La tracciabilità interna attesta la qualità e la sicurezza del magazzino

31 marzo 2022

Oggi, un sistema di tracciabilità interna è indispensabile in ogni magazzino. La sicurezza e la qualità della merce sono fattori sempre più apprezzati da fornitori e consumatori, che desiderano conoscere le varie fasi superate da ciascun prodotto.

In questo articolo analizzeremo nel dettaglio il concetto di tracciabilità interna, spiegando in cosa si differenzia dalla tracciabilità del prodotto e, soprattutto, evidenziando i fattori da tenere in considerazione per garantire la qualità del prodotto all’uscita dal magazzino.  

Che cos’è la tracciabilità interna?

La tracciabilità interna (nota anche come tracciabilità dei processi) parte dal concetto di tracciabilità del prodotto, vale a dire l’insieme di azioni, misure e procedure che consentono di descrivere e identificare un prodotto e le fasi che ha attraversato lungo la supply-chain. 

In questo senso, la tracciabilità interna riguarda il controllo effettuato sulla merce nel magazzino o nello stabilimento di produzione. Pertanto comprende le misure riguardanti la gestione o la produzione del prodotto, la distinta base (DiBa) dei materiali che lo compongono ei mezzi di sollevamento impiegati. Al contrario, il concetto di tracciabilità esterna si riferisce allo scambio di informazioni e prodotti tra gli anelli che compongono la catena di distribuzione.

La tracciabilità implica la sincronizzazione delle informazioni tra tutti gli anelli della supply-chain
La tracciabilità implica la sincronizzazione delle informazioni tra gli anelli della supply-chain

La tracciabilità interna è diventata un requisito logistico indispensabile, in particolare nei settori attenti alla qualità e alla sicurezza dello stock, come ad esempio il settore alimentare o farmaceutico. Per questo motivo, sempre più clienti e fornitori richiedono un controllo dello storico di produzione, stoccaggio e preparazione degli ordini.

Tracciabilità interna: come applicarla al magazzino?

Per monitorare in modo costante ed efficiente il percorso della merce all’interno del magazzino, è necessario un sistema di tracciabilità interna che tenga traccia del percorso di un prodotto durante il suo passaggio nel magazzino. 

Quali elementi bisogna tenere in considerazione per applicare un programma di tracciabilità interna che garantisca la localizzazione di un prodotto indipendentemente dal numero di cicli operativi cui è sottoposto?

  • Monitoraggio dei sistemi di comunicazione interni: il responsabile logistico deve sincronizzare tutti i dispositivi e le aree dell’impianto al fine di garantire la corretta comunicazione dei dati di un prodotto durante le varie fasi. La progressiva automazione dei centri logistici, con l’integrazione di codici a barre sulle etichette di ogni contenitore, semplifica questo lavoro.
  • Procedure per la localizzazione degli errori: il programma di tracciabilità interna è basato su strumenti in grado di identificare gli errori nei vari cicli operativi e individuare i prodotti coinvolti in tali processi per procedere quanto prima al loro ritiro.
  • Conoscenza degli standard vigenti: l’azienda deve basare la sua programmazione sulla normativa vigente, sia in materia di tracciabilità (ISO 9001:2015 o ISO 22005) sia per quanto riguarda gli elementi che compongono il magazzino, come ad esempio lo standard UNI EN 15635 o UNI EN 58916.
Un WMS come Easy WMS registra in tempo reale tutte le fasi che attraversa un prodotto in un magazzino
Un software come Easy WMS monitora in tempo reale tutte le tappe che il prodotto attraversa nel magazzino

Il ruolo del software nella tracciabilità interna   

Un software gestione magazzino svolge un ruolo chiave per garantire la tracciabilità interna delle referenze. Il software monitora i movimenti della merce, consentendo di avere una visione completa dei singoli contenitori: di quale prodotto si tratta, da cosa è composto, qual è il suo ordine di uscita e dove è passato.

Il WMS funge da aggregatore di informazioni di tutti gli elementi della supply-chain. Per ogni ordine in entrata, l’applicativo ERP comunica al WMS vari dati: che cosa comprende un contenitore, quali materiali, nonché la loro provenienza, o anche la targa del camion che effettuerà la consegna. 

Pertanto, la digitalizzazione del magazzino tramite applicazioni come WMS, ERP o MES garantisce non solo un controllo completo dell’inventario, ma consente anche di conoscere in tempo reale il ciclo operativo in cui si trova ogni prodotto, come è stato effettuato ogni ordine nel magazzino e quale lotto è stato prodotto con ogni materia prima. In questo modo, il cliente finale (o un qualsiasi fornitore) è in grado di risalire a tutti i processi (e alle persone che vi hanno partecipato) attraverso cui è passato il prodotto.

Inoltre, la tracciabilità interna è ancora più indispensabile per quelle aziende che effettuano processi produttivi all’interno del proprio magazzino. Proprio per questo motivo, alcuni programmi software includono una serie di moduli per sincronizzare il buffer di rifornimento con quello di produzione, al fine di garantire una produzione senza interruzioni. Questo è il caso, ad esempio, della funzionalità avanzata Software Gestionale della Produzione di Easy WMS di Mecalux.

Un sistema di comunicazione come i codici QR sono ideali per garantire la tracciabilità interna in un magazzino
Un sistema di comunicazione come i codici QR è ideale per garantire la tracciabilità interna in un magazzino

Esempio reale di un sistema di tracciabilità interna

Vediamo un esempio di implementazione di un sistema di tracciabilità interna. In particolare, il caso di Nicopan, un fornitore di prodotti di panetteria e pasticceria che controlla oltre 9.000 referenze deperibili nei suoi impianti. 

La società ha implementato Easy WMS di Mecalux per gestire l’intero flusso di lavoro delle sue installazioni logistiche. L’azienda riesce così a disporre di informazioni in tempo reale riguardo tutti i prodotti nei suoi vari magazzini.

Con questo software, gli operatori sono in grado di identificare ogni referenza: il luogo in cui si trova e quali sono le sue caratteristiche. Grazie ai terminali a radiofrequenza collegati al WMS, possono accedere a tutti i dettagli di un prodotto semplicemente scansionandone il codice a barre. Inoltre, il responsabile del magazzino ora è in grado di svolgere un controllo minuzioso delle entrate e delle uscite, un aspetto di vitale importanza per un’azienda che riceve merce sia dai fornitori oltre che dalla produzione propria.

In ultima analisi, con l’implementazione di un software gestione magazzino, questa azienda è riuscita a sincronizzare il magazzino con il centro di produzione ottenendo una logistica efficiente e una tracciabilità completa all’interno dei suoi impianti

Tracciabilità interna: la chiave della logistica attuale

Un WMS assicura l’implementazione di un sistema di tracciabilità interna efficace, ossia garantisce un monitoraggio attendibile di tutte le caratteristiche di ogni contenitore che entra ed esce dal magazzino, oltre a tenere traccia in tempo reale del processo attraverso cui è passato, dove è ubicato e il mezzo o l’operatore che lo hanno movimentato. 

Se desideri installare un sistema che rafforzi la tracciabilità interna dei tuoi impianti, non esitare a richiedere la consulenza di un esperto di Mecalux. Molte aziende hanno ottimizzato il flusso delle informazioni e l’efficienza dei cicli operativi grazie al nostro software.