Magazzini frigoriferi: come coniugare efficienza e sostenibilità

17 maggio 2019

I magazzini frigoriferi sono impianti in cui è presente un complesso di celle frigorifere che permettono lo stoccaggio e la manipolazione di prodotti surgelati. Se necessario lo stesso magazzino può essere progettato come un’unica grande cella che occupa l'intera superficie disponibile. I magazzini frigoriferi sono un elemento essenziale della catena del freddo, in quanto consentono di lavorare a temperatura controllata e assicurano la corretta conservazione dei prodotti congelati.

I progetti logistici o ingegneristici legati alla cold chain possono essere dettati da esigenze diverse, ma resta un fattore comune a tutte le imprese: bisogna ottimizzare senza correre il rischio di interruzione della catena del freddo. In questo articolo ti mostriamo come aziende del calibro di Iberfresco, Schaal Chocolatier e Dafsa siano riuscite a coniugare efficienza, sostenibilità e sicurezza grazie alle soluzioni di stoccaggio Mecalux.

Maggiore capacità di stoccaggio nelle celle frigorifere

Quando cambiano le quantità di merci da stoccare, vuoi per un ripensamento delle fasi operative vuoi per l'ampliamento della gamma di prodotti, diventa indispensabile un adeguamento dei sistemi. La sfida più comune per i manager consiste nel trovare dei sistemi che offrano il miglior equilibrio tra capacità di stoccaggio del proprio magazzino frigorifero e costi.

L'azienda Iberfresco, specializzata nel confezionamento di verdure congelate, si è trovata in questa situazione quando ha portato le 25.000 tonnellate di prodotti prima ripartiti in diversi stabilimenti in un unico impianto di 3.000 m². Per aumentare la propria capacità di stoccaggio, Iberfresco si è affidata a Mecalux, che ha proposto l'installazione delle scaffalature su basi mobili Movirack all'interno delle due celle frigorifere in cui si lavora a -24º. Queste scaffalature sono in grado di "compattarsi" scorrendo lungo dei binari ed eliminando così i corridoi di lavoro.

Il risultato? Un magazzino compattabile e sostenibile che duplica la capacità di stoccaggio. Per saperne di più, qui trovi il case study completo.

La scaffalatura Movirack ha aumentato la capacità di stoccaggio del magazzino frigorifero di Iberfresco
La scaffalatura Movirack ha aumentato la capacità di stoccaggio del magazzino frigorifero di Iberfresco

Dalla fabbrica al magazzino, rapidamente e a temperatura controllata

Quando alla già complessa gestione dei prodotti ad alta stagionalità si somma una crescita improvvisa, si ottiene come risultato una "miscela esplosiva" per le imprese che, se colte alla sprovvista, possono risentirne duramente. Farsi trovare pronti è essenziale per trasformare questi scenari in opportunità. Cosa serve? Un buon mix di automazione e di digitalizzazione dei processi, anche quando si lavora a temperatura controllata.

Schaal Chocolatier, impresa francese che si dedica alla lavorazione del cioccolato e che esporta i propri prodotti in tutto il mondo, ne sa qualcosa. Da un lato i suoi prodotti sono ad alta stagionalità: durante il Natale e la Pasqua, la domanda può aumentare del 33%, con i bancali spediti giornalmente che passano da 180 a 240. Dall'altro, negli ultimi anni l'azienda ha vissuto un periodo di crescita ed espansione che ha portato al rinnovamento delle proprie infrastrutture logistiche.

Mecalux ha contribuito a questo sviluppo apportando tre soluzioni altamente tecnologiche, primo fra tutti, il nuovo magazzino automatico a temperatura controllata destinato ai prodotti finiti e ai semilavorati. Il magazzino è stato progettato per garantire gli standard di efficienza operativa durante i picchi di stagione.

Per aumentare la rapidità nella movimentazione delle merci, è stato installato:

  • Un circuito di nastri trasportatori che collega produzione e magazzino frigorifero.
  • Una navetta che porta i pallet in testata
  • I trasloelevatori automatici che si occupano delle operazioni di deposito.

