Organizzazione delle aree del magazzino

Come organizzare un magazzino in 4 step

18 marzo 2019

Per incrementare la produttività di un'azienda bisogna studiare come organizzare un magazzino nel migliore dei modi. Di fatto, solo grazie a una buona organizzazione degli spazi nell'impianto e dei flussi logistici, è possibile ottimizzare i processi e ridurre gli sprechi.

In questo articolo ti mostriamo 4 step per migliorare l'organizzazione del tuo centro e sfruttare appieno la capacità di stoccaggio.

1) Focus sulla progettazione del magazzino

Inizia con una buona progettazione del layout del magazzino. Assicurati che tutte le aree del magazzino siano state progettate per massimizzare la produttività del centro.

Concentrati soprattutto su questi tre elementi:

  • I flussi logistici: delle persone o relativi ai prodotti stoccati.
  • L'accessibilità ai codici SKU: gli operatori hanno bisogno di accedere direttamente ai pallet? Le scaffalature offrono accesso diretto ai pallet? Le attività di selezione e prelievo degli articoli devono realizzarsi in maniera efficace e senza intoppi.
  • La capacità di stoccaggio: razionalizza gli spazi ed evita gli sprechi. Usa la formula per il calcolo della capacità di stoccaggio per massimizzare lo sfruttamento della superficie del magazzino.

2) Etichetta le SKU con precisione

Immagina di notare un aumento del numero di ordini in un momento in cui hai già dei picchi di domanda. In una situazione del genere dovresti probabilmente contrattare del personale per poter lavorare il quantitativo di ordine extra.

Ma i nuovi operatori del magazzino saranno in grado di orientarsi rapidamente fra gli scaffali e prelevare in maniera efficiente gli articoli? Sapranno leggere rapidamente il codice SKU o no?

Etichettatura per lo stoccaggio delle merci.
Etichettatura per lo stoccaggio delle merci.

Se le tue referenze sono state ben etichettate e hai usato i codici a barre e i tag RFID, non hai nulla da temere. I nuovi operatori non si perderanno alla ricerca delle SKU e porteranno a termine le missioni senza imprevisti.

3) Scegli la soluzione di stoccaggio migliore

Uno dei compiti del manager della logistica è di ridurre gli sprechi mentre si lavora su KPI strategici. La capacità di stoccaggio, ad esempio, è un indicatore chiave del magazzino.

Valuta se il sistema di stoccaggio che stai usando in questo momento è il più indicato per il raggiungimento degli obiettivi aziendali. Se così non fosse, non perdere tempo e valuta possibili cambi di rotta.

Ricorda che esistono scaffalature mobili che duplicano la capacità di stoccaggio permettendoti di riorganizzare le referenze in funzione della domanda o delle esigenze di spazio.

Ogni sistema ha le sue caratteristiche e offre vantaggi differenti. Non tutti si adatteranno alle esigenze della tua azienda, ai tuoi SKU o alla superficie di magazzino disponibile. Ad ogni modo ti consigliamo un buon equilibrio di elementi e di puntare su un buon rapporto quantità e qualità.

4) Affidati agli specialisti del settore

Se c'è qualcuno che potrà spiegarti nei minimi dettagli come organizzare un magazzino per ottimizzarlo, questi sono gli esperti della logistica. Oggi la maggior parte dei tecnici e degli ingegneri che si occupano di supply chain offrono anche servizi di consulenza logistica.

Affidarsi agli esperti è sempre utile, sia nella fase iniziale di avviamento in cui ancora bisogna definire come organizzare un magazzino da zero, sia in uno scenario già avviato il cui obiettivo è una maggiore razionalizzazione degli spazi. I professionisti del settore sapranno darti preziosi consigli basati sempre su casi reali.

Quando hai un dubbio, per innocuo o semplice che possa apparire, non dovresti dubitare un istante nel richiedere una consulenza logistica.

Missconfigured or missplaced portlet, no content found
Dynamic Content: false
Master Name: Banner-Software-Solutions
Template Key: