Utilizziamo cookies propri e di terze parti per offrirle i nostri contenuti in base ai suoi interessi. Continuando a naviagare su questo sito Web, l'utente è consapevole di essere stato informato e di accettare l'installazione e l'utilizzo dei cookies. Per saperne di più, visita la nostra Cookie Policy. Accettare

Cos'è l'unità di carico

Attorno all'unità di carico (UdC) ruota il magazzino, le soluzioni di stoccaggio e i sistemi trasporto. Analizzarne le caratteristiche è essenziale per una logistica efficiente. 

Definizione di unità di carico

Con unità di carico o UdC si intende l'unità di base di stoccaggio e trasporto posizionata su un supporto o imballaggio modulare (cassa, pallet, contenitore ecc.) al fine di ottenere una movimentazione efficace. L'unità di carico che si andrà a stoccare in un magazzino influenza la scelta delle soluzioni logistiche e determina il progetto dell'impianto. 

Al fine di ottimizzare i processi operativi, e per massimizzare la superficie sfruttata, è essenziale conoscere tipologie e caratteristiche di questo elemento tanto essenziale per il magazzino.

Livelli e classificazione dell'unità di carico

Le UdC di carico si classificano seguendo una semplice gerarchia di tre livelli:

  1. Nel primo livello troviamo i colli che contengono gli articoli.
  2. Nel secondo livello troviamo le UdC accatastate, e a cui ci si riferisce solitamente in magazzino quando si parla di unità di carico.
  3. Del terzo livello fanno parte i contenitori speciali, come ad esempio i container per i trasporti.

Questa classificazione ci permette di applicare un primo filtro e circoscrivere un concetto che altrimenti risulterebbe troppo ampio.

Un secondo livello di classificazione delle unità di carico si fonda sui sistemi di trasporto e movimentazione che ne permettono il trasferimento. A tal proposito le UdC possono essere suddivise in altre due sottocategorie:

  • Le unità che viaggiano all'esterno del magazzino e che sfruttano trasporti esterni e movimentazione meccanizzata, ovvero quelle si sposteranno su unità di traffico intermodali (UTI).
  • Le unità di carico che si muovono all'interno del magazzino. I sistemi e i trasporti sono interni invece e le unità di carico si movimenteranno su pallet (trasporto meccanizzato) o in casse e scatole (trasporto manuale).

Unità di preparazione degli ordini e di consegna

Abbiamo visto che è possibile stabilire una gerarchia di tre livelli dell'unità di carico e di classificarla in base ai mezzi di movimentazione che la trasportano. È possibile però "scomporre" tale unità in elementi più piccoli. 

La prima suddivisione logica dà come risultato le unità di preparazione degli ordini, che sono le unità minime di prodotto che possono essere fornite a un cliente per ciascun articolo.

Allo stesso tempo l'unità di preparazione degli ordini può essere suddivisa in unità di consegna, che sono raggruppamenti costituiti da unità di vendita che consentono una gestione ottimizzata dei sistemi di produzione, distribuzione o commercializzazione (se tale unità non coincide con quella della preparazione degli ordini, significa che è presente un grossista tra il fornitore e il dettagliante)

A sua volta quest'ultima si può scomporre in unità di vendita, che sono le più piccole unità di prodotto che il consumatore può acquistare al dettaglio. 

Nella seguente immagine viene mostrato a livello grafico come si effettuano le divisioni o suddivisioni delle unità nel corso del processo logistico del prodotto.

Suddivisione UdC

Suddivisione dell'unità di carico

Altri esempi di unità di carico presenti in magazzino:

La scatola di cartone inviata dal fornitore stesso

La scatola di cartone inviata dal fornitore stesso 

Un contenitore nel quale si mettono le unità di vendita sfuse.

Un contenitore nel quale si mettono le unità di vendita sfuse.

 

Un pallet sul quale si posizionano le scatole inviate dal fornitore. È possibile inviare anche la merce già pallettizzata (su pallet).

Un pallet sul quale si posizionano le scatole inviate dal fornitore. È possibile inviare anche la merce già pallettizzata (su pallet).

In un magazzino è possibile alloggiare anche le unità di vendita sfuse, senza imballaggio o scatola per agevolare le operazioni di picking (che consistono nel prelevare selettivamente unità di carico per preparare un ordine).

In questi casi si abbandona il concetto di unità di carico e, al suo posto, si parla di punto di prelievo da uno scaffale (picking).

UdC elemento fondamentale del magazzino

Al momento di realizzare la progettazione del centro bisogna definire che tipo di unità di carico saranno presenti al suo interno. Un fattore da considerare è sicuramente la dimensione, che deve adeguarsi a fattori di produzione, gestione e distribuzione dei colli. In un magazzino efficiente la pianificazione dello spazio passa per un'ottimizzazione della superficie occupata dalle UdC.

Inoltre, al fine di garantire la sicurezza sia dei sistemi (scaffalature, macchinari ecc.) sia del personale, l'UdC deve essere quanto più standardizzata e facilitare i processi di movimentazione manuali (tenendo in conto le procedure di picking) che automatici.

Va poi notato che il peso, la forma del contenitore, la deperibilità dei prodotti sono altri fattori da considerare e che condizionano la struttura del magazzino.

Per questo è meglio non improvvisare e affidarsi a specialisti del settore. Se vuoi migliorare il tuo magazzino, contatta il nostro team di tecnici che ti offriranno soluzioni concrete di stoccaggio.

Altri argomenti in questa categoria