una domanda reale. È frequente nel caso di prodotti commercializzati solo su commissione o che richiedono una personalizzazione. 
  • Flusso teso. Noto anche come just-in-time, fornisce sia materie prime che prodotti finiti secondo necessità. In tal modo, lo stoccaggio delle scorte è ridotto al minimo. 
  • Flusso sincrono. I materiali e le parti vengono forniti durante le fasi del processo di produzione.

Vantaggi di una gestione efficiente dei flussi logistici

Una gestione ottimale dei flussi logistici di un’azienda è fondamentale per sfruttare al meglio la supply chain. I vantaggi che si ottengono sono i seguenti:

  • Aumento della produttività. Sembra ovvio, tuttavia questo è il principale vantaggio di una gestione efficiente dei flussi logistici. Dalle linee di produzione fino alla consegna al cliente finale, si registra un aumento della produttività. 
  • Ottimizzazione della gestione dell’inventario. Il controllo della merce migliora notevolmente quando i reparti condividono tutte le informazioni. In tal modo, è più difficile che si verifichino situazioni di overstock o rottura di stock.
  • Ottimizzazione delle informazioni. È una conseguenza dell’unificazione e della semplificazione di informazioni e inventari. 
  • Riduzione dei costi. Conoscere e perfezionare i flussi logistici è indispensabile per l’implementazione di misure di miglioramento e l’ottimizzazione dei cicli operativi. Un incremento della produttività si traduce nella riduzione dei costi logistici.
  • Competitività aziendale. Le aziende che hanno un flusso logistico dinamico e senza errori sono più competitive e, infine, possono espandersi ed esplorare con successo nuovi mercati.
  • Fidelizzazione dei clienti. Un servizio di assistenza ottimale è possibile solo se gli ordini vengono consegnati nei tempi previsti, senza errori né difetti. Di conseguenza, i clienti saranno soddisfatti dell’esperienza, aumentando le probabilità di fidelizzazione. 

Una gestione efficiente dei flussi logistici contribuirà a raggiungere il principale obiettivo della logistica: aumentare il valore del prodotto e del servizio al minimo costo.

Flusso logistico 4.0

L’automazione logistica è diventata la soluzione che molte aziende hanno adottato per continuare ad essere competitive in un contesto in cui l’industria 4.0 è la protagonista assoluta. Il questo senso, la gestione del flusso logistico migliora considerevolmente quando vengono automatizzati totalmente o in gran parte i cicli operativi della catena logistica, compreso il trasferimento delle informazioni. 

Implementare uno dei diversi tipi di magazzini automatici e/o mezzi di movimentazione robotizzati consentirà di migliorare la produttività, ridurre al minimo gli errori e abbattere i costi operativi. Senza dubbio, tre aspetti che determinano l’efficienza o meno del flusso logistico di un’azienda. 

Analogamente, è possibile digitalizzare la gestione di tutte le informazioni relative al flusso logistico tramite un programma di gestione del magazzino. Un WMS integrato con l’applicazione ERP per un magazzino iperconnesso con gli altri anelli della supply chain. Le applicazioni ERP comprendono diversi moduli direttamente correlati al flusso logistico, ad esempio moduli finanziari, moduli trasversali, come quello della manutenzione o della qualità, o moduli logistici, come quello della produzione o degli acquisti.

Inoltre, i sistemi di gestione dei magazzini come Easy WMS di Mecalux offrono funzionalità che semplificano la  gestione digitale del flusso logistico, dalla produzione fino alla consegna al cliente finale. Questo è il caso del modulo WMS per la Produzione, che sincronizza i cicli operativi del magazzino con i processi di produzione per garantire l’approvvigionamento just-in-time. Per quanto riguarda le consegne, il modulo Multi Carrier Shipping Software semplifica il rapporto giornaliero tra magazzino e agenzie di trasporto, dal confezionamento degli articoli fino alla creazione del tracking number.

L’implementazione di un WMS consente di digitalizzare la gestione di tutte le informazioni relative al flusso logistico
L’implementazione di un WMS consente di digitalizzare la gestione di tutte le informazioni relative al flusso logistico

Flusso logistico: pietra miliare della supply chain

Per garantire l’efficienza della supply chain, il flusso logistico deve essere veloce, dinamico, esente da errori e collegato agli altri reparti. Per accelerare il flusso logistico, è necessario sapere quali processi del magazzino possiamo automatizzare e come migliorare la gestione delle informazioni integrando il software WMS con l’applicazione ERP. 

Se pensi che il flusso logistico della tua azienda possa essere migliorato, ma non sai come, contatta Mecalux: ti proporremo una soluzione innovativa e personalizzata.