Utilizziamo cookie propri e di terzi per offrirti una migliore esperienza e un servizio migliore. Utilizzando questo sito, acconsenti all'utilizzo di cookie descritti nella nostra Cookie Policy. Accettare

Mecalux mantiene la crescita con il 7% nelle vendite e migliora gli indici di efficienza

30/04/2008

Mecalux continua la crescita costante aumentando del 7% il fatturato vendite e passando dai 143,6 M di euro del primo trimestre dell’anno scorso ai 153,1 M di euro dello stesso periodo di quest’anno. L’EBITDA, margine operativo lordo, aumenta del 18% passando dai 21,1 M di euro del primo trimestre del 2007 ai 24,8 M di euro di questo periodo, evidenziando un chiaro miglioramento nell’efficienza operativa. L’utile netto incrementa leggermente dell'1%, passando da 11,4 M di euro a 11,5 M di euro. L’utile prima dell’applicazione delle imposte è migliorato del 12% e si colloca in 15,4 M di euro. Nella suddivisione per mercati geografici, le vendite si sono mantenute stabili in Europa meridionale, mentre sono incrementate del 106% in altri mercati europei e nella zona NAFTA e MERCOSUR, dove hanno sperimentato incrementi del 7 e del 5% rispettivamente. L’evoluzione degli ordinativi nel primo semestre è stata positiva dato che sono aumentati del 18% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Valutazione per mercati
Nella zona dell’Europa meridionale (Spagna, Francia, Italia e Portogallo) il fatturato si è mantenuto costante senza sperimentare una crescita comparativa. D’altro canto, l’arrivo di nuovi ordinativi è aumentato in Europa meridionale dell'8%. Nei mercati dell’Europa centrale e orientale, le entrate del Gruppo sono duplicate. Nel caso della filiale polacca, le vendite sono quadruplicate.

Nella zona NAFTA si osserva come i mercati nordamericani aumentano le vendite del 7%, anche se va tenuta presente l’influenza esercitata su questi dati dalla forte rivalutazione dell’euro. Va sottolineato inoltre l’incremento delle vendite dell’84% in valuta locale nella zona del Messico mentre gli USA hanno registrato un leggero calo.

Nella zona MERCOSUR l’incremento delle vendite è stato del 5%. In Argentina questa crescita è stata del 24% in valuta locale e in Cile del 36%.