Il picking nel magazzino e-commerce impatta direttamente sulle altre attività operative

Come ottimizzare il picking per l'e-commerce

02 agosto 2019

L'obiettivo di ogni e-commerce è minimizzare l’intervallo di tempo che passa dal momento in cui si riceve un ordine online all'invio del pacco. Per ridurre il gap, è essenziale che i processi di selezione e prelievo tradizionali vengano inquadrati in un'ottica di picking e-commerce e, quindi, organizzati e pianificati al fine di incrementare l’efficienza di tali operazioni.

In questo articolo ci occuperemo proprio di efficienza legata alle attività di picking realizzate nel magazzino e-commerce, passando in rassegna le principali strategie che ne permettono l'ottimizzazione.

Quattro strategie per un "picking e-commerce" efficace

1. Coordinare i processi logistici da un sistema centralizzato

Un ciclo di picking inizia quando si riceve un ordine, ma esistono delle fasi precedenti e posteriori (come la verifica del pagamento o lo smistamento, ad esempio) che sono altrettanto importanti. A tal riguardo, le operazioni di deposito e prelievo vanno pianificate considerando tutti i passaggi della supply chain che permettono il processamento di un ordine. Grazie ai sistemi ERP e ai moderni software WMS, è possibile coordinare meglio i reparti aziendali e tutti gli attori involucrati nei distinti processi correlati: fabbrica e fornitori da una parte, operatori logistici e flotte di corrieri dall'altra.

2. Standardizzare al massimo le attività di imballaggio ed etichettatura

In linea con quanto appena illustrato nel paragrafo precedente, la standardizzazione dei processi e dei flussi di informazioni comporta grandi vantaggi alle attività di picking di un magazzino e-commerce. A proposito, va sottolineata l'importanza che rivestono i sistemi di identificazione e tracciabilità, così come la scelta dei materiali di imballaggio.

  • Sistemi di identificazione e tracciabilità: questi dispositivi (codici a barre, tecnologia RFID ecc.) consentono di uniformare al massimo la comunicazione tra impresa, magazzino e corrieri. In questo senso il modulo Multi Carrier Shipping Software agevola di molto la sincronizzazione delle informazioni con i trasportisti.
  • Materiali di imballaggio: studiare e raggruppare le referenze a seconda delle loro dimensioni e caratteristiche riduce la varietà degli imballi necessari per confezionare i prodotti e, quindi, anche gli sprechi. Le attività di pick and pack di un magazzino e-commerce risultano più dinamiche quando gli operatori usano un numero limitato di imballi altamente modificabili per impacchettare tutti i prodotti presenti nel magazzino.
La standardizzazione degli imballaggi permette di accelerare l'approntamento e il confezionamento degli ordini. Velocità ed efficienza sono essenziali per il picking dell'e-commerce
La standardizzazione degli imballaggi permette di accelerare l'approntamento e il confezionamento degli ordini. Velocità ed efficienza sono essenziali per il picking dell'e-commerce

3. Gestire in maniera intelligente la mappatura del magazzino

L'efficienza delle attività di picking di un'attività e-commerce dipende in grande misura dai riduzione dei tempi di percorrenza degli operatori, che è necessario studiare e ottimizzare. La strategia di allocazione delle merci è determinante in questo senso.

Nei magazzini e-commerce, allo scopo di limitare gli sprechi di tempo legati agli spostamenti degli operatori, si adotta un criterio di stoccaggio caotico delle merci, un metodo efficace sia per dinamicizzare il deposito e il prelievo degli articoli, sia per aumentare la superficie di stoccaggio. Lo stoccaggio caotico ha bisogno di:

  • Sistemi di stoccaggio flessibili e versatili. I magazzini degli operatori logistici che collaborano con le imprese e-commerce sono spesso attrezzati con scaffalature portapallet e per scaffali per picking. Entrambi i sistemi sono personalizzabili e si adattano facilmente a unità di carico di differenti forme, pesi e dimensioni. Inoltre, queste strutture possono essere riposizionate in magazzino e offrono diversi tipi di configurazioni.
  • Software WMS. Solo un gestionale avanzato è in grado di determinare l'ubicazione perfetta per ogni referenza. I programmi, basandosi su precisi calcoli che tengono in considerazione diversi parametri logistici (rotazione dei prodotti, analisi ABC ecc.), distribuiscono le merci sugli scaffali in maniera efficiente.

4. Pianificare meglio e in tempi ridotti le attività di picking

Spesso le operazioni di picking e-commerce devono essere pianificate di corsa. Coscienti di questo aspetto, sempre più manager e responsabili della logistica ricorrono ai software di gestione del magazzino per non perdere qualità a causa della velocità a cui viaggia la logistica moderna. Tali programmi permettono di:

  • Stabilire una gerarchia di priorità nell'elaborazione degli ordini basata su molteplici variabili.
  • Accelerare le operazioni di deposito e prelievo permettendo l'uso dei dispositivi quali, ad esempio, il voice picking e il pick-to-light.
  • Pianificare le attività di picking manuale, essenziale per aumentare la produttività del magazzino e-commerce.

Queste sono alcune delle strategie che permettono di migliorare il picking nel magazzino e-commerce. I sistemi di stoccaggio e i software WMS fanno parte di un più ampio ecosistema di elementi che rendono possibile l'ottimizzazione di un centro. Se vuoi saperne di più sulle nostre soluzioni, contattaci e risponderemo a tutte le tue domande.

Missconfigured or missplaced portlet, no content found
Dynamic Content: false
Master Name: Banner-Software-Solutions
Template Key: