Utilizziamo cookies propri e di terze parti per offrirle i nostri contenuti in base ai suoi interessi. Continuando a naviagare su questo sito Web, l'utente è consapevole di essere stato informato e di accettare l'installazione e l'utilizzo dei cookies. Per saperne di più, visita la nostra Cookie Policy. Accettare

Tipologie di picking: prelievo "uomo alla merce" e "merci all'uomo"

Esistono differenti tipologie di picking destinate allo stoccaggio di unità di dimensioni più piccole, quali i contenitori e i prodotti sfusi. Quando si parla di minuteria, prodotti come casse e contenitori permettono di sveltire le operazioni di picking e la preparazione degli ordini, ma a livello di sistema, funzionano in maniera completamente differente dal pallet.

La modalità di movimentazione della merce all’interno dell’impianto e le procedure di picking vanno analizzate dettagliatamente in fase di progettazione perché hanno una ripercussione economica sul magazzino. 

Sistema di stoccaggio per la minuteria

In un magazzino possono convivere diversi tipi di sistemi per la preparazione degli ordini o picking a seconda delle caratteristiche dei distinti prodotti.

  1. Scaffalatura classica leggera
  2. Scaffalatura classica leggera con passerelle
  3. Scaffalatura classica leggera su basi mobili
  4. Scaffalature per picking servite con commissionatore
  5. Scaffalature per pallet servite con commissionatore
  6. Scaffalature portapallet servite da carrelli trilaterali combinati
  7. Scaffalature a gravità per picking
  8. Scaffalature a gravità per picking con pick-to-light
  9. Magazzino automatico servito da trasloelevatore miniload

Per questa ragione si prendono in considerazione tre tipologie di picking:

  1. Picking “uomo alle merci”: l’operatore addetto al picking deve spostarsi all’interno del magazzino sino all’ubicazione di ciascuna delle unità che deve prelevare da ogni linea di preparazione.
  2. Picking “merce all'uomo”: l’operatore non si muove dalla postazione di picking ed è una macchina a consegnargli la merce, lasciandola a portata di mano.
  3. Picking a sistema misto: quando in un magazzino sono presenti sistemi di stoccaggio combinati e varie modalità di funzionamento che dipendono da ogni prodotto specifico.

Picking "uomo alla merce"

Il principio di picking man-to-goods è indicato per le aziende il cui carico varia consistentemente. Ciò può dipendere dal comportamento del mercato che produce un'oscillazione delle vendite o dai picchi stagionali. Il principale vantaggio di questo principio risiede nella facilità di installazione e per un certo risparmio sui costi (almeno inizialmente).

Il principio "uomo alla merce" costa meno, però il livello di efficienza e il numero dei prelievi effettuati ogni ora è basso. Ciò si verifica a causa dell'errore umano, assente invece nelle soluzioni automatizzate.

Questo principio fa guadagnare flessibilità e permette di lavorare adeguatamente con indici di rotazione lenta (C) e parco referenze più vasto, però perde in efficienza.

Picking "merce all'uomo"

Il prelievo goods-to-man è un metodo di prelievo che avviene attraverso un sistema di trasporto senza operatore che può essere semiautomatizzato, completamente automatizzato o dinamico. L'addetto al prelievo rimane sul punto di prelievo senza mai spostarsi.

Seppur i costi risultino più elevati rispetto ai sistemi che sfruttano il principio "uomo alla merce", il processo di lavoro all'interno di un impianto di prelievo automatizzato è più efficiente. Non tutti i sistemi automatici si adattano alle oscillazioni degli ordini o ai picchi stagionali (per via della poca flessibilità offerta).

I magazzini verticali e i magazzini rotanti orizzontali, come quelli illustrati in basso ad esempio, ottimizzano i processi di prelievo in presenza di indici di rotazione costanti che non superano mai in quantità un certo numero di prelievi.

Esempio di magazzino verticale

Sistema di stoccaggio verticale.

Magazzino rotante orizzontale

Sistema carrousel orizzontale.

Other topics in this category