Utilizziamo cookies propri e di terze parti per offrirle i nostri contenuti in base ai suoi interessi. Continuando a naviagare su questo sito Web, l'utente è consapevole di essere stato informato e di accettare l'installazione e l'utilizzo dei cookies. Per saperne di più, visita la nostra Cookie Policy. Accettare

Quando installare scaffalature portapallet convenzionali?

Le scaffalature portapallet convenzionali sono il sistema più versatile tra i sistemi di stoccaggio. Queste strutture sono ideali nei magazzini multicliente degli operatori logistici, in cui non è sempre possibile prevedere con esattezza i quantitativi di prodotto che entreranno. Le scaffalature si adattano facilmente a pallet di vari formati-dimensioni e permettono di eseguire operazioni di picking direttamente dalla scaffalatura.

La gestione dei vani è flessibile e lo sfruttamento della superficie è massimo, dal momento che i livelli possono regolarsi a seconda delle esigenze. Come si vede nell'immagine qui di seguito, quando si monta la struttura è possibile anche destinare la parte inferiore (primo livello di prelievo) alle le unità di carico destinate al picking manuale, mentre la parte superiore serve a conservare i pallet contenenti le scorte pallettizzate. 

 Logistics warehouse for the distribution of food products.

Prodotti alimentari stoccati all'interno di un centro logistico su scaffalature metalliche portapallet.

 

Per quanto riguarda l'impiego della scaffalatura in base all'indice di rotazione, va notato che il sistema statico offre le migliori prestazioni nei magazzini in cui si movimentano molti codici contenuti in un numero ridotto di pallet. In altre parole: su ogni pallet sono accatastate più tipi di merci e non un solo tipo di oggetto, aspetto che rende questi scaffali i più diffusi nei magazzini di piccole dimensioni, dove i prodotti ad alta rotazione sono contenuti in un numero ridotto di pallet.

Se combinata con altri sistemi, questa soluzione di stoccaggio può garantire un certo rendimento anche quando si lavora con merdi con indice di rotazione medio o basso (B e C). Per controllare la "rotazione", oltre agli scaffali, le aziende utilizzano i software per la gestione del magazzino, grazie ai quali ottengono un controllo totale dello stock  e delle giacenze.

Sempre grazie alla combinazione di software e scaffalature portapallet, è possibile applicare il sistema di stoccaggio caotico, mediante il quale è possibile sfruttare al massimo la superficie del magazzino, poiché si conserva la merce che arriva in magazzino nel primo spazio libero disponibile, migliorando di fatto la capacità effettiva (che può assestarsi oltre il 90%).

Per quanto riguarda la corretta movimentazione dei pallet su scaffalature tradizionali, bisogna sottolineare l'importanza di inforcarli dal lato corto, parallelamente rispetto alle slitte d’ingresso. Per quanto riguarda l'inserimento all'interno dei vani, se dovessero essere inforcati dal lato lungo, sarebbero necessarie delle rompitratta poste sui livelli di carico.

Rompitratta per pallet

Rompitratta per pallet.

Altri argomenti in questa categoria