Utilizziamo cookie propri e di terzi per offrirti una migliore esperienza e un servizio migliore. Utilizzando questo sito, acconsenti all'utilizzo di cookie descritti nella nostra Cookie Policy. Accettare

Cile: il laboratorio sismico per il comportamento delle scaffalature

20/07/2017

Il Cile è uno dei paesi più sismici al mondo, data la sua ubicazione geografica nella Cintura di fuoco del Pacifico (conosciuta anche come anello di fuoco), scenario di un'intensa attività sismica. Inoltre, presenta caratteristiche singolari che lo rendono il luogo ideale per la ricerca scientifica su questo fenomeno naturale. In tal senso, Mecalux da anni analizza e migliora il comportamento strutturale delle scaffalature.

Una vasta parte del territorio continentale del Cile si trova nella placca sudamericana, sulla linea dove converge con la placca Nazca. La prima si muove verso ovest e la seconda (che è più densa) in direzione opposta. La placca di Nazca è in subduzione al di sotto di quella sudamericana e avanza di 79 mm all'anno, generando un accumulo di energia che, se liberata, si trasforma in sisma.

Mecalux opera in questo paese dal 1998 e da sempre garantisce ai suoi clienti prodotti in cui la sicurezza è la principale priorità. Per questo motivo, fornisce scaffalature con sistemi antisismici rigorosamente conformi alla norma cilena NCh 2369, impegnandosi a realizzare progetti resistenti alle scosse.

Tale norma stabilisce i requisiti per la progettazione antisismica di strutture e impianti industriali, leggeri o pesanti.

È una raccolta della legislazione internazionale in materia di sismi, applicata alla realtà cilena. È costantemente aggiornata, in base allo studio di ogni nuovo terremoto.

 

Scaffalature a prova di terremoti

In Cile, l'attività sismica è una realtà che si verifica con una certa regolarità e che Mecalux tiene presente nella progettazione strutturale delle proprie scaffalature. Esse sono resistenti ai movimenti sismici grazie a:

  • Ingegneria di alto livello conforme alle normative vigenti in Cile e nel mondo (utilizzando un software estremamente avanzato).
  • Qualità dei materiali, che rispettano gli standard internazionali di produzione in tutti gli impianti produttivi di Mecalux
  • Innovazione continua applicata alla progettazione dei prodotti dell'azienda.
  • Uso di programmi di calcolo strutturale basati sulla simulazione.

Con questi strumenti, non solo si cerca di prevedere e garantire il comportamento ottimale delle strutture in caso di sisma, ma anche di sviluppare e ottimizzare le tecnologie con cui si producono i materiali. Tutto questo lavoro ha l'obiettivo di offrire ai clienti prodotti di eccellente qualità e le soluzioni più adatte a un costo accessibile.

 

Normativa vigente

La NCh 2369 è una norma obbligatoria in Cile. Specifica quali requisiti devono essere verificati e osservati nelle strutture di acciaio, per evitare il crollo in caso di sisma.

Si differenzia dalla normativa per gli edifici soprattutto nel calcolo dello spettro della progettazione sismica e nei parametri di deformazione. Inoltre, specificatamente per i profili laminati a freddo, la NCh 2369 è completata dalla norma nordamericana AISI, AISC e ASTM.

Simulazione

Mecalux è una delle poche aziende che utilizza la simulazione delle strutture per progettare i suoi magazzini. In tutti i paesi in cui è presente, realizza simulazioni del comportamento delle strutture in caso di eventi sismici, grazie al suo dipartimento di ingegneria, che dispone di un team tecnico specializzato in questa materia.

In pratica, realizzando la simulazione della struttura di un progetto di stoccaggio, si integrano i parametri normativi di costruzione, le dimensioni dell'ubicazione, la configurazione di progettazione che il cliente richiede in base al suo ciclo operativo, nonché il tipo di merce che verrà stoccata (tipi di pallet, misure, peso ecc.).

