Iperautomazione: quando è la tecnologia a prendere le decisioni

24 settembre 2021

L’iperautomazione è una tendenza sempre più frequente nella logistica 4.0. Disporre di una supply chain iperautomatizzata implica, in primo luogo, effettuare una completa trasformazione digitale della logistica e, successivamente, lasciare in mano dell’intelligenza artificiale alcune decisioni che fino ad ora spettavano alle persone. L’obiettivo è quello di essere più efficienti nei processi grazie alla tecnologia e che i lavoratori intervengano quando davvero apportano valore.

Cos’è realmente l’iperautomazione? Come influenza la logistica e il resto della supply chain?

Cos’è l’iperautomazione?

Il termine iperautomazione è stato coniato dalla società di consulenza statunitense Gartner (conosciuta per il suo Magic Quadrant e dove Mecalux appare come fornitore di rilievo di WMS) per descrivere una sofisticazione dell’automazione, orientata ad andare oltre l’automazione robotica dei processi o RPA. L’obiettivo è quello di creare sistemi completamente autonomi capaci di svolgere attività molto più impegnative come la predizione di scenari futuri o complessi processi decisionali.

L’iperautomazione, citata nel report Gartner Top Strategic Technology Trends come una delle 10 principali tendenze tecnologiche, parte dalla premessa che si deve automatizzare qualsiasi processo aziendale che sia suscettibile a ciò, mettendo l’accento specialmente sull’elaborazione digitale di tutti i tipi di dati, strutturati e non.

Grazie all’iperautomazione, risulta più semplice promuovere la trasformazione digitale, una strategia che molte aziende stanno adottando e che consiste nell’implementare nuove tecnologie in tutte le aree di un’azienda per migliorare la sua efficienza.

Differenze tra RPA e iperautomazione

L’automazione robotica dei processi (RPA) ha rappresentato un passo decisivo verso la robotizzazione delle attività, soprattutto amministrative, nell’ambito aziendale. Questa disciplina utilizza robot software per replicare ed eseguire mansioni ripetitive prima eseguite da persone, come ad esempio l’estrazione di dati, la compilazione di format, la realizzazione di calcoli, copiare, incollare e rinominare archivi o creare elenchi e cartelle. Anche se questi robot contribuiscono in modo significativo a velocizzare ed eseguire molteplici procedimenti senza errori, non si deve dimenticare che eseguono azioni basate su una serie di regole previamente definite.

L’iperautomazione è un’evoluzione della RPA, poiché viene intensificato il livello di automazione creando flussi dove i robot lavorano autonomamente. Questi non si limitano ad eseguire azioni seguendo le istruzioni prestabilite ma assumono anche la responsabilità di prendere diverse decisioni, il che richiede affinare la loro capacità analitica e predittiva.

Per questo motivo, l’iperautomazione si basa sull’integrazione della RPA con tecnologie come l’intelligenza artificiale (che rende possibile ai sistemi digitali di imitare l’intelligenza umana), il machine learning (che premette alle macchine di interpretare i dati esterni e imparare da essi per prendere le decisioni) o i big data (che danno la possibilità di processare un gran volume di dati, strutturati e non).

Esempi di iperautomazione nella supply chain

Quando si applica l’iperautomazione nella supply chain è indispensabile disporre di un sistema di raccolta e digitalizzazione dei dati per poi poter eseguire una determinata azione, in maniera completamente autonoma, senza l’intervento umano. Questi sono alcuni esempi di iperautomazione che si possono applicare alla supply chain.

