Layout ottimale del magazzino: quando e perché realizzare un cambio

22 marzo 2019

Il layout ottimale del magazzino è fondamentale per articolare in maniera efficace le fasi operative e i processi logistici che si svolgono all'interno dell'impianto.

Abbiamo visto nel nostro manuale di logistica come avviene la progettazione del layout, che le aziende cercano sempre di realizzare a partire dalle fasi precedenti alla costruzione del magazzino.

Ora, nonostante la prima progettazione tenga in considerazione gli eventuali cambi futuri, non si può prevedere tutto e in alcuni casi potrebbe essere opportuno alterare la disposizione degli elementi presenti nell'impianto.

È inutile negare che un cambio di layout possa creare qualche preoccupazione ed è perfettamente normale che sia così. In fin dei conti, tutto il lavoro così come lo conosci, cambierà: i flussi di magazzino e le procedure che finalmente si erano consolidati verranno modificati.

Ma la necessità di un cambio non va mai ignorata, specialmente in un momento come questo in cui le aziende si evolvono rapidamente tra 4.0 e opportunità di automazione.

Scegliere il cambiamento significa puntare sull'ottimizzazione, sull'abbattimento dei costi operativi e su una maggiore accuratezza del lavoro.

Trattandosi di un processo complesso, meglio non fare passi falsi: per definire un layout ottimale del magazzino è preferibile affidarsi ad aziende esperte della logistica.

Quando cambiare il layout

Per poter rispondere a questa domanda devi innanzitutto analizzare le tue esigenze di stoccaggio. Dati alla mano, confronta le tue necessità con gli obiettivi aziendali che avevi fissato per capire se il layout ha bisogno di una piccola revisione.

Qui di seguito ti elenchiamo alcuni scenari in cui dovresti considerare un cambio di layout del magazzino:

  • La sicurezza del magazzino è a rischio.
  • La tua azienda prevede una crescita nel breve periodo e ha bisogno di aumentare la capacità di stoccaggio.
  • Hai pianificato l'apertura di un'altra area o spazio da destinare allo stoccaggio (fuori dal magazzino).
  • Hai dovuto gestire e superare diverse rotture di stock, per cui stai pensando di ampliare la superficie di stoccaggio per prevenire ed evitare ulteriori scenari di stock out.
  • Hai bisogno di stoccare una nuova gamma di prodotti o di cambiare il tipo di merci da stoccare.
  • Le corsie sono sature di pallet che non dovrebbero trovarsi lì.
  • Le scaffalature hanno raggiunto il 90% o addirittura il 95% di capacità di stoccaggio.
Corsie di lavoro di un magazzino con scaffalature tradizionali
Corsie di lavoro di un magazzino con scaffalature tradizionali

Perché cambiare il layout

Abbiamo detto all'inizio di questo articolo che un cambio di layout magazzino può spaventare, vuoi per costi, vuoi per complessità di implementazione. Però un layout ottimale è anche un investimento indispensabile. Per capirlo basta guardare ai vantaggi che porta nel breve e lungo termine:

  • Aumento della capacità di stoccaggio.
  • Ottimizzazione dei flussi logistici.
  • Aumento della produttività.
  • Riduzione dei costi causati dalle merci stoccate in maniera poco efficiente.
  • Distribuzione razionale dei prodotti sugli scaffali basata sulle vendite.
  • Ottimizzazione dei percorsi suddivisi per operatori che percorrono il magazzino "a piedi" e operatori che si spostano su carrelli elevatori.
  • Ottimizzazione delle fasi operative.
  • Miglioramento del ROI (Ritorno sull'investimento).
  • Più equilibrio tra lunghezza delle corsie e tempi di prelievo: corridoi molto lunghi possono aumentare i tempi di order picking.
  • Predisposizione del magazzino all'automazione.

Quali elementi del magazzino bisogna considerare?

La risposta è semplice: tutti.

In passato, quando si pensava al layout del magazzino, si faceva riferimento solo agli elementi operativi e strategici. Oggi la situazione è ben diversa: qualsiasi decisione potrebbe avere un impatto sulla salute della tua azienda.

È quindi imprescindibile raccogliere e analizzare le informazioni relative a tutti gli elementi che ricoprono una funzione all'interno della filiera.

Per questa ragione è importante affidarsi a ingegneri esperti capaci di rispondere a tutte le tue domande e in grado di leggere ogni situazione.

Ogni azienda ha le sue esigenze, ma solo i professionisti del settore possono realizzare delle valutazioni in profondità e offrire soluzioni concrete a interrogativi concreti.

Un esperto è in grado di dirti in termini estremamente precisi quanti pallet hai bisogno di stoccare, quanti vani guadagneresti cambiando il layout, come questo andrà a incidere sull'indice di rotazione o sulla gestione delle scorte.

Tutto poi va rapportato agli obiettivi, ai risultati e alle previsioni perché si possa procedere verso un layout ottimale del tuo impianto.

Mettersi nelle mani di esperti e chiedere più consulenze, non solo è indispensabile per evitare errori frettolosi, ma ti permetterà di determinare se realmente è necessario un cambio del layout.