Infine, ma non meno importante, nel magazzino è presente il sistema Easy WMS gestisce le fasi operative e l'applicazione del criterio FIFO. Il programma si occupa della mappatura dei codici gestendo le allocazioni in base all'indice di rotazione e alla temperatura (alcune merci devono essere stoccate a 14º e altre a 5º). In questo senso, grazie al software si ottiene la massima tracciabilità delle merci e un quadro sempre chiaro delle quantità di giacenze presenti in magazzino.

Grazie a queste soluzioni è possibile controllare le oscillazioni della domanda senza rinunciare alle opportunità di crescita. Per saperne di più sul magazzino di Schaac Chocolatier, puoi leggere il caso completo.

Magazzini frigoriferi autoportanti per zone a differente temperatura

In un magazzino possono convivere diversi prodotti che richiedono degli standard di conservazione differenti. Quando le differenze sono semplicemente fisiche (peso e volume), si prendono in esame i diversi tipi di scaffalature per scegliere il modello più adatto al tipo di prodotto. Cosa avviene invece quando si gestiscono referenze con che richiedono delle temperature di conservazione differenti?

Il magazzino di Dafsa è un ottimo esempio per mostrare come in un impianto possano convivere più zone a differenti temperature. La temperatura in questo caso è legata alla funzione che svolge un'area specifica. Al centro di questo "ecosistema" si colloca il magazzino autoportante automatico. Oltre ad aumentare la capacità di stoccaggio e a rendere efficaci le fasi operative, nei magazzini frigoriferi realizzati con strutture autoportanti dotati di soluzioni automatiche, è più facile rispettare le normative e gli standard legati all'igiene, fattore essenziale quando si opera del food & beverage.

I trasloelevatori per pallet traslano le merci dagli scaffali seguendo il criterio merci all'uomo, mentre i robot antropomorfi e le avvolgitrici svolgono attività a supporto del processo di pallettizzazione. A gestire la totalità delle fasi operative, ci pensa l'SGM Easy WMS di Mecalux.

Importantissimo è anche l'aspetto legato alla sicurezza. La zona per lo stoccaggio a temperatura ambiente è separata da una porta di accesso ad apertura automatica. La zona di ricevimento e quella di spedizione, invece, dispongono di precamera SAS (Security Airlock System) che permette il disimpegno delle attività mantenendo al contempo le temperature richieste.

Leggi il caso completo di Dafsa.

Layout del magazzino di Dafsa
Layout del magazzino di Dafsa

Focus su progettazione e attrezzature dei magazzini frigoriferi

I magazzini frigoriferi sono fondamentali all'interno della catena del freddo. Qualsiasi sia la natura del prodotto, solo queste strutture a temperatura controllata garantiscono l'integrità delle merci. La loro progettazione è complessa e richiede una certa esperienza e competenza per risultare efficace in quanto, oltre alle caratteristiche strutturali dell'edificio, il progetto deve considerare le attrezzature presenti nell'impianto e quelle che verranno installate in futuro.

Va poi fatto notare che nei magazzini frigoriferi si può lavorare a temperature inferiori a -20º: un dato che lascia intuire le difficoltà che attendono la manodopera all'interno delle celle frigorifere. La progettazione deve quindi tenere conto di questo aspetto per evitare una scarsa produttività. C'è poi la sostenibilità, che richiede ai manager di guardare al magazzino in ottica di efficienza produttiva, e di considerare i sistemi di stoccaggio che permettono di risparmiare sui costi energetici.

Mecalux si occupa di integrazione di sistemi e sa calare nella realtà soluzioni di stoccaggio automatiche e digitali a misura di cliente. Ci occupiamo di tutte le fasi: dalla progettazione, fino all'avviamento di un impianto. Integriamo software WMS, e montiamo le scaffalature, anche nei magazzini frigoriferi. Se desideri ricevere più informazioni sulle nostre soluzioni, contattaci e un nostro esperto sarà lieto di rispondere alle tue domande.