Super e iper-ammortamento novità logistica

Superammortamento e iper-ammortamento 2019: cosa cambia con la proroga

23 agosto 2019

Il superammortamento è stato ufficialmente reintrodotto a seguito della conversione in Legge del D.L. 34/2019 (Decreto Crescita inserito nel decreto Sblocca Cantieri), confermando gli incentivi fiscali per l’acquisto di beni materiali per il 2019 a supporto del “Piano Nazionale Impresa 4.0”, ideato per "aggiornare" a livello tecnologico le imprese italiane.

Ci sono novità anche per quel che riguarda l’iper-ammortamento dei beni immateriali, come i software, strumenti che servono alle aziende per dare impulso alla trasformazione digitale, ovvero alla digitalizzazione della supply chain.

Si tratta di un’ottima notizia per il tessuto industriale, ma anche per le PMI che, secondo quanto contenuto nella Nuova Sabatini, possono accedere a finanziamenti agevolati per investimenti in nuove attrezzature, macchinari, impianti, e soluzioni per l’industria 4.0, usufruendo di un contributo statale su tali investimenti.

Superammortamento: cos'è, quali sono le ultime novità della proroga per il 2019?

In questa prima parte della guida ci concentreremo sul superammortamento, analizzando cosa cambia rispetto al passato. Inoltre, elencheremo i sistemi di magazzino considerati beni strumentali nuovi, e che è possibile acquistare usufruendo della supervalutazione del 130% sull’investimento.

Per comprendere al meglio questo incentivo, ne ripercorreremo le tappe e l’evoluzione.

1. Cos'è?

Il superammortamento è un tipo di agevolazione statale che promuove l'acquisto di beni strumentali nuovi utilizzati nell'attività d'impresa.

Il superammortamento ha vissuto tre fasi:

  • 2015 - 2016: in questa fase gli imprenditori hanno potuto usufruire di un costo di acquisizione del 40% sulle quote di ammortamento (legge 208/2015).
  • 2017 - 2018: il superammortamento è stato prorogato, ma nel 2018 la quota passa al 130% (in riferimento alle circolari 23/E del 26 maggio 2016 e n. 4/E del 30 marzo 2017).
  • Proroga 2019: è la situazione presente. La legge mantiene le stesse percentuali del superammortamento del 30% prevista per il 2018 dalla L. 205/2017 (c.d. Legge di Bilancio 2018) e con lo stesso perimetro applicativo. Le novità riguardano il piano Industria 4.0, la Nuova Sabatini e l’introduzione di un bonus R&S. Le modalità e le caratteristiche della proroga sono raccolte nel decreto sblocca cantieri (Legge del D.L. 34/2019 Decreto Crescita).

Passeremo ora a esaminare modalità, date e cifre del superammortamento.

2. Come funziona?

L’agevolazione è applicabile agli investimenti in beni materiali strumentali nuovi effettuati dall’1 aprile 2019 al 31 dicembre 2019, o che saranno realizzati entro e non oltre il 30 giugno 2020. Al superammortamento si accede in maniera automatica in fase di redazione di bilancio e tramite autocertificazione.

3. Chi può beneficiarne?

I titolari di reddito d'impresa, gli esercenti arti e professioni con reddito di lavoro autonomo e i contribuenti nel regime dei minimi. Come indicato dal Ministero dello Sviluppo Economico, rientrano anche le “imprese individuali assoggettate all’IRI, con sede fiscale in Italia, incluse le stabili organizzazioni di imprese residenti all’estero, indipendentemente dalla forma giuridica, dalla dimensione aziendale e dal settore economico in cui operano”.

Anche le PMI, grazie alle Nuova Sabatini, ottengono un contributo statale.

4. Quanto?

La maggiorazione del costo di acquisizione da applicare è del 30%. Il tetto è di 2,5 milioni. Le condizioni per fruirne sono due:

  1. Gli investimenti effettuati nel corso del 2018-2019 devono essere accettati dal venditore entro e non oltre il 31 dicembre 2019.
  2. L’acquisto è avvenuto con Il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

5. Logistica e magazzino: quali sono i beni strumentali che rientrano nell’ammortamento?

Le imprese della logistica possono realizzare investimenti in superammortamento. Importante: come già disposto dalla Legge di Bilancio 2018, restano esclusi dal superammortamento gli investimenti in veicoli e altri mezzi di trasporto. I sistemi che è possibile acquistare con incentivi fiscali sono i seguenti:

L'automazione dei processi è una pre-condizione per operare nel moderno mercato logistico.
L'automazione dei processi è una pre-condizione per operare nel moderno mercato logistico.

Iper-ammortamento: cos'è e come funzionano gli incentivi 4.0?