  • Back office: attraverso le risorse come il riconoscimento ottico dei caratteri (OCR) e l’analisi dei testi, un robot può processare i documenti per estrapolare le informazioni rilevanti di un ordine proveniente da un cliente e generare automaticamente l’ordine di picking corrispondente. Soluzioni di questo tipo rappresentano un’autentica opportunità per accelerare e automatizzare la gestione documentale e amministrativa della supply chain.
  • Pianificazione della domanda: mediante la raccolta e l’analisi integrale dei dati come lo storico delle vendite e altre variabili rilevanti, un robot può essere in grado di prevedere il comportamento della domanda per, ad esempio, anticipare situazioni indesiderate come una rottura di stock. In questo modo, si può disporre di un inventario aggiornato e in linea con le necessità reali dell’azienda, effettuando un controllo efficiente, predittivo e in tempo reale.
  • Controllo e consegna degli ordini: l’iperautomazione permette, ad esempio, di avere informazioni più precise sull’ora di consegna di un ordine o avvisare il cliente quando si prevede un ritardo. Inoltre, è in grado di ottimizzare la gestione delle flotte di trasporto tenendo conto delle informazioni aggiornate sul traffico.
  • Organizzazione del magazzino: la digitalizzazione della gestione del magazzino permette di automatizzare e ottimizzare mansioni come lo slotting (l’assegnazione delle ubicazioni della merce). A partire da una serie di condizioni definite in precedenza (grandezza, rotazione, tipo di stock, ecc.), un software di magazzino come Easy WMS di Mecalux può coordinare l’ubicazione dei prodotti prendendo la miglior decisione possibile in ogni momento e contribuendo a raggiungere un’organizzazione efficiente e senza errori.

Applicata alla supply chain, l’iperautomazione incoraggia l’integrazione della tecnologia più avanzata per raggiungere livelli di autonomia maggiori, con l’obiettivo di incrementare l’efficienza di differenti operazioni.

Digitalizzare il trasporto interno della merce è uno dei processi che include l’iperautomazione
Digitalizzare il trasporto interno della merce è uno dei processi che include l’iperautomazione

Vantaggi di una supply chain iperautomatizzata

Le aziende che puntano sull’iperautomazione potranno trarre vantaggio da una supply chain ottimizzata, disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e capace di anticipare le esigenze dei clienti. Rilevare in anticipo possibili cambiamenti inattesi e poter reagire in tempo grazie all’analitica predittiva fa sì che la supply chain sia altamente efficiente.

L’uso di tecnologie così avanzate come la IA o il machine learning permette di identificare criteri, opportunità o conseguenze grazie all’analisi di una gran quantità di dati (big data). Con l’iperautomazione, gli operatori possono dedicarsi ad operazioni che apportano più valore e che non sono ripetitive, così come controllare le decisioni che suggerirà la tecnologia.

Al tempo stesso, l’iperautomazione è un eccellente strumento per ridurre le imprecisioni e i costi operativi. Si minimizzano gli errori che suppongono un importante costo aggiuntivo, come può essere la mancanza di organizzazione della merce, un inventario non aggiornato, un disaccordo nell’approvvigionamento o uno scambio inefficiente d’informazioni. L’iperautomazione fomenta anche l’uso responsabile e sostenibile delle risorse della supply chain per ridurre l’impatto ambientale.

In definitiva, l’iperautomazione logistica permette di mantenere la competitività velocizzando i processi, eliminando gli errori e riducendo i costi.

Anche la gestione digitale della consegna degli ordini fa parte del processo di iperautomazione
Anche la gestione digitale della consegna degli ordini fa parte del processo di iperautomazione

Robot decisivi in una supply chain efficiente

L’iperautomazione regola una nuova tappa nella trasformazione digitale della logistica. La tendenza è quella di potenziare la digitalizzazione dei processi e, allo stesso tempo, automatizzare il più possibile, delegando persino certe decisioni alla tecnologia. Tutto ciò con il fine di aumentare la produttività e ridurre i costi. L’iperautomazione, inoltre, rafforza la flessibilità e la scalabilità con il proposito di aiutare le aziende ad adattarsi a scenari differenti.

Al momento di automatizzare un magazzino e di puntare sulla digitalizzazione dei processi è indispensabile farsi consigliare da uno specialista che analizzi le necessità della società e proponga la miglior soluzione. Mecalux aiuta le aziende di qualsiasi settore ad automatizzare la propria logistica mediante soluzioni di stoccaggio robotizzate e il software di gestione magazzino Easy WMS. Desideri un software potente che, tra i tanti vantaggi che apporta, ti aiuti a velocizzare il picking, determinare la strategia di ubicazione della merce e ottimizzare la gestione dello stock? Non esitare a contattarci.