Utilizziamo cookies propri e di terze parti per offrirle i nostri contenuti in base ai suoi interessi. Continuando a naviagare su questo sito Web, l'utente è consapevole di essere stato informato e di accettare l'installazione e l'utilizzo dei cookies. Per saperne di più, visita la nostra Cookie Policy. Accettare

Transpallet: manuale o elettrico

Il transpallet è un carrello munito di due forche utilizzato nelle operazioni di movimentazione di pallet all'interno del magazzino. Il transpallet sfrutta la barra di trazione e, mediante un'azione di pompaggio (elettrica o manuale), permette di inforcare il bancale e spostarlo nel punto desiderato. Insieme al carrello elevatore, è lo strumento più diffuso all'interno dei magazzini.

Il transpallet è un buon investimento

Comprare un transpallet è un investimento sempre consigliato, anche nei magazzini che non presentano un'alta densità di movimentazione perché, a prescindere dalla frequenza di con cui si spostano i pallet, offre un notevole risparmio di tempo, oltre a migliorare l'efficienza nello spostamento delle merci.

È una macchina estremamente versatile che può svolgere innumerevoli operazioni, come il carico e lo scarico di merci dai camion o lo spostamento su brevi distanze di pallet e container. Inoltre, può è fondamentale come strumento a supporto delle attività di picking.

Questi carrelli vengono utilizzati anche come elementi ausiliari per l’alimentazione delle zone di prelievo presenti all’interno del magazzino e nelle quali si sistemano le unità di carico. A tal proposito, due parametri da valutare quando si acquista un transpallet sono: la capacità di carico (CMU 1,5 t, 2 t, 2,5 t) e l'altezza di sollevamento da terra che raggiungono le forche.

Manuale o elettrico?

Il transpallet può essere manuale o elettrico. Il primo viene manovrato da un operatore a terra, mentre nel secondo caso l’operatore può trovarsi a terra o a bordo a seconda del modello. Qui di seguito analizziamo nel dettaglio le due tipologie.

Transpallet manuale

Sono attrezzature fondamentali e a basso costo che risolvono situazioni (a volte rischiose) in tutte le attività di stoccaggio. Non prevedono alcun dispositivo elettrico e si spostano manualmente. I transpallet manuali sono dotati di pattini (le piattaforme parallele che sostengono il carico) che possono alzarsi lievemente per sollevare il pallet da terra e agevolarne lo spostamento.

Il transpallet manuale è ideale nella movimentazione di piccole quantità di merci e ha una capacità di carico compresa fra 1 e 3,5 tonnellate. Il timone (la barra che si impugna per trascinarlo) ruota e permette di inforcare il pallet comodamente, permettendo all'operatore di manovrare in maniera più sicura all'interno del magazzino.

Essendo più leggero di una macchina elettrica (non avendo motore e batteria), risulta facile da trasportare. Il principale vantaggio derivante dalla leggerezza consiste nella facilità con cui il transpallet può essere trasportato, e che permette ai trasportisti di caricarlo agevolmente all'interno di un camion.

Transpallet manuale

Il transpallet manuale permette di realizzare molteplici lavori ausiliari.

Specifiche tecniche del transpallet manuale:

  • Altezza di sollevamento: da 200 mm a 800 mm.
  • Lunghezza delle forche: da 800mm a 1150 mm (standard Epal).
  • Capacità di carico: da 1 a 3 tonnellate.
  • Materiali di fabbricazione: il telaio è in acciaio (standard industriale) o acciaio inox (ideale nei magazzini del settore alimentare)

Transpallet elettrico con operatore a terra

Questi modelli sono dotati di motori che facilitano sia la movimentazione sia il sollevamento dei pallet da terra. L’operatore accompagna il transpallet e lo gestisce mediante i comandi. Il fatto che le due operazioni si svolgano automaticamente, permette all'operatore di realizzare in maniera più precisa e rapida i compiti più impegnativi. Ciò si riflette in una migliore efficienza operativa e in minori rischi per la sicurezza degli addetti al magazzino.

Operatore realizzando movimentazione con transpallet

I motori del transpallet elettrico servono per sollevare da terra e movimentare il pallet (Immagine gentilmente concessa da Toyota)

Per quanto riguarda le specifiche tecniche del transpallet elettrico, si può dire che sono molto simili a quelle già viste per il modello manuale. In questo caso però, trattandosi di una vera e propria macchina motorizzata, va notata la presenza di alcune accortezze studiate per garantire un utilizzo sicuro del transpallet.

Sono dotati, ad esempio, di un pulsante per l'arresto di emergenza, di uno che permette l'inversione di marcia, di una barra di trazione più lunga per aumentare la distanza (di sicurezza) del conducente. Si tratta di dispositivi utili per garantire la safety ed evitare rovesciamenti delle merci o incidenti.

Transpallet con bilancia

Si tratta di un macchinario con pesatore integrato utile in quei casi si renda necessario pesare le merci durante la movimentazione in quanto permettono di caricare i pallet e verificarne immediatamente il peso. Il transpallet con bilancia integrata serve dunque a saltare uno step (pesatura) e a ottimizzare i tempi. È prevalentemente diffuso nel settore commerciale e industriale.

Transpallet elettrici con "conducente a bordo"

Sono manovrati come quelli gestiti a terra, ma in questo caso l’operatore si trova a bordo di una piattaforma abbattibile (immagine 1) o su un sedile (immagine 2).

Transpallet con operatore a bordo e piattaforma abbatibile

Transpallet con sedile per operatore a bordo

Operatore su transpallet realizzando operazioni di immagazzinaggio

Operatore che svolge attività di stoccaggio mediante un transpallet elettrico (Immagine gentilmente concessa da Toyota)

Normativa ed obblighi

Trattandosi di un mezzo a tutti gli effetti, il transpallet elettrico presenta alcuni rischi che rendono necessaria la formazione e il possesso di un attestato da parte degli operatori. Il transpallet elettrico rientra nella disciplina del Titolo III Capo II del D.Lgs. 81/2008 in quanto viene considerato un'attrezzatura di lavoro.

Il datore di lavoro è tenuto a informare chiaramente i lavoratori sui rischi a cui sono esposti durante l’uso di queste attrezzature.

Oltre a fornire tali informazioni, il datore di lavoro si assicurerà che i propri dipendenti dispongano dell'addestramento adeguato e specifico, tale da consentire l’utilizzo delle attrezzature in modo idoneo e sicuro. È possibile consultare il documento completo in versione PDF sul sito del Ministero del Lavoro, articolo 73 alla pagina 57.

Osservazioni finali

Il transpallet semplifica il lavoro agli operatori e aumenta l'efficienza delle operazioni di magazzino. Ad ogni modo, al fine di sfruttare al massimo le sue potenzialità, è necessario disporre dei sistemi di stoccaggio adeguati. Disporre di scaffalature portapallet potenzia di gran lunga il rendimento dei transpallet in quanto esiste una perfetta compatibilità tra il sistema di stoccaggio e le attrezzature per la movimentazione dei pallet.

Altri argomenti in questa categoria