Siamo giunti alla seconda parte della nostra guida in cui spieghiamo cosa si intende per iperammortamento e come funziona la supervalutazione del 250% degli investimenti in beni immateriali nuovi. In ambito logistico, vedremo quali sono i sistemi 4.0 acquistabili o in leasing.

1. Cos'è?

L'iper-ammortamento è un'agevolazione per potenziare la digital transformation. I processi produttivi e logistici, soprattutto delle PMI, devono entrare nella quarta rivoluzione industriale e abbracciare le moderne soluzioni digitali. L’iper-ammortamento è stato introdotto con il cd. decreto industria 4.0 del Mise proprio per favorire questa transizione.

Di fatto, attraverso l’iper-ammortamento si promuove l'acquisto di beni strumentali immateriali come software, sistemi e-commerce, I.A. (intelligenza artificiale), IoT, blockchain e altre soluzioni tecnologiche digitali.

2. Come funziona?

La maggiorazione si applica con aliquote differenti a tutti gli investimenti realizzati entro il 31 dicembre del 2019.

3. Chi può fruirne?

Tutte le imprese impegnate nella digitalizzazione dei propri processi. I progetti di R&S che coinvolgono un hub di massimo di 10 imprese. Si tratta di un'agevolazione valida solo per chi produce in Italia.

4. Quanto?

La maggiorazione si applica con diverse aliquote a seconda dell'investimento. Le informazioni sono contenute nella seguente tabella riassuntiva:

Aliquota Euro
Iper-ammortamento 170% investimenti fino a 2,5 milioni
Iper-ammortamento 100% investimenti tra 2,5 e 10 milioni
Iper-ammortamento 50% investimenti tra 10 e 20 milioni
Iper-ammortamento 40% software e sistemi e-commerce

Va notato che Mise sottolinea che “Per gli investimenti in iper-ammortamento superiori a 500.000 € per singolo bene è necessaria una perizia tecnica giurata da parte di un perito o ingegnere iscritti nei rispettivi albi professionali”.

È possibile approfondire questo aspetto consultando gli allegati A e all’allegato B della legge di Bilancio 2017.

Restano esclusi dagli incentivi gli investimenti superiori ai 20 milioni di euro e tutte le imprese che hanno fruito dell'iper-ammortamento al 150% del 2018.

5. Supply chain e software: quali beni immateriali rientrano nelle agevolazioni?

I beni immateriali che godono di una maggiorazione del 40% sono i seguenti:

Superammortamento e iper-ammortamento: riepilogo delle novità del 2019

In questa terza parte della nostra guida indicheremo - in maniera sintetica e pratica - cos’è cambiato rispetto al passato. Ecco gli elementi modificati con la nuova proroga:

  • Superammortamento: l'articolo 1 introduce la maggiorazione del costo di acquisizione di un bene per investimenti realizzati tra giugno e dicembre 2019. Questa volta vengono esclusi veicoli e mezzi di trasporto. Il tetto agli investimenti è di 2,5 milioni di euro.
  • Iper-ammortamento: l'articolo Articolo 29, comma 5, e ss. si esprime in materia di digital transformation. In questo caso si includono le imprese del settore turistico e vengono incluse agevolazioni per investimenti realizzati in soluzioni tecnologiche digitali di filiera (gestione della supply chain, gestione dei fornitori, e-commerce, big data, intelligenza artificiale, ecc.)
  • Nuova Sabatini: modifiche all'articolo 20. Raddoppiato 4 milioni di euro il valore del finanziamento a cui ora è possibile accedere in maniera più semplificata. Nel caso di finanziamenti inferiori a 100.000 euro l'erogazione del contributo avviene in un'unica soluzione. Ora le agevolazioni possono essere erogate anche a progetti congiunti in un'ottica di R&S e vengono incluse le imprese del settore turistico.

Rinnovo degli incentivi, rinnovo della logistica

Gli incentivi a supporto delle imprese sono l’occasione che tante PMI, imprenditori e aziende attendevano per rinnovare la propria logistica. La riduzione dei costi di acquisto del 130% consente alle imprese di operare la tanto necessaria trasformazione tecnologica e digitale dei processi.

L’obiettivo dell’iperammortamento e del superammortamento è proprio incentivare questo passaggio, affinché avvenga in tempi brevi e nel migliore dei modi. Come dicevamo nell’introduzione di questa guida, il tessuto industriale italiano del manufacturing e della logistica ha bisogno di strumenti nuovi non solo per restare competitivo, ma anche per crescere su scala internazionale.

I sistemi di stoccaggio automatici e i software di gestione magazzino WMS di Mecalux possono rendere fattibile questa transizione e “accelerare” i processi della tua logistica. Per saperne di più su come usufruire dell’iper e del super ammortamento per l’acquisto dei nostri sistemi, contattaci e risponderemo a tutte le tue domande.

Missconfigured or missplaced portlet, no content found
Dynamic Content: false
Master Name: Banner-Software-Solutions
Template Key: