NFT nella logistica: come si applicherebbero?

25 ottobre 2021

L' NFT (token non fungibili) è una tecnologia logistica in relazione con le blockchain che hanno un gran potenziale nella logistica, poiché potrebbero apportare un controllo molto più preciso della tracciabilità. Gli NFT sono documenti digitali che permettono di identificare in modo univoco i prodotti con i proprietari, oltre ad includere altri dettagli. Queste informazioni non possono essere manomesse, rafforzando, così, la fiducia dei differenti attori della supply chain.

Con questa tecnologia disponiamo di uno storico completo delle differenti fasi attraversate dai prodotti, un’informazione fondamentale in aziende di settori come quello dell’alimentazione.

Ma cosa sono esattamente gli NFT? Come si possono utilizzare per migliorare la supply chain? Lo spieghiamo in questo post.

Cosa sono gli NFT?

Un NFT, sigla dell’inglese Non Fungible Token (bene non intercambiabile), è un documento digitale simile ad un “contratto” che rimane registrato grazie alla tecnologia blockchain. In questo modo, l’NFT gode dei benefici della “catena di blocchi”, in quanto è visibile a tutti, le modifiche che si effettuano vengono registrate e non può essere modificato da terzi. Secondo il NFT Yearly Report, elaborato da NonFungible.com con la collaborazione di L'Atelier BNP Paribas, il mercato globale degli NFT ha triplicato la sua crescita nel 2020, raggiungendo un valore totale di oltre 250 milioni di dollari.

Ciò che rende davvero speciale l’NFT è l’essere non fungible. Questo significa che è insostituibile, al contrario di, ad esempio, un bitcoin o il denaro contante. Non ci sono due NFT uguali, contrariamente ad una moneta, che può essere sostituita da un’altra senza che il suo valore venga compromesso. Gli NFT, a differenza delle criptomonete, non sono stati creati per essere usati come forma di pagamento, ma per certificare chi è il proprietario di certi beni che, in origine, erano per lo più digitali. Questo rimane registrato nelle blockchain (nel caso degli NFT, la rete è stata sviluppata dall’azienda Ethereum), il che assicura che questi contratti non siano modificabili e che siano pubblici (tutti sanno chi possiede che cosa).

Chiunque lo desideri può accedere ai dati cifrati del NFT, in quanto la rete non è centralizzata, ma solo il proprietario di quel NFT può distruggerlo o trasferire la proprietà ad un’altra persona. Un NFT può identificare in modo univoco da una fotografia ad un’opera d’arte, passando, persino, per un semplice Tweet.

Senza andare oltre, il fondatore di Twitter, Jack Dorsey, ha venduto come NFT il primo Tweet della storia per un totale di 2,9 milioni di dollari.

La tecnologia NFT permette una totale tracciabilità dei prodotti
La tecnologia NFT permette una totale tracciabilità dei prodotti

Uso degli NFT nella Supply Chain

L’NFT è una tecnologia in fase sperimentale e si stanno ancora studiando le sue concrete applicazioni nell’industria. Nonostante ciò, sono già apparse alcune soluzioni di NFT destinate alla logistica e alla supply chain. Un importante contributo di questa tecnologia ha a che fare con la tracciabilità e l’identificazione di un determinato prodotto.

Grazie agli NFT potremo conoscere i metadati di certi prodotti, come ad esempio, il suo attuale responsabile, dove si trova e alcune caratteristiche come il peso, le dimensioni o le certificazioni. Queste informazioni si aggiornano nel NFT immagazzinato nella rete blockchain, mentre il prodotto avanza nella supply chain. Quando la merce arriva a destinazione, si può accedere ad uno storico dettagliato ed affidabile di tutto il percorso per il quale è passato il prodotto, dalla sua origine fino al momento della consegna.

Potremmo riassumere i vantaggi che gli NFT apporterebbero alla logistica nel seguente modo:

  • Sicurezza. Il passaggio delle informazioni tra i differenti agenti che partecipano alla supply chain è molto sicuro. I dati di un NFT vengono immagazzinati nella rete di blockchain mediante un contratto intelligente (smart contract), facendo in modo che l’informazione inserita non possa essere distrutta, eliminata o copiata senza autorizzazione. Tutto rimane registrato in ognuno dei nodi che formano la rete.
  • Tracciabilità. Quando lavoriamo con alimenti, prodotti farmaceutici e/o chimici, così come prodotti con scadenza, è importante sapere per quali processi logistici e di fabbricazione sono passati, dove sono stati e per quanto tempo. Con la tecnologia NFT la trasparenza è totale, per cui chiunque disporrà di una completa tracciabilità del prodotto in tempo reale.
  • Responsabilità. Chi è il responsabile della merce nelle distinte fasi della supply chain? Grazie agli NFT potremo sapere chi è l’incaricato di un bene in ogni momento. Inoltre, per inviare un NFT, entrambe le parti devono arrivare ad un accordo di responsabilità. Vale a dire, non si può inviare un NFT se la controparte non è d’accordo con la ricezione; allo stesso modo non si consegneranno i beni se il responsabile non ha ricevuto gli NFT. 

In linea generale, il principale vantaggio della tecnologia NFT nella logistica ha a che fare con la sicurezza, la velocità e la trasparenza al momento di consultare e inviare tutte le informazioni relative a un determinato prodotto.

Maggiore sicurezza e tracciabilità

L’NFT è oggi una tecnologia giovane e con un gran margine di crescita. Così come è successo con il bitcoin, una delle criptomonete più utilizzate, l’NFT è entrato nell’era della trasformazione digitale con forza e l’interesse è crescente. Tuttavia, sarà necessario ancora del tempo per vedere se finalmente i token NFT si integreranno con normalità nel mondo fisico della logistica. 

Se desideri fare un passo in più nella trasformazione digitale delle tue installazioni e dei tuoi processi, contattaci. Mecalux ha un team di esperti preparati per aiutarti ad implementare la tecnologia necessaria affinché la tua azienda rispetti gli standard dell’industria 4.0.