Utilizziamo cookie propri e di terzi per offrirti una migliore esperienza e un servizio migliore. Utilizzando questo sito, acconsenti all'utilizzo di cookie descritti nella nostra Cookie Policy. Accettare

Mecalux costruisce uno dei centri logistici più alti d'Europa

Il nuovo centro logistico di Hayat Kimya, in Turchia, con una capacità di 161.000 pallet, diventa un modello di riferimento a livello mondiale nel settore dei magazzini automatici autoportanti. Un impianto colossale di 46 metri d'altezza ha permesso di far fronte alla centralizzazione dei processi logistici e di produzione di questa importante azienda del settore chimico.

Mecalux costruisce uno dei centri logistici più alti d'Europa

Trascrizione

Hayat Kimya, azienda chimica leader nel mercato turco ed eurasiatico, ha la sua sede a Izmit, in Turchia, dove si trovano i suoi 4 centri produttivi destinati alla fabbricazione di prodotti per l'igiene e la pulizia.

A seguito dell'enorme crescita produttiva degli ultimi anni, Hayat ha affidato a Mecalux la costruzione di un magazzino in grado di gestire, in modo completo e automatizzato, la logistica e lo stoccaggio.

Con le sue 10.000 tonnellate di struttura, il silo di Hayat possiede delle incredibili dimensioni che superano abbondantemente quelle di un magazzino convenzionale.

46 metri di altezza,120 metri di lunghezza per 105 metri di larghezza…

con una capacità di stoccaggio di 161.000 pallet

Tarik Demiryakan (Responsabile della logistica di Hayat Kimya)

"Hayat Kimya ha investito parecchio in questo magazzino e siamo molto contenti di ottenere benefici immediati. Abbiamo risparmiato enormemente chiudendo i magazzini esterni e creandone uno centralizzato, che ci ha permesso di eliminare il trasporto tra le diverse ubicazioni. Attualmente le merci si muovono per i diversi processi senza necessità di manipolazione umana".

Il collegamento trai i centri produttivi e il silo avviene attraverso 4 tunnel sopraelevati, che collegano le fabbriche di fazzoletti di carta, prodotti igienici e detergenti con il centro logistico, rendendo in questo modo più agili i tempi di spostamento delle merci.

Tali tunnel consentono il transito di un grande numero di pallet, grazie ai trasportatori ad accumulo al loro interno e agli elevatori a doppio pianale, che situano i pallet a livello per il loro ingresso al magazzino.

Il magazzino è composto da un silo e un edificio operativo su 4 piani o livelli.

Gli uffici si trovano al livello 1.

Al livello 2 vengono svolte le operazioni di picking e nei livelli 0 e 3 si esegue l'ingresso della merce al silo.

La merce, proveniente dalle fabbriche, viene trasportata prevalentemente attraverso i tunnel, per poi entrare nel silo mediante due circuiti di binari elettrificati da 450 metri ciascuno, situati al livello 0 e 3. Tutte le operazioni avvengono in modo completamente automatizzato.

Il sistema di binari elettrificati, grazie all'elevata velocità di spostamento, che raggiunge i cento metri al minuto, consente numerosi movimenti di entrata e uscita.

Al livello 0, Mecalux ha installato un sistema di scarico automatico dei camion, mediante il quale entra la merce che proviene dalla fabbrica di detergenti, situata a 2 Km.

Entrambi i livelli dispongono di una postazione di identificazione che verifica le dimensioni e di una bilancia per garantire che non venga superato il peso stabilito. Una volta superato il controllo, i pallet sono caricati sui carrelli dei binari elettrificati e portati al silo.

Il silo di Hayat dispone di 15 trasloelevatori che collocano la merce nei suoi 24 livelli di stoccaggio in altezza, con la tecnologia più avanzata.

 

Con 46 metri di altezza, 120 metri di lunghezza e 105 metri di larghezza, questo silo di grandi dimensioni è in grado di ospitare oltre 161.000 pallet.

I trasloelevatori sollevano la merce mentre la spostano longitudinalmente, per migliorare i tempi di collocazione e prelievo, e possono raggiungere una velocità massima di 180 metri al minuto. Questi trasloelevatori sono inoltre dotati di forche telescopiche, un meccanismo di movimentazione orizzontale che aiuta a depositare o estrarre le unità di carico nelle scaffalature a fondo semplice e doppio.

Il silo di Hayat è stato progettato con elevate misure di sicurezza, per ridurre le possibilità di rischio, e con il sistema oxyreduct per la prevenzione antincendio. Le porte di entrata al silo mantengono l'adeguata percentuale di ossigeno al suo interno.

Hayat si trova in una zona ad alto rischio sismico. È stato quindi necessario rinforzare la sua costruzione con elementi di fissaggio e con una struttura aggiuntiva di 2000 tonnellate.

Ümit Ugur (Director del Grupo de logística de Hayat Kimya)

“La cosa più importante nella costruzione di un magazzino automatico è identificare e specificare correttamente fin dall'inizio le esigenze e le aspettative. In questo modo tutti i processi possono essere progettati nel modo più idoneo. Più è preciso il progetto iniziale, maggiore efficenza e vantaggi si otterranno dal magazzino automatico.”

La zona di Picking ad Hayat è situata al livello 2 ed è composta da due aree. Una per il picking con scaffalature di pallettizzazione convenzionale e un'altra con canali dinamici dotati di 4 navette. Nella zona di picking manuale vengono stoccati i prodotti a media e bassa rotazione e in quella di picking automatico quelli a maggiore rotazione.

La merce arriva dal silo attraverso 4 elevatori, che collegano la zona di binari elettrificati del livello 3 e quella di picking. Il software di gestione Easy di Mecalux la dispone nel modo più adeguato e indica all'operatore l'itinerario di picking ottimale per la composizione dell'ordine che si sta preparando.

Una volta completato il pallet, si imballa, si etichetta e si invia attraverso due elevatori ai binari elettrificati del livello 0, che portano i pallet fino alla zona di spedizione.

La zona di spedizione, al livello 0, è dotata di 17 canali dinamici.

I canali dinamici, con capacità per 33 pallet ciascuno, sono sistemi ad accumulo per gravità, che spostano i pallet sulla loro superficie sfruttando l'inclinazione adeguata e che consentono di raggruppare la merce per ordine o itinerario.

 

Hayat Kimya mantiene operativo il suo sistema di entrata e uscita di camion ventiquattro ore al giorno, sette giorni su sette, per poter così gestire più di 150 camion al giorno. Una cifra che è stata possibile grazie all'automatizzazione di tutto il complesso.

Celalettin Dizman (Direttore dello sviluppo dei sistemi e delle operazioni di Hayat Kimya)

“Con l'aiuto del team di Mecalux, abbiamo installato il WMS nella maggior parte dei nostri processi funzionali. Disponiamo di un grande sistema totalmente integrato, dall'inizio della produzione fino al carico del camion.”

Mecalux ha costruito per Hayat uno dei magazzini autoportanti più grandi d'Europa. Grazie a un progetto studiato in base alle sue esigenze di stoccaggio, produzione e spedizione, si è ottenuta la totale ottimizzazione dello spazio di stoccaggio, il controllo dettagliato di ogni prodotto e la massima efficienza mediante l'automatizzazione di tutti i processi.

L'impianto di Hayat Kimya ha rappresentato per Mecalux una grande sfida ed è divenuto un riferimento mondiale per i magazzini automatici autoportanti.

Visualizza piena trascrizione

Nascondere la trascrizione