Utilizziamo cookie propri e di terzi per offrirti una migliore esperienza e un servizio migliore. Utilizzando questo sito, acconsenti all'utilizzo di cookie descritti nella nostra Cookie Policy. Accettare

Il picking automatico: come disporre i robot nel magazzino

Il picking nei magazzini automatici per pallet contribuisce a ridurre i costi derivanti dalla preparazione degli ordini. Le soluzioni automatiche offrono vantaggi come la riduzione di manodopera, il controllo e la gestione delle scorte, lo sfruttamento di grandi altezze e l’assenza di mezzi di sollevamento.

La merce alloggiata in questo tipo di sistemi è a media rotazione e integra gli ordini dei pallet completi.

 

Esistono 4 configurazioni per il picking automatico su pallet:

  1. Uso di postazioni di picking in testata.
  2. Creazione di postazioni sulla parte laterale del magazzino automatico.
  3. Individuazione di postazioni di picking in zone adiacenti.
  4. Uso di robot speciali per il picking.

Postazioni di picking nella testata del magazzino automatico

È la soluzione ideale per magazzini di piccole o medie dimensioni nei quali il picking non rappresenta l’attività principale. Esistono varie alternative che dipendono dalla quantità di ordini da elaborare. Ognuna di esse ha applicazioni e rendimenti diversi. La configurazione dipenderà dall’analisi del caso singolo. 

Postazione di picking installata nella testata di un magazzino automatico

Postazione di picking installata nella testata di un magazzino automatico.

Postazioni di picking nella parte laterale del magazzino automatico

Questa configurazione usa scaffalature per pallet a gravità nel livello più basso (a terra) della parte laterale del magazzino automatico, orientate verso l’esterno, in modo tale che l’uscita dia sul corridoio, come illustrato nella seguente immagine

Postazione di picking su pallet installata nella zona laterale del magazzino automatico

Postazione di picking su pallet installata nella zona laterale del magazzino automatico.

Possono contenere massimo 3 pallet per canale e si usa per prodotti ad alta rotazione.

I bancali completi di riserva occupano altri vani affinché il trasloelevatore possa riposizionarli man mano che si svuotano.

L’operatore esegue il prelievo lungo l’intero lato del magazzino automatico e con l’ausilio di un transpallet o di un commissionatore. Il picking dei prodotti rimanenti, che si trovano negli altri corridoi e che presentano una rotazione più bassa, avviene nelle postazioni di picking in testata.

Questo sistema di picking nella parte laterale è compatibile con i dispositivi pick-to-light che ne agevolano il rendimento.

Picking nelle aree adiacenti

Predisporre un’area di picking a gravità per pallet su entrambi i lati di un corridoio di lavoro è indicato quando si gestiscono prodotti ad alta rotazione. Questa scelta riduce i tempi di preparazione e di movimentazione perché si basa sull'uso di navette che alimentano i tunnel a gravità.

I pallet di riserva sono collocati in un magazzino automatico con trasloelevatore. La comunicazione tra questo magazzino e le navette del picking avviene mediante trasportatori a rulli, Pallet Shuttle, binari elettrificati o con veicoli a guida automatica (AGV e LGV).

Il mezzo di sollevamento consigliato per gli operatori è il transpallet elettrico o il commissionatore a terra.

Schema di distribuzione dei pallet per il picking su pallet in un magazzino automatico

Schema di distribuzione dei pallet per il picking su pallet in un magazzino automatico.

Picking e distribuzione dei pallet su rulli

Picking e distribuzione dei pallet su rulli.

Picking automatico tramite robot

Per realizzare picking massivo e completare i magazzini automatici, è possibile installare robot in grado di movimentare contenitori singoli o strati completi di casse (denominati manti).

Robot antropomorfo per picking su pallet

Robot antropomorfo per picking su pallet.

Questi robot possono essere di tre tipi: antropomorfi, a portale a due assi e a portale a tre assi. Il tipo di robot dipende dai cicli orari che si intende realizzare e dalla combinazione degli ordini:

  • I robot antropomorfi effettuano possono ruotare a 360° e sono dotati di un braccio articolato che combina vari movimenti, consentendo di accedere ai contenitori o agli strati in qualsiasi punto nel raggio d’azione.

Robot per il picking con portale a due assi.

  • I portali a due assi sono invece dotati di un braccio di movimentazione rigido, che prevede soltanto il movimento verticale. Il carrello sul quale è fissato questo braccio si sposta orizzontalmente sul portale, rendendo possibile l’accesso a un punto qualsiasi di uno stesso allineamento. È possibile accedere a diversi pallet collocati in quattro o cinque postazioni, due di origine e i rimanenti di destinazione.

Schema picking preparazione ordini con portale a due assi

Schema picking preparazione ordini con portale a due assi.

Image of a three-axis gantry robot.

Robot per il picking portale a tre assi.

  • I portali a tre assi si spostano lungo un terzo asse che viaggia su una struttura metallica. Alla macchina vengono assegnate postazioni di origine o di destinazione che le ppermettono di accedere a due allineamenti di pallet distinti. Si ottiene pertanto una maggiore diversificazione degli ordini, con la possibilità di prepararne un numero maggiore.

Schema picking preparazione ordini con portale a tre assi

Schema picking preparazione ordini con portale a tre assi.

Other topics in this category