CCV: trasportatori automatici per gestire 20.000 prodotti al giorno

CCV: trasportatori automatici per gestire 20.000 prodotti al giorno

CCV ha incrementato del 66% il numero di prodotti che riceve al giorno, passando da 12.000 a 20.000

CCV: trasportatori automatici per gestire 20.000 prodotti al giorno

CCV ha inaugurato un nuovo magazzino nel nord-est della Francia con il quale intende affrontare le sue prospettive di crescita e le sfide presentate dall'omnicanalità. A tal fine, Mecalux ha installato un circuito di trasportatori per contenitori destinato ad aumentare il flusso interno della merce. I benefici? Il numero di prodotti ricevuti quotidianamente da questo rivenditore di articoli di moda è aumentato del 66% rispetto al suo precedente magazzino, passando da 12.000 a 20.000 prodotti.

Crescita e trasformazione

Fondato nel 1985 a Épinal (Francia), CCV è un rivenditore multimarca di moda che commercializza articoli prêt-à-porter per uomini, donne e bambini. Il suo slogan non poteva essere più rappresentativo: “Ça change la vie” (in italiano, “questo ti cambierà la vita”). CCV è caratterizzato da continui cambiamenti e trasformazioni, con l'obiettivo di ampliare il proprio mercato e di soddisfare un numero crescente di clienti in tutto il paese.

Attualmente, possiede oltre 30 negozi in tutta la Francia nei quali è possibile trovare circa 20.000 capi di abbigliamento e calzature di oltre 150 marche riconosciute.

Dopo il successo ottenuto con l'inaugurazione dei suoi negozi, il suo prossimo obiettivo è quello di aumentare le vendite online che, al momento, rappresentano il 5% delle vendite totali. Lo scopo di CCV è che tale quota raggiunga il 15% e che si instauri un modello di business omnicanale.

L'omnicanalità è una strategia di marketing particolarmente vantaggiosa per i clienti, poiché hanno la possibilità di scegliere tra più canali attraverso i quali acquistare e ricevere i prodotti. Ad esempio, possono recarsi in uno dei 30 negozi CCV o, se lo preferiscono, acquistare i prodotti attraverso il sito e riceverli a casa, in un punto di raccolta o in uno qualsiasi dei negozi fisici della società.

Tuttavia, l'omnicanalità presenta un'elevata complessità da un punto di vista logistico. Da un lato, è necessario un grande spazio per accogliere tutti i prodotti. Dall'altro, è fondamentale un'organizzazione impeccabile dei cicli operativi al fine di accelerare la preparazione degli ordini e di spedirli nel più breve tempo possibile.

Deciso ad implementare una strategia omnicanale nella sua attività, CCV ha inaugurato un nuovo impianto logistico di 5.000 m² a Capavenir-Vosges, a soli 10 km da Épinal. Oltre ad una zona amministrativa, è stata installata un'area di 4.000 m² dove vengono stoccati 100.000 prodotti (circa 12.000 referenze) e si ricevono 20.000 articoli/giorno.

Maggiore velocità nel nuovo magazzino

Nell'avviare questo magazzino, Michel Gladstein, CEO di CCV, aveva ben chiaro che doveva aggiornare completamente la logistica. Ci spiega: “Prima, l’intero ciclo operativo era manuale. Gli operatori dovevano fare molti viaggi per spostare la merce da un posto all'altro, modalità che richiedeva molto tempo e aumentava la possibilità che commettessero errori”.

La società era pienamente consapevole del fatto che questo punto rappresentava uno degli aspetti migliorabili: “La nostra priorità era quella di accorciare le distanze percorse dagli operatori perché, col tempo guadagnato, potevano dedicarsi ad altre attività che incidono sulla produttività dell'intero magazzino. Volevamo anche essere in grado di aumentare il numero di prodotti da movimentare ogni giorno utilizzando lo stesso numero di operatori”, dice Gladstein.

Per ottenere una maggiore velocità, la società ha proposto di implementare un sistema di lavoro just-in-time, che consiste nel minimizzare i tempi di stoccaggio e spedizione della merce. Il magazzino dispone soltanto della merce indispensabile per servire i suoi clienti, per cui molti ordini vengono preparati per cross-docking (man mano che arrivano i prodotti inviati dai fornitori, vengono distribuiti direttamente senza dover essere stoccati).

Come poteva allora CCV accelerare gli spostamenti interni della merce? Dopo aver analizzato le sue esigenze, Mecalux ha pensato ad un intero circuito di trasportatori per contenitori. Michel Gladstein spiega: “I trasportatori operano molto bene e sono molto pratici. Riducendo al minimo gli spostamenti degli operatori, questi ultimi possono concentrarsi su altre attività manuali, eliminando quindi i tempi di inattività”.

