Normagrup: l'automazione illumina la logistica

Normagrup punta sull'innovazione e sulla tecnologia più avanzata con un magazzino automatico per contenitori e il software di Mecalux

Trascrizione

Senza ombra di dubbio il più grande successo degli ultimi anni. Da quando abbiamo deciso di adottare un sistema automatico di stoccaggio, si può chiaramente distinguere un prima e un dopo nel nostro modo di lavorare.

Siamo produttori di materiale elettrico, fabbrichiamo fondamentalmente quattro tipi di prodotti: illuminazione, illuminazione di emergenza, rilevazione incendi e testate ospedaliere.

Mikel Jaureguizar Direttore Generale

Normagrup, fondata nel 1971, è un’azienda specializzata nella vendita di prodotti tecnologici per il settore industriale.

Mecalux ha progettato un magazzino automatico per contenitori composto da quattro corsie di 7 m di altezza e 33 m di lunghezza, con scaffalature a doppia profondità e con una profondità totale di 19 m.

Il magazzino automatico può ospitare 8.000 casse in soli 625 m2 di superficie.

Questo sistema ottimizza lo spazio disponibile e velocizza le attività di stoccaggio e gestione delle materie prime grazie alla robotica.

Il progetto era già stato pianificato fin dall'inizio con tutte le caratteristiche che abbiamo implementato. In altre parole, inizialmente abbiamo acquistato tre Miniload; quest'anno abbiamo acquistato il quarto e l'anno prossimo implementeremo il quinto.

L'intero progetto è stato pianificato complessivamente fin dall'inizio e questo, ovviamente, è un gran vantaggio. Un altro beneficio è la flessibilità del sistema, ovvero la capacità di Mecalux di adattarsi alle nostre esigenze, di adattare il suo software alle nostre richieste. Ci sono altri fornitori che hanno un sistema standard, non personalizzato ma questo per noi non andava bene. Pertanto, la flessibilità è indubbiamente fondamentale.

Conosciamo Mecalux da molti anni e lavoriamo con loro da molto tempo sui sistemi di stoccaggio tradizionali. Abbiamo esaminato varie alternative e una di queste era la loro. Un progetto come questo richiede uno studio molto approfondito dei requisiti e Mecalux ha sempre saputo rispettare tutte le nostre necessità ed esigenze.

Mikel Jaureguizar Direttore Generale

Il processo logistico di questo centro inizia con la ricezione dei pallet di materia prima.

Un operatore si occupa di ricevere la merce, classificarla e stoccarla in cassette in plastica. Prima di essere introdotte, le casse vengono etichettate con tutte le informazioni rilevanti e vengono pesate per verificare la corrispondenza tra le informazioni teoriche delle materie prime stoccate con quelle reali.

Dopo aver verificato la correttezza delle informazioni, il Miniload stocca ogni contenitore basandosi su un sistema di stoccaggio caotico. Un sistema di stoccaggio che permette una perfetta tracciabilità delle materie prime da parte del software di gestione di Mecalux Easy WMS.

Quando le linee di produzione richiedono materie prime, l’ERP di Normagrup comunica con Easy WMS per dare ordini in uscita ai materiali corrispondenti.

La logistica interna di questo centro avviene mediante la gestione di Easy WMS dei movimenti degli AIV (veicoli intelligenti autonomi). Questi elementi di trasporto interno percorrono il magazzino in modo intelligente seguendo gli ordini ricevuti dal software di Mecalux. Easy WMS può orchestrare tutti i movimenti grazie all’ottima integrazione e alla costante comunicazione tra entrambi i sistemi.

Oltre a rifornire le linee di produzione, gli AIV possono anche spostare i prodotti finiti dalle linee di produzione al Miniload.

Al momento, Normagrup esegue le spedizioni manualmente. Un operatore compone i pallet e li etichetta per una corretta spedizione.

Il magazzino automatico per contenitori è gestito dal software di gestione Easy WMS di Mecalux.

Il software controlla 700 movimenti di casse al giorno, rifornendo le linee di produzione e stoccando le materie prime in base a criteri predefiniti.

L'aspetto positivo di Easy WMS è che non è complesso da usare. La visualizzazione dei dati è abbastanza semplice e comprensibile. Ci permette di formare le persone in modo molto semplice e, a parte questo, gli operatori non devono usarlo in prima persona, infatti sono le macchine che interagiscono con Easy WMS, che è l'apice dell'automazione. Molti altri software sono limitati sotto questo punto di vista.

Ci ha permesso di avere un maggiore controllo sulla tracciabilità dei prodotti. Poter identificare i semilavorati, i lotti, il sistema FIFO e, soprattutto, la logistica inversa, cioè controllare non solo quando il materiale viene aggiunto alla linea, ma anche quando viene restituito e continua a essere tracciato nello stesso modo. Questo era uno dei punti deboli del nostro sistema di produzione.

Una cosa che si nota entrando in magazzino è che non si vedono persone che corrono. Le persone fanno quello che devono fare alla loro postazione di lavoro. La gestione dei materiali, che prima era un po' più caotica: porta, prendi, mi serve subito... Soprattutto, "mi serve subito, sto aspettando da un'ora". Ora questo non accade più. Se si scende al piano inferiore, ora le persone fanno quello che devono fare e aggiungono valore al prodotto; non si occupano più di spostarlo da una parte all’altra, di questo di occupano gli AIV.

Tomás Castro Responsabile di Produzione e Ingenieria

Normagrup dimostra il suo impegno verso l'innovazione e la tecnologia più avanzata con questo magazzino automatizzato per contenitori e con il software Mecalux, un sistema che ha migliorato la gestione delle materie prime, ottimizzato gli spazi e aumentato il flusso dei movimenti.

Alla fine, gli intangibili diventano così tangibili che sono fuori discussione. I risparmi sono così evidenti che non possono essere misurati in euro, ma possono essere misurati in altri vantaggi che ci permettono di crescere. Se non avessimo optato per questo tipo di sistema, ora non potremmo lavorare in questo stabilimento così come stiamo facendo; sarebbe impossibile. Per lo spazio, perché ovviamente un sistema come questo permette di comprimere molto di più l'intero magazzino, di avere più capacità, oltre alla velocità e flessibilità che offre. Senza ombra di dubbio.

Sono molto entusiasta della soluzione. Il primo a credere in questa soluzione sono stato io. Me ne sono reso conto subito. Penso che queste cose spettino alla direzione e la nostra direzione ha capito subito che si trattava di un sistema efficace.

Insisto, tornare indietro sarebbe una follia. Se mi venissero restituiti i soldi per ritirare il sistema, non lo farei mai. Impossibile.

Mikel Jaureguizar Direttore Generale