Il commercio rapido (q-commerce) offre consegne ultraveloci

Q-commerce: consegne ultra-rapide in meno di 1 ora per ordini online

24 agosto 2021

Il q-commerce, considerato la terza generazione del commercio, nasce come conseguenza dell’evoluzione del commercio elettronico. La facilità di accesso ai prodotti e l’alta competitività hanno portato i clienti ad essere sempre più esigenti. Con la comparsa del q-commerce, le consegne sono passate ad essere da rapide a ultra-rapide: gli ordini si preparano, si evadono e si consegnano in poche ore o, addirittura, minuti.

Questo cambiamento come influenza le abitudini di consumo a livello logistico? Che differenze ci sono tra e-commerce e q-commerce? In questo post risponderemo a queste domande.

Cos’è il q-commerce?

Il q-commerce o quick commerce (tradotto in italiano come commercio veloce) è l’ultima tendenza del commercio elettronico e si distingue per portare all’estremo due fattori collegati alla vendita online: la velocità e la comodità nella consegna dell’ordine.

A grandi linee, si contraddistingue per offrire ai clienti piccole quantità di prodotti quasi all’istante, quando e dove ne hanno bisogno. Gli utenti stanno cambiano le loro abitudini di acquisto e cominciano a tenere più in considerazione la rapidità, il servizio o l’attenzione al cliente rispetto ad un possibile sconto o invio gratuito.

All’inizio, il q-commerce è nato come risposta alla domanda di rifornire urgentemente beni di prima necessità come, ad esempio, alimenti o prodotti per la pulizia o la cura personale. Dopo il confinamento provocato dalla pandemia di COVID-19, si è consolidato come una strategia quasi indispensabile in alcune aziende. In un prossimo futuro, è probabile che questa modalità si estenda anche ad altri settori.

7 caratteristiche logistiche del q-commerce

Como influisce il quick commerce nella logistica? Rivediamo alcune delle caratteristiche più rilevanti:

  • 1) Tempo di consegna molto breve. Il consumatore si aspetta di ricevere il prodotto acquistato in tempi molto brevi, di un’ora più o meno.
  • 2) Consegne di prossimità. Per poter consegnare in così poco tempo, è importante che l’invio sia fatto da un punto molto vicino all’acquirente.
  • 3) Ottimizzazione dell’ultimo miglio. Preparare e spedire l’ordine in modo efficiente non serve a niente se, all’ultimo momento, si ritarda troppo il processo di consegna.
  • 4) Magazzini più piccoli. I magazzini hanno una capacità minore, poiché la varietà di referenze commercializzate è ridotta. In questo modo, si risparmia sui costi di stoccaggio e si garantisce una fornitura efficiente delle referenze disponibili.
  • 5) Complessa manipolazione della merce. I prodotti gestiti dal q-commerce sono di varia natura, ciò rende complessa la loro manipolazione rispetto al lavorare sempre con uno stesso tipo di referenza. Possono essere alimenti delicati che non possono ricevere forti impatti né sopportare un grande peso o elementi infiammabili che necessitano di specifiche precauzioni.
  • 6) Preparazione rapida degli ordini. Si preparano pochi ordini e con pochi prodotti in ognuno di essi. Questo aiuta a snellire il ciclo operativo per assicurare la consegna in poche ore o minuti.
  • 7) Disponibilità di stock permanente. L’azienda deve disporre del prodotto che il cliente chiede esattamente nel momento in cui esso lo richiede.

Queste caratteristiche obbligano le imprese a studiare in modo esaustivo i loro cicli operativi e introdurre miglioramenti costanti con il proposito di risparmiare secondi che possono essere vitali con tempi di consegna così ristretti.

Il q-commerce lavora, soprattutto, con ordini con pochi articoli
Il q-commerce lavora, soprattutto, con ordini con pochi articoli

Differenze tra e-commerce e q-commerce

Le particolarità del q-commerce risultano più chiare quando si comparano con quelle dell’e-commerce:

  e-commerce q-commerce
Tempo di consegna Giorni Minuti/Ore
Disponibilità di stock Gran varietà di prodotti Piccola selezione di prodotti
Trasporto Camion Veicoli a due ruote
Tipo di magazzino Magazzino centrale Negozio fisico o piccolo magazzino locale

 

Oltre a queste differenze, ne esiste anche un’altra che si potrebbe aggiungere: il q-commerce di solito è un acquisto più improvviso, il che implica un volume minore sia nella quantità dei prodotti sia nel prezzo dell’ordine. In cambio, l’e-commerce, con un tempo maggiore di invio, tende ad essere più pianificato. Tutto ciò si traduce in una spesa in media maggiore per acquisto ed anche in acquisti più differenziati (referenze più varie, potenzialmente molte unità per ordine, ecc.).

Per ultima cosa, potremmo anche stabilire certe differenze tra i clienti tipo: nel q-commerce possiamo trovare utenti giovani (che vivono da soli, con il partner o che condividono la casa) disposti a provare nuovi servizi. Al contrario, nell’e-commerce troviamo profili più vari e potremmo dire anche più tradizionali (famiglie, persone di terza età, ecc.). Nonostante ciò anche i giovani possono essere clienti dell’e-commerce.

Soluzioni logistiche per il q-commerce

Le aziende che puntano sul quick commerce necessitano di magazzini piccoli con una capacità di stoccaggio ridotta. I prodotti si depositano nel proprio negozio, in un dark store o in un micro-magazzino con scaffalature portapallet o scaffalature per picking.

Difronte a questo scenario, l’utilizzo di un sistema di gestione magazzino (WMS) assume un grande rilievo. Usare un WMS correttamente sincronizzato con le piattaforme di vendita è fondamentale per informare di ogni nuovo ordine che entra nel sistema e garantire così la velocità delle consegne.

Nel caso di Easy WMS, il software di gestione magazzino di Mecalux, esistono diversi moduli che possono contribuire ad ottimizzare la gestione della logistica q-commerce, come ad esempio il WMS per la gestione e-commerce, che garantisce la scalabilità dell’e-commerce, o lo Store Fulfillment, che permette di controllare l’inventario del magazzino o di un negozio in tempo reale. Inoltre, il modulo Marketplaces & Ecommerce.

Platforms Integration sincronizza Easy WMS con il software dei principali marketplace e piattaforme e-commerce con il fine di velocizzare la gestione di nuovi ordini.

Utilizzare un WMS permette di ottimizzare la gestione e la preparazione degli ordini del quick commerce
Utilizzare un WMS permette di ottimizzare la gestione e la preparazione degli ordini del quick commerce

L’importanza della velocità

Gli acquisti online sono diventati di una rilevanza indiscutibile e, poco a poco, stanno diventando più sofisticati per adattarsi alle nuove abitudini di vita e di consumo. La rapidità e la comodità sono più essenziali che mai, passando da essere un lusso a una necessità.

Il q-commerce è il risultato dell’evoluzione naturale del commercio elettronico e molte aziende si sono viste obbligate ad adottarlo per continuare a soddisfare i loro clienti. La logistica della tua società ha bisogno di una spinta che le permetta di affrontare un ambiente digitale così competitivo? Contatta Mecalux, un nostro esperto ti fornirà una consulenza personalizzata per aiutarti a scegliere il sistema di stoccaggio e gestione più adatto alle tue esigenze.