Utilizziamo cookie propri e di terzi per offrirti una migliore esperienza e un servizio migliore. Utilizzando questo sito, acconsenti all'utilizzo di cookie descritti nella nostra Cookie Policy. Accettare

Mecalux distribuirà 12 milioni di euro sottoforma di dividendo e nuove azioni tra i suoi azionisti

26/06/2007

L’assemblea generale degli azionisti ha approvato una ripartizione sotto forma di dividendo di 0,49 euro per azione, per un importo totale di 12 milioni di euro e un 25% del risultato netto del gruppo nel 2006. Contemporaneamente è stato approvato un ampliamento del capitale liberato, che prevede la proporzione di una azione nuova per ogni dieci azioni in circolazione che verranno assegnate gratuitamente agli azionisti, arrivando così all’ importo di 2.444.200 euro e a un totale di 2.444.200 nuove azioni ordinarie. Inoltre, l’assemblea degli azionisti di Mecalux ha approvato i risultati del 2006 che mostravano un aumento delle vendite generalizzato con un incremento dell’82% di fatturazione passando dai 292,5 milioni di euro del 2005 e dai 531,1 milioni di euro 2006. Fulcro dell’anno finanziario relativo al 2006 è stato il consolidamento del Gruppo Esmena che ha incrementato il giro d’affari di 154,2 milioni di euro. Il beneficio netto nel 2006 è aumentato del 56% passando da 30,9 a 48,2 milioni di euro.

Mecalux continua la propria crescita ed espansione
La crescita di Mecalux è il risultato dell’acquisizione strategica di nuove aziende, dell’incremento della divisione dei magazzini automatizzati e della crescita di tutti i mercati in cui è presente. Il 2006 è stato l’anno dell’integrazione di Esmena e TKINSA (la divisione dei magazzini automatizzati di ThyssenKrupp finanzialmente integratasi nel 2005), due acquisti strategici per la società. La crescita di Mecalux è stata di un 29% senza considerare l’acquisizione del Gruppo Esmena. Mecalux continua ad avere una presenza crescente in tutti i mercati ed ha aumentato le vendite di un 22% nell’Europa meridionale, un 61% in altri mercati europei, un 41% nell’area NAFTA e un 35% in Sudamerica. L’automatizzazione continua ad essere l’obiettivo futuro dell’azienda.

Investimenti nel 2006 in impianti di produzione;
Gli investimenti nell’ampliazione di nuovi impianti di produzione hanno raggiunto un totale di 36,8 milioni di euro. L’aumento della necessità di produzione di Mecalux e l’efficiente attività della divisione robotica hanno reso necessari questi investimenti:

  • Nuovo stabilimento di produzione di apparecchiature per la robotica e l’automatizzazione di magazzini a Gliwice, Polonia. Nel 2006 il Gruppo ha raggiunto in quest’area le condizioni necessarie per giustificare la creazione di un nuovo centro di produzione specifico di circa 20.000 m2, che si aggiungono ai 35.000 m2 attuali. I fattori che hanno influito nella scelta di questo Paese sono stati la possibilità di ricevere aiuti fiscali da parte del governo polacco, minori costi produttivi e la vicinanza geografica con paesi in forte sviluppo dell’Europa centrale e dell’est. Tale stabilimento ha iniziato ad essere operativo nel primo semestre del 2007.

  • Ampliamento della fabbrica di Esmena, Gijón (Asturie, Spagna). Il forte incremento nelle vendite del Gruppo e le positive prospettive future, hanno reso necessario l’ampliamento dell’attuale stabilimento di produzione con l’aggiunta di 15.000 m2 che si sommano ai 32.000 m2 già esistenti. Le risorse investite in questo ampliamento, che si concluderà nel giro di tre anni, sono state in parte sovvenzionate dal Principato delle Asturie.

  • Lo stabilimento di Chicago di Mecalux è stato ampliato di 10.000 m2, i quali si aggiungono ai 25.000 m2 esistenti per rispondere alle necessità di maggiore produzione in seguito all’aumento delle vendite in questo mercato.

    Comunicato dell’acquisizione dell’opzione dell’acquisto di UFC Interlake Co.
    Come conclusione dei risultati del 2006, all’inizio dell’anno finanziario 2007 Mecalux ha annunciato l’acquisizione di un’opzione di acquisto sulla compagnia americana UFC Interlake Holding Co, uno dei principali fornitori del sistema di immagazzinaggio degli Stati Uniti. L’opzione di acquisto ha avuto un costo di 7,5 milioni di dollari e verrà resa effettiva nella seconda metà del 2008. Con questa prospettiva, Mecalux renderà più stabile la sua posizione negli Stati Uniti, nel mercato dei magazzini automatizzati e consoliderà la sua leadership in America Latina.