BASF: gestione intelligente e controllata dello stock

22/01/2021

Per celebrare il 20° anniversario dell'apertura del suo stabilimento di Indaiatuba (Brasile), dedicato alla produzione di catalizzatori, il produttore e distributore chimico BASF digitalizzerà tutti i processi del suo magazzino. Per farlo, installerà il sistema di gestione magazzini (WMS) Easy WMS di Mecalux, che è responsabile del controllo dello stock e deve assicurare la movimentazione ininterrotta dei prodotti.

L'obiettivo di questo progetto è quello di avere un controllo più rigoroso della merce. Fino ad ora, tutte le disposizioni erano gestite manualmente con carta e matita, il che comportava un rischio molto elevato di errori.

Easy WMS, invece, controllerà i prodotti del magazzino, identificati tramite etichetta RFID, in modo completamente automatico e sicuro. Grazie a questa modalità, tutti i cicli operativi saranno molto più fluidi, in quanto il sistema garantirà che i materiali necessari vengano inviati alle linee di produzione al momento opportuno.

Alexandre Ferreira - Ingegnere di Progetto e Ingegnere Regionale presso BASF
"Il sistema di gestione magazzini Easy WMS svolge un ruolo chiave all'interno del progetto 2DMC Full Traceability di BASF. Si tratta di un'iniziativa che mira a migliorare l'intera filiera produttiva, garantendo la piena identificazione e tracciabilità dal momento in cui le materie prime vengono ricevute fino a quando i prodotti finali vengono spediti al cliente. Easy WMS ha dimostrato di essere un sistema flessibile e ben strutturato da integrare con tecnologie come RFID, SCADA o PMS, tra i vari. Il successo di questo progetto servirà da punto di partenza per gli altri impianti catalizzatori BASF nel mondo, poiché lo stabilimento di Indaiatuba sarà il primo ad applicare il concetto di digitalizzazione nei processi di identificazione e tracciabilità.”

Easy WMS garantirà un controllo rigoroso della merce di BASF

Chimica per un futuro sostenibile

Fondata in Germania, BASF è una delle più grandi aziende chimiche al mondo. Nel 2000, l'azienda ha aperto a Indaiatuba, nello stato di San Paolo, un impianto di produzione per la fabbricazione di catalizzatori, indispensabili per filtrare l'aria delle auto. Se c'è una cosa che caratterizza queste strutture è la sostenibilità; tutti i processi sono progettati per sfruttare al meglio ciascuna delle risorse, ridurre al minimo l'impatto ambientale e gli sprechi.