Software per la logistica di magazzino

Software logistica di magazzino: differenza WMS, WCS e WES

08 ottobre 2018

Qual è la differenza tra un software WMS, WCS e WES? Prima di scegliere un sistema assicurati di sapere cos'è e quali funzioni è in grado di svolgere. Investire in un software significa migliorare sensibilmente la gestione dei processi logistici o legati all'intralogistica.

Immagina il magazzino come un corpo umano: se le macchine, i trasloelevatori, i trasportatori o le scaffalature rappresentano lo scheletro, il software è il cervello senza il quale nessuna operazione o movimento sarebbe possibile.

Se stai pensando di automatizzare tutte le attività di magazzino o se vuoi ricorrere all'automazione per migliorare il rendimento di alcune aree funzionali specifiche, sappi che l'integrazione di un software può portare benefici enormi. Scopri quali sono gli elementi che contraddistinguono i software WMS, WCS e WES e stabilisci quale è più adatto alle esigenze della tua azienda.

Warehouse Management System (WMS): controllo assoluto

Un software di gestione magazzino WMS (o SGM) è un programma gestionale complesso usato dalle aziende per monitorare tutte le attività che si realizzano quotidianamente nell'impianto e lungo l'intera supply chain.

Trova applicazione in un "magazzino manuale", semiautomatico o totalmente automatico e permette, per esempio, di controllare le operazioni, di monitorare le scorte e le giacenze e di processare gli ordini. Un WMS si incarica di gestire i flussi logistici, l'inventario di magazzino e tutte le task degli operatori: dalla fase di ricevimento fino all'elaborazione degli ordini e la spedizione.

Nel caso specifico di un operatore logistico o delle aziende e-commerce, il WMS rappresenta uno strumento essenziale per la gestione dei resi e della reverse logistics, per operazioni di controllo qualità o per gestire i colli contenenti le merci difettose. La funzione di "controllo" totale distingue il WMS dagli altri due sistemi: i software di logistica WCS o WES non possiedono la stessa profondità del WMS.

Qui di seguito una lista riassuntiva dei principali compiti che svolge un WMS e degli aspetti che è in grado di migliorare:

  • Ricevimento merci.
  • Organizzazione del lavoro del personale della logistica.
  • Tracciabilità dei prodotti e delle scorte.
  • Stoccaggio coerente dei prodotti.
  • Monitoraggio delle task-missioni degli operatori.
  • Gestione della preparazione degli ordini.
  • Controllo delle spedizioni.
  • Miglioramento del servizio al cliente.
  • Analisi dei risultati, statistiche e realizzazione di analitiche.

Per un ulteriore approfondimento, consulta l'articolo del nostro Manuale di Logistica e scopri cos'è un WMS.

WCS: un must per l'automazione

Se il WMS è il cervello del magazzino, il Warehouse Control System (WCS) è la colonna vertebrale dell'impianto. Questo software di logistica controlla tutte le operazioni inviate dal WMS e fa funzionare i macchinari: trasportatori, trasloelevatori e il resto dei sistemi automatici presenti nel magazzino.

Il WCS è quindi un sistema di controllo integrato che lavora in tempo reale e permette il flusso delle merci. La principale differenza rispetto al WMS risiede nella minore profondità funzionale. Ad esempio: non può interfacciarsi con un sistema ERP, non può gestire la mappatura e l'allocazione delle merci o agire a supporto della pianificazione delle spedizioni e dei trasporti.

Un WCS è la soluzione migliore negli impianti altamente automatizzati in cui la presenza di operazioni svolte manualmente è ridotta.

Il WCS si occupa di:

  • Guidare e controllare i mezzi di movimentazione fissi.
  • Raccogliere dati in tempo reale.
  • Sincronizzare il lavoro.
  • Programmare le operazioni che riceve dal WMS.
  • Monitorare le operazioni grazie all'invio di notifiche per email, SMS o altri sistemi. In questo modo ti manterrà sempre aggiornato su eventuali anomalie legate all'esecuzione delle attività.

WES: la soluzione ibrida

Cos'è? Un Warehouse Execution System (WES) è un sistema di esecuzione dei magazzini. In altre parole rende possibili le attività svolte nel magazzino. Tuttavia negli ultimi anni, in parallelo con l'evoluzione della logistica, le cose sono cambiate.

I diversi System Integrator - le aziende che si occupano di implementare il software - hanno interpretato il WES come un sistema a metà strada tra un WMS e un WCS. Un WES di fatto incorpora le funzioni di base dei due sistemi e, pertanto, si può considerare una soluzione ibrida.

Per alcune aziende il WES potrebbe rivelarsi la scelta più idonea, soprattutto per una PMI o una piccola impresa. A fare la differenza sarà la complessità della "supply chain" o della "retail chain", in quanto se fosse molto articolata richiederebbe un upgrade, e quindi il passaggio a un software per la logistica di magazzino più complesso.

Il WES è un prodotto ibrido, all-inclusive che sintetizza le funzioni basiche di un WMS e di un WCS.

Un sistema WES è capace di:

  • Programmare attività.
  • Processare gli ordini.
  • Procedere all'invio dei prodotti.
  • Gestire il flusso dei materiali.
  • Creare rapporti e analizzarli per studiare la concorrenza.
  • Rendere più facili da monitorare i processi di elaborazione degli ordini e le scorte grazie all'uso di notifiche in real time.

Quale software per la logistica di magazzino scegliere? Dipende.

Ogni azienda ha le proprie esigenze. La scelta del software dovrebbe ponderarsi in base alle caratteristiche della tua supply chain o degli obiettivi che intendi raggiungere. Seppur la differenza tra WMS, WCS e WES possa apparire chiara in un primo momento, in realtà nasconde un'intricata rete di sfumature tecniche.

Sono proprio i dettagli a fare la differenza e, soprattutto quando si parla di architetture informatiche, possono essere difficili da interpretare. Ti consigliamo quindi di richiedere la consulenza a system integrator esperti della supply chain che ti illustrino le possibilità che offre ogni software.