Addetto alla preparazione degli ordini

Migliorare la procedura di picking: 5 consigli utili

05 settembre 2018

Il picking di magazzino è uno degli elementi che maggiormente incide sull'immagine dell'azienda. Dall'efficienza delle procedure di prelievo dipende la velocità di evasione degli ordini (a cui è legata a sua volta la soddisfazione dei clienti).

Si tratta di una fase operativa caratterizzata da un'alta intensità di lavoro fondamentale per molti magazzini, ma che rappresenta anche un costo per le aziende, in quanto è l'operazione che impiega maggiormente personale, spazio e mezzi.

In questo articolo ti proponiamo 5 trucchi per migliorare la procedura di picking che ti permetteranno di rendere l'intero ciclo di preparazione degli ordini più snello ed efficiente.

1) Investi nella formazione degli operatori

Gli addetti al picking devono essere in grado di elaborare un ordine in un solo passaggio. È essenziale evitare una seconda revisione o un nuovo imballaggio del prodotto. Riduci i passaggi non necessari e risparmia tempo nella fase che intercorre tra il prelievo e il confezionamento.

2) Riduci le distanze in magazzino

Una volta realizzato il corretto stoccaggio delle merci, organizza le famiglie e le sottofamiglie di articoli per agevolare il lavoro all'addetto al picking. Mettilo nelle condizioni di trovare la SKU rapidamente e riduci le distanze di percorrenza.

Tieni sempre in considerazione il volume degli ordini al momento di distribuire gli articoli sugli scaffali: conserva i prodotti più richiesti in prossimità dell'area in cui verranno elaborati. I prodotti con una domanda minore vanno allocati in zone più distanti rispetto a questo punto. Per ottimizzare le distanze è necessario sia controllare le previsioni di ordini, sia calcolare l'indice di rotazione

3) Sfrutta le tecnologie per il picking

I magazzini moderni sono evoluti e possono sfoggiare una perfetta integrazione tra sistemi di stoccaggio tradizionali e nuove architetture digitali. Il magazzino 4.0 è capace di creare una sinergia perfetta tra software, scaffalature e personale della logistica.

Per poter migliorare la procedura di picking ti consigliamo quindi di sfruttare il potenziale di un software di gestione magazzino (WMS) per gestire e perfezionare - sempre dati alla mano - le attività di selezione e prelievo.

Per migliorare ulteriormente queste procedure, esistono sistemi e dispositivi che agevolano il lavoro degli operatori:

  • Pick-to-light: Questa tecnologia sfrutta dei display LED per indicare all'operatore lo scaffale, SKU e la quantità di articoli da ritirare.

4) Valuta diversi metodi di prelievo

Per limare i tempi al secondo, ti consigliamo di valutare quale metodo di prelievo applicare nel tuo magazzino. Si tratta di un passo indispensabile per ottimizzare le procedure di picking.

  • Prelievo per articolo: l'operatore processa un ordine alla volta in modo sequenziale. È il metodo tradizionale.
  • Prelievo di gruppi di articoli (picking a ondate): dall'inglese "wave picking" si tratta di un metodo realizzabile solo in presenza di un software WMS. L'operatore in questo caso riceve e processa più ordini allo stesso tempo. Questo metodo permette di misurare la produttività, di stabilire la quantità di forza lavoro necessaria e di ottenere dei feedback sulla performance.
  • Prelievo "a zona": l'operatore processa più ordini contemporaneamente nella stessa zona ottimizzando una fase specifica del prelievo. Questa tipologia di prelievo permette al personale di sviluppare gli automatismi necessari che abbattono i tempi di preparazione.

5) Scegli la soluzione di stoccaggio ideale per il picking

La logistica di magazzino moderna può contare su un ventaglio di possibilità molto ampio per migliorare il picking. Ai metodi di stoccaggio tradizionali si affiancano le soluzioni di stoccaggio automatico per pallet, casse o contenitori che ti permettono di migliorare i processi di prelievo.

Alcuni esempi sono le scaffalature a gravità che consentono di implementare una strategia FIFO, la scaffalatura per pallet con sistema push-back per il metodo LIFO . Scegliere la soluzione di stoccaggio migliore contribuisce ad ottimizzare le procedure di picking di magazzino e migliora la sicurezza delle merci stoccate.