Il risultato è una valutazione molto precisa, che consente al cliente di conoscere il costo effettivo del futuro investimento, tenendo conto di tutte le variabili.

La simulazione strutturale in caso di sisma è di fondamentale importanza dal punto di vista economico, della sicurezza e della continuità operativa. Non solo si deve garantire l'integrità delle strutture e dei prodotti stoccati, ma soprattutto la vita delle persone.

Calcoli e verifiche strutturali

Ai sensi della norma, la verifica dei calcoli deve essere eseguita da un specialista professionale. Dopo aver verificato la correttezza dei dati e che la struttura sia idonea, verrà rilasciato un certificato di conformità e si potranno installare le scaffalature.

Quanto maggiore è l'esperienza e la professionalità dell'azienda fornitrice dei sistemi di stoccaggio, più facile sarà il processo di verifica da parte degli ingegneri revisori.

 

Nel calcolo strutturale sono comprese tutte le forze che agiscono sulle scaffalature per determinare gli sforzi e le deformazioni

 

 

 

 

 

 

Casi di successo

Mecalux ha costruito numerosi magazzini in Cile. Tutti sono rinforzati e preparati per proteggere gli operatori e la merce in caso di scosse di terremoto.

Di seguito presentiamo alcuni esempi di prestigiose aziende che si sono affidate alla professionalità di Mecalux per dotare i propri magazzini delle soluzioni più avanzate del mercato:

Iron Mountain

Nel febbraio 2010, un terremoto di magnitudo 8.8 ha scosso il Cile, con conseguenze devastanti che hanno portato a dichiarare lo stato di calamità naturale. Cinque mesi prima, l'azienda Iron Mountain, leader nell'amministrazione e registrazione di archivi, aveva richiesto a Mecalux la costruzione di un grande impianto in grado di stoccare oltre 1,4 milioni di scatole.

Dopo il sisma, l'azienda ha perso sette degli impianti forniti da altri produttori di scaffalature, ma il magazzino di Mecalux ha resistito alle scosse.

Iron Mountain ha quindi affidato a Mecalux la costruzione di altri due magazzini e la ricostruzione degli impianti crollati.

Unilever

Unilever, azienda fornitrice di prodotti di consumo, desiderava ampliare e migliorare la capacità di stoccaggio del suo centro di distribuzione, nonché aumentare la resistenza agli eventi sismici delle sue strutture. Ha richiesto la collaborazione di Mecalux per calcolare, progettare e mettere in funzione uno dei suoi maggiori progetti di espansione.

Il miglioramento delle strutture è stato effettuato adeguando il supporto sismico dell'impianto originale (costruito nel 2002) alla norma NCh 2369, approvata un anno dopo. Per Unilever, la sicurezza è una priorità e in questo senso qualsiasi problema, anche il più piccolo, doveva essere previsto e risolto.

Il risultato è stato ottimizzare e aumentare la capacità di stoccaggio, sfruttando alcuni materiali della struttura esistente, aggiungendo nuove scaffalature e modificando la distribuzione. Tutto ciò, senza fermare il ciclo operativo del magazzino, mantenendo i flussi di entrata e uscita di pallet, nonché la preparazione degli ordini.

Bodenor (Kimberly-Clark)

Dopo il terremoto del 2010, l'operatore logistico Bodenor si è rivolto a Mecalux per la fornitura di un nuovo magazzino per il suo cliente Kimberly-Clark, fabbricante di prodotti per l'igiene. L'impianto è composto da scaffalature drive-in, con una capacità di oltre 13.000 posti pallet.

Le scaffalature di Kimberly-Clark sono conformi alla norma NCh 2369 in termini di requisiti da soddisfare affinché le strutture d'acciaio sopportino qualsiasi movimento sismico, per evitarne il crollo

 

Bodenor ha scelto le scaffalature di Mecalux per l'alto livello di tecnologia applicato alla progettazione e alla produzione, per le materie prime utilizzate, la vernice, le finiture e il processo di montaggio.