Il risultato è stato un successo. Ora CCV riceve 20.000 prodotti al giorno (ossia il 66% in più rispetto al suo vecchio magazzino, dove ne riceveva 12.000). Vengono inoltre preparati e spediti fino a 800 ordini in un solo giorno.

Collegamento automatico tra diverse aree

I trasportatori installati nel magazzino di CCV collegano automaticamente l’area di preparazione degli ordini alla zona di consolidamento e spedizione della merce.

Gli operatori che lavorano nelle postazioni di preparazione degli ordini ricevono la merce pallettizzata, principalmente tessili e calzature. Successivamente, cominciano a preparare gli ordini su grandi tavoli abilitati a svolgere tale funzione. Quando l'ordine viene completato, depositano il contenitore in uno dei due circuiti di trasportatori, assegnato in funzione della postazione di picking.

Con una lunghezza di 34,5 m, entrambi i circuiti si collegano automaticamente ad una zona di ricircolo. Quest’ultima dispone di una postazione di identificazione automatica dotata di un lettore RFID. Quando il contenitore attraversa quella postazione, il sistema gli assegna una delle cinque rampe di uscita. Queste rampe misurano 12 m di lunghezza e funzionano per gravità, hanno cioè una leggera inclinazione affinché i contenitori si spostino fino alla fine del trasportatore in autonomia. Ogni rampa può accumulare fino a 19 contenitori, in modo da poterne ospitare un totale di 95 in attesa di essere spediti.

Il ricircolo svolge la funzione di distribuire i contenitori in sequenza su ogni rampa, aiutando così le successive attività di consolidamento e spedizione della merce. Se una delle rampe è piena, il sistema ordina che il contenitore o i contenitori destinati a tale rampa restino nel circuito di ricircolo in attesa che si svuoti.

“Il trasportatore si è integrato perfettamente con l'organizzazione del nostro magazzino e i nostri operatori si sono facilmente adattati a questo nuovo strumento di lavoro”, celebra il CEO. Come misura di sicurezza aggiuntiva, il circuito dispone di sei passaggi pedonali se, in caso di emergenza, un operatore dovesse attraversare il circuito.

Sfide della logistica nella moda

Il rivenditore multimarca CCV si trova di fronte a un obiettivo fondamentale: servire un numero crescente di clienti nei 30 negozi che ha distribuiti in Francia e, al contempo, consegnare gli ordini a coloro che acquistano attraverso il suo sito web (ccvmode.com).

Come può raggiungerlo? Velocizzando i cicli operativi del suo magazzino di Capavenir-Vosges e facilitando il lavoro del suo team grazie all'automazione del trasporto interno. In questo modo, la società si assicura che gli operatori possano dedicarsi esclusivamente alla preparazione degli ordini.

Secondo Michel Gladstein, CEO di CCV: “Dopo aver confrontato diverse proposte, abbiamo optato per quella di Mecalux perché è un'azienda leader del mercato, fattore determinante per la nostra decisione. Siamo molto soddisfatti del risultato; ci hanno dimostrato che dispongono dei mezzi di produzione per adattarsi a qualsiasi necessità. E, come se non bastasse, il monitoraggio durante l'intero processo di assemblaggio è stato molto accurato”.

I trasportatori di Mecalux contribuiscono ad evitare lo spostamento manuale della merce e, di conseguenza, ne intensificano il flusso interno. Con l'automazione, il nuovo centro logistico CCV è in grado di stoccare 12.000 referenze e gestire il ricevimento giornaliero di 20.000 prodotti

Con l'aiuto dei trasportatori abbiamo migliorato la nostra produttività: i nostri processi sono molto più rapidi e affidabili. In questo momento stiamo massimizzando le vendite via Internet e, per farlo, abbiamo bisogno di un'efficiente preparazione degli ordini. Grazie al successo dei trasportatori, stiamo pensando con molta probabilità di automatizzare altri cicli operativi del nostro magazzino.

Michel Gladstein, CEO di CCV

Vantaggi per CCV

  • Progressione del rendimento: con questo nuovo magazzino, il numero di prodotti che CCV gestisce quotidianamente ha registrato un aumento del 66%.
  • Rapidità e sicurezza: i trasportatori apportano grande dinamismo al trasporto della merce, minimizzando il rischio di incidenti. Inoltre, gli operatori possono dedicarsi ad altre attività a maggiore valore aggiunto.
  • Collegamento automatico: i trasportatori collegano automaticamente le postazioni di picking con l'area delle spedizioni ed effettuano un trasferimento sicuro e sequenziato degli ordini.

Prodotti in questo progetto

Consultate un esperto 800 141 348

Richiesta di preventivo e